Home Gravidanza Salute e benessere

Colazione in gravidanza antinausea: quali cibi scegliere

di Francesca Capriati - 09.04.2021 - Scrivici

colazione-in-gravidanza-antinausea
Fonte: shutterstock
Colazione in gravidanza antinausea: esempio di colazione in gravidanza nel primo e secondo trimestre con cibi anti nausea

Colazione in gravidanza antinausea

Le prime settimane di gravidanza sono caratterizzate da un tumultuoso cambiamento sia emotivo che fisico. L'organismo materno si prepara ad una vera e propria rivoluzione che durerà nove mesi e possono presentarsi diversi piccoli disturbi che sono tipici dei primi mesi di gravidanza. La nausea è senza dubbio uno dei disagi più frequenti. Causata essenzialmente dai cambiamenti ormonali che si stanno verificando nel corpo, la nausea si presenta soprattutto al mattino e può complicare non poco le abitudini quotidiane e quelle alimentari. Vediamo come possiamo organizzare una prima colazione in gravidanza antinausea scegliendo alimenti sani, nutrienti e che al tempo stesso possono essere più digeribili.

In questo articolo

Esempio colazione in gravidanza

I consigli per una dieta sana in gravidanza sono ormai noti:

  • non si deve mangiare per due, ma seguire un regime alimentare sano, nutriente e variegato per assicurare al proprio organismo e a quello del bambino in crescita tutti i nutrienti di qui hanno bisogno. Se inizi la gravidanza con un peso normale, non è necessario consumare calorie extra nel primo trimestre. La quota giornaliera di carboidrati non dovrebbe essere inferiore a 175 g per garantire un adeguato apporto al cervello sia materno sia fetale, una volta entrata nel secondo e terzo trimestre, si consiglia di consumare circa 300 calorie in più al giorno
  • Non possono mancare proteine, carboidrati, fibre, vitamine e minerali, acido folico
  • E' consigliabile frazionare la dieta quotidiana i piccoli pasti più numerosi, quindi l'ideale sarebbe fare una ricca prima coazione, due spuntini a metà mattina e metà pomeriggio (che consentono di non arrivare troppo affamate ai pasti) e poi un pranzo completo e una cena più leggera e digeribile.

Per quanto riguarda la prima colazione, definita non a torto "il pasto più importante della giornata", è bene assicurarsi il giusto apporto di carboidrati, vitamine, fibre e proteine. 

Se si preferisce una colazione dolce vanno benissimo:

  • latte con biscotti integrali e un frutto;
  • yogurt bianco con frutta secca e pezzi di frutta fresca oppure con muesli;
  • latte scremato con fette biscottate e marmellata.

La colazione salata, invece, può offrire:

  • toast salato con formaggio magro spalmabile e succo d'arancia o un frutta;
  • uovo cotto e gallette di riso.

Da evitare se si soffre di nausea e reflusso il succo d'arancia.

Se la tua nausea è così grave da vomitare più volte al giorno, parla con il tuo medico

Potresti soffrire di iperemesi gravidica, una forma estrema di nausea mattutina. Parla con il tuo medico se riscontri:

  • segni di disidratazione: urine di colore scuro o vertigini quando ci si alza in piedi
  • vomito ripetuto durante il giorno
  • crampi
  • perdita di peso da 2 a 3 kg.

Dieta antinausea in gravidanza

Qualche consiglio generale:

  • Mangia una piccola quantità di carboidrati ogni mezz'ora. Per esempio: biscotti e cracker, un cucchiaio di riso, pasta o cereali per la colazione, una piccola banana o un altro frutto.
  • Mangia una piccola quantità di carboidrati 10 minuti prima dei pasti principali.
  • Fai pasti piccoli ma più frequenti.
  • Scegli alimenti a basso contenuto di grassi perché sono più facili da digerire.

Per alleviare i sintomi della nausea gli esperti spiegano che bisognerebbe seguire alcuni accorgimenti pratici come:

  • Pasti frequenti e poco abbondanti a base di cibi secchi
  • Evitare alimenti che esacerbano i sintomi (ad esempio con odori forti)
  • Evitare il consumo di cibi grassi e zuccheri semplici
  • Bere molto, ma lontano dai pasti e a piccoli sorsi
  • Non coricarsi subito dopo il pasto
  • Controllare il peso

Tra gli alimenti da inserire nella dieta antinausea ricordiamo:

  • pane tostato secco con miele o marmellata
  • cracker salati e formaggio
  • crema pasticcera
  • pasta con verdure
  • zuppe, meglio se consumate tiepidi e non troppo calde.

Da evitare e limitare, invece:

  • Cibi grassi o fritti
  • zuppe troppo ricche
  • cibi dolci troppo ricchi di creme e cioccolato
  • verdure dall'odore intenso
  • caffè
  • cacao
  • bevande a base di cola
  • cibi piccanti.

Prima colazione: i cibi contro la nausea

Nella prima colazione dei primi mesi, quelli in cui è più comune la nausea, dovremmo inserire alcuni alimenti come:

  • Lo zenzero è un comune rimedio casalingo per la nausea. Qualsiasi cosa, dallo zenzero fresco a quello condito, dai biscotti fino al semplice tè allo zenzero o alle tisane.
  • Alcune donne ritengono che la limonata aiuti a calmare la nausea, la limonata è ricca di vitamina C, nota per le sue proprietà antiossidanti e in grado di migliorare la capacità dell'organismo di assorbire il ferro dagli alimenti a base vegetale.
  • Ghiaccioli: i ghiaccioli fatti in casa sono un'ottima base per la colazione antinausea, basta preparali con ingredienti sani come zenzero, limone, yogurt e frutta e sono comodi perché li teniamo sempre a portata di mano durante il giorno laddove si presenti la nausea.
  • Yogurt: lo yogurt è un'ottima fonte di calcio e può aiutare a neutralizzare gli acidi dello stomaco.
  • Anguria: è un altro rimedio casalingo per la nausea, è un alimento a bassissimo contenuto calorico ma ricco di acqua quindi favorisce la corretta idratazione.

Fonti

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli