Home Gravidanza Salute e benessere

Chili in gravidanza? Per Chiara Nasti, succede a chi "si svacca"

di Lorenza Laudi - 15.06.2022 - Scrivici

chiara-nasti
Fonte: mondadori
Chiara Nasti replica a un commento pubblicato sul suo profilo IG. Per l'influencer, se una donna ingrassa in gravidanza è perché "si svacca"

Chiara Nasti e i chili in più in gravidanza

E' iniziata ieri sera la polemica sul profilo Instagram di Chiara Nasti. Secondo l'influencer, chi prende troppi chili in gravidanza, lo fa perché "si svacca" troppo. Un commento decisamente anti-body positivity.

Facciamo ora un passo indietro per raccontare che cosa è accaduto. Chiara Nasti, influencer da oltre 2 milioni di follower su Instagram, ha pubblicato ieri sera una foto in cui compare incintissima con un bikini bianco microscopico. Uno scatto che la ritrae tutta pancia e in linea smagliante.

Un commento sul peso in gravidanza... e la risposta di Chiara

Nei commenti della foto, una utente ha colto l'occasione per parlare dei chili che di solito si prendono in più in gravidanza: "Lei non ha preso chili. Certo, certo... Cosa ci sarà di male a dire di avere preso chili per una cosa così bella?"

La risposta di Chiara?

"Nessuno", risponde, "Siete voi problematiche a pensare che uno lo faccia per vantarsi. Soltanto perché le stesse si svaccano.. io anche se prendo 20kg per la mia gravidanza non ho problemi, dopo li toglierei subito".

L'influencer aveva già specificato in passato che, da quando è incinta, ha messo su giusto un etto. Ora è al quinto mese di gravidanza.

"Mangio tutto il giorno. Per fortuna non ho messo ancora 1 chilo ma solo 100 grammi in 5 mesi (non sto scherzando) magari li metterò tutti insieme non so… per ora non ho preso un chilo!"

Le proteste non hanno tardato ad arrivare.

"Ecco perché tutti ti odiano, Chiara" si legge. "Sei presuntuosa e lanci costantemente messaggi davvero sbagliatissimi. Non te ne rendi davvero conto di quello che scrivi secondo me".

"Ecco perché mi stupisce e mi preoccupa il numero di follower".

Ricordiamo a tutte le mamme e future mamme che, in condizioni iniziali di normopeso, un aumento di peso in gravidanza è consigliato, è un processo normale ed è indice di una gravidanza sana e fisiologica. Dall'altra parte, un eccessivo aumento di peso rischia di fare male sia alla mamma che al nascituro.

Mentre in tutto il primo trimestre il peso materno dovrebbe restare pressoché invariato, secondo l'Institute of Medicine e National Research Council ecco quanto peso (all'incirca) si dovrebbe prendere settimana dopo settimana in particolare nel secondo e nel terzo trimestre, sempre in base alle condizioni di partenza:

  • sottopeso: 440-580 grammi;
  • normopeso: 350-500 grammi;
  • sovrappeso: 230-330 grammi;
  • obesità: 170-270 grammi.

In generale, in tutta la gravidanza, ecco quanti kg bisognerebbe prendere:

  • Aumento indicato in condizioni di partenza di sottopeso: 12,5-18 kg
  • Aumento indicato in condizioni di partenza di normopeso: 11,5-16 kg
  • Aumento indicato in condizioni di partenza di sovrappeso: 7-11,5 kg
  • Aumento indicato in condizioni di partenza di obesità: 5-9 kg

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli