Home Gravidanza Salute e benessere

Avocado in gravidanza: i benefici

di Luisa Perego - 18.07.2023 - Scrivici

guacamole-gravidanza
Fonte: shutterstock
Si può mangiare l'avocado in gravidanza? E il guacamole? Quali sono i benefici? C'è il rischio di contrarre la toxoplasmosi? Bisogna lavarlo?

In questo articolo

Avocado in gravidanza

L'avocado (Persea americana Mill.) è un frutto tropicale e subtropicale originario del Messico e dell'America centrale. A livello mondiale è sempre più amato e commercializzato, tanto da aver ampliato la propria distribuzione grazie ai suoi rilevanti benefici nutrizionali. Il Messico produce più del 30% degli avocado a livello mondiale, rappresentando il principale produttore ed esportatore di avocado al mondo: per questo Paese è diventato una coltura di grande interesse con un grande impatto economico.

La parola "avocado" deriva dalla parola azteca "ahuacatl", che dopo le modifiche apportate dalla lingua spagnola, ha dato origine alla parola "ahuacate" o "aguacate". L'avocado è originario del Messico e dell'America centrale e ci sono prove del suo consumo in Messico già 10.000 anni fa. La prima testimonianza dell'esistenza dell'avocado risale alla presenza di semi di avocado nella grotta di Coxcatlan, nella valle di Tahuacan, a Puebla, in Messico.

I frutti dell'avocado hanno dimensioni, forma e peso variabili, a seconda della varietà, delle condizioni climatiche e delle pratiche agricole utilizzate durante la coltivazione. Attualmente sono state identificate più di 500 varietà di avocado, ma la maggior parte di esse non viene prodotta commercialmente a causa di diversi problemi, come i tempi di produzione, la qualità in termini di contenuto di proteine e grassi, i problemi di resistenza e i danni durante il trasporto.

Quando si parla di avocado e si è incinte, uno dei primi dubbi è: si potrà mangiare l'avocado in gravidanza? Ci sono dei rischi? La toxoplasmosi per esempio? Come bisogna lavarlo? I benefici invece? Scopriamoli insieme.

Benefici dell'avocado

L'avocado è noto per il suo elevato contenuto nutrizionale e per i suoi benefici per la salute, dovuti essenzialmente alla presenza di nutrienti liposolubili o sostanze fitochimiche. La polpa di avocado contiene quantità maggiori di fibre insolubili e solubili (rispettivamente 70 e 30%) e proteine rispetto a molti altri frutti oltre a zuccheri, tra cui saccarosio e carboidrati come il d-mannoeptulosio, pigmenti, tannini, polifenoli, fitoestrogeni e perseitolo.

L'avocado è rinomato per contenere:

La composizione nutrizionale della polpa di avocado è suddivisa in:

  • contenuto di lipidi compreso tra il 12 e il 24%
  • contenuto di carboidrati compreso tra lo 0,8 e il 4,8%
  • contenuto di proteine compreso tra l'1,0 e il 3,0%
  • contenuto di fibre compreso tra 1,4 e 3,0%.

Per quanto riguarda le calorie, sono comprese tra i 140 e 228 kcal per avocado.

La composizione dell'avocado o di qualsiasi altro frutto dipende comunque dalla varietà, dal grado di maturazione, dal clima, dalla composizione del terreno e dai fertilizzanti.

Benefici in gravidanza

Sono diversi i benefici del consumo di avocado in gravidanza. 

  • le fibre aiutano la motilità intestinale;
  • sono un'ottima fonte di grassi sani, monoinsaturi, rappresentati per la maggior parte da acido oleico, che costituiscono più del 18% del patrimonio lipidico dell'avocado;
  • folati, magnesio, vitamina C: sono tutti presenti nell'avocado e utili a una donna in dolce attesa;
  • i nutrienti contenuti nell'avocado aiutano a regolarizzare la pressione sanguigna grazie al contenuto di potassio e magnesio. Durante la gravidanza, mangiare molti alimenti ricchi di potassio come l'avocado può contribuire a ridurre il rischio di sviluppare ipertensione gestazionale. Ad esempio, uno studio del 2013 condotto su 263 donne incinte ha dimostrato che quelle che consumavano da 250 a 300 milligrammi (mg) di potassio in più al giorno avevano un rischio significativamente ridotto di sviluppare ipertensione durante la gravidanza;
  • è ricco di antiossidanti, utili per lo sviluppo cerebrale del feto.

Avocado e rischio toxoplasmosi

Una domanda che può sorgere a una donna incinta è: posso mangiare l'avocado in gravidanza o sono a rischio per la toxoplasmosi? E il guacamole? La risposta è sì, si può stare tranquilli.

La toxoplasmosi è una tossinfezione alimentare causata dal protozoo Toxoplasma gondii, un parassita che infesta diverse specie di animali e può passare ad un soggetto umano sia attraverso il contatto con feci o terra contaminata, sia mediante il consumo di carne infetta. Normalmente il sistema immunitario di un individuo sano non ha grossi problemi a fronteggiare la malattia, ma in presenza di condizioni paricolari come la gravidanza, dove l'intero organismo materno è sottoposto ad un grosso stress immunitario, allora la toxoplasmosi può diventare un'insidia temibile, in grado di causare aborti o danneggiare gravemente il sistema nervoso del feto.

L'infezione può essere contratta solo se si ingerisce il parassita, che può essere presente nelle carni di animali infetti, nelle feci di gatto, nel terreno in cui abbia defecato un gatto infetto e su frutta e verdura (eventualmente contaminate da feci o terreni a loro volta infetti).

Ecco allora le precauzioni da adottare per evitare il contagio:

  • Se si vuole mangiare verdura cruda, è importante lavarla abbondantemente e con cura, per asportare residui di terriccio
  • Nessun divieto per la verdura cotta, dal momento che la cottura è in grado di distruggerlo
  • Per quanto riguarda la frutta, quella che cresce sugli alberi non dà problemi, mentre per i frutti a contatto con la terra, come le fragole, valgono le stesse precauzioni previste per la verdura cruda

L'avocado quindi è a basso rischio toxoplasmosi. E' comunque sempre opportuno lavarlo bene sotto acqua corrente prima di utilizzarlo.

Ricette: come aggiungere l'avocado alla propria dieta

L'avocado è un alimento perfetto da aggiungere alla propria dieta. E' un consiglio che vale per tutti e non solo per le donne incinte. Grazie al suo sapore delicato e alla consistenza cremosa, è perfetto sia per ricette dolci che per quelle salate. Ecco qualche idea per farlo. 

  • Preparate un avocado toast, spalmando un avocado maturo sopra a una fetta di pane. Potete aggiungere del succo di limone e e spezie a piacere
  • Preparate una pasta con pezzetti di avocado fresco e salmone cotto
  • Aggiungete l'avocado a fette alla vostra omelette di uova e verdure
  • Ricoprite una patata dolce al forno con avocado a fette, fagioli, verdure, salsa e pollo alla griglia
  • Immergete le verdure a fette in un guacamole a pezzi
  • Preparare un'insalata con avocado e feta a cubetti
  • Preparate un condimento salutare a base di avocado e coriandolo
  • Cospargete mezzo avocado con sale marino e pepe e tuffateci dentro un cucchiaio!

Bibliografia

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli