Home Gravidanza Salute e benessere

Quali prodotti cosmetici è meglio non usare durante la gravidanza

di Elena Berti - 15.06.2022 - Scrivici

cosmetici-da-evitare-in-gravidanza
Fonte: Shutterstock
Cosmetici da evitare in gravidanza: quali sono i prodotti che è meglio non usare durante la gestazione perché mettono a rischio il feto

Cosmetici da evitare in gravidanza

La gravidanza è spesso un periodo molto bello, pieno di attenzioni e dolcezza, ma può essere anche caratterizzato da qualche noia. Malesseri, nausee, stanchezza, restrizioni alimentari, sono tutti inconvenienti che potrebbero capitare. E tra le varie limitazioni a cui è soggetta una donna in gravidanza, potrebbero esserci anche quelle relative a creme e altri prodotti. Vediamo quindi quali sono i cosmetici da evitare in gravidanza.

In questo articolo

Esistono dei cosmetici da evitare in gravidanza?

Iniziamo dal punto principale. Esistono davvero dei cosmetici da evitare in gravidanza? In linea di principio, i cosmetici venduti in commercio sono sicuri per chi li usa, ma durante la gestazione è bene fare un po' più attenzione alle composizioni. Anche se non è facile leggere gli ingredienti (il cosiddetto INCI), se si aspetta un bambino è meglio informarsi sulla composizione dei prodotti che si scelgono, perché i principi possono passare attraverso la pelle e provocare problemi. Alcuni potrebbero addirittura provocare danni al feto: meglio saperlo, no?

Quali cosmetici non usare durante la gravidanza

Veniamo quindi alla risposta: quali cosmetici bisogna evitare durante la gravidanza? Non faremo una lista dei prodotti, ma piuttosto degli ingredienti che è meglio tenere alla larga dalla propria pelle durante la gestazione, per evitare conseguenze. Tra questi abbiamo: 

  • il retinolo: i Retinoidi sono utilizzati nelle creme anti-age, soprattutto per quelle del viso, ma sarebbe meglio non usarlo durante la gravidanza; anche se le quantità assorbite dalla pelle sono minime, meglio non correre rischi, perché il retinolo può vere conseguenze anche gravi, come malformazioni, sullo sviluppo del feto
  • alcuni conservanti: conservanti come triclosan e parabeni potrebbero rappresentare un rischio perché hanno la stessa struttura degli estrogeni; anche se non esistono molti studi a supporto di questo rischio, è meglio evitarli
  • gli ftalati: gli ftalati, che fungono da ammorbidente, andrebbero evitati sempre perché sono collegati al rischio di cancro e altri problemi di salute
  • la tetraciclina: raramente una donna incinta si sottopone a trattamenti contro l'acne (anche perché spesso la pelle, durante la gravidanza, migliora) ma è bene sapere che molte creme contro i brufoli contengono tetraciclina, che potrebbe penetrare dentro le ossa del feto

Prodotti naturali da non usare in gravidanza

Si pensa che i prodotti naturali siano sempre l'alternativa migliore, anche in gravidanza, ma non sempre è così. Anzi, bisognerebbe sempre fare attenzione a questo tipo di prodotti, evitare il fai da te e comprare solo cosmetici certificati. Tra gli ingredienti naturali che è meglio evitare in gravidanza ci sono per esempio gli oli essenziali, e soprattutto quello di verbena, di cannella, di rosmarino, di anice e di finocchio, che potrebbero causare problemi al feto e parto prematuro. Anche l'acido salicilico andrebbe evitato, così come molti ingredienti contenuti nelle creme contro la cellulite, che non andrebbero usate in gravidanza. 

Insomma, quando si aspetta un bambino sarebbe meglio limitarsi a cosmetici indicati per le donne incinte, che siano idratanti, composti da pochi ingredienti e approvati dal ginecologo. Scegliete una crema per il corpo in farmacia, potete mescolarla a un olio di mandorle o di riso per prevenire le smagliature. Per il viso usate soprattutto la protezione solare per evitare le macchie, scegliendo con cura un prodotto ad hoc, magari su consiglio del dermatologo. 

In linea di massima, rivolgersi a un esperto è il consiglio migliore: in farmacia o in erboristeria sapranno consigliarvi sui cosmetici da evitare in gravidanza, sia naturali che non, e su quello che invece si può usare senza alcun rischio per sé e per il feto. 

Evitate infine il fai da te: meglio non sperimentare durante i nove mesi di attesa! 

FONTI

Il PRAC raccomanda l'aggiornamento delle misure di prevenzione della gravidanza durante l'utilizzo dei retinoidi 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli