Home Gravidanza Salute e benessere

Il rischio di diabete gestazionale si riduce con l'esercizio dolce nel primo trimestre secondo uno studio

di Elena Cioppi - 14.01.2021 - Scrivici

donna-incinta-fa-esercizi
Fonte: Shutterstock
Diabete gestazionale nel primo trimestre, l'esercizio fisico già nella prima fase della gravidanza favorirebbe una riduzione dei valori glicemici.

Uno studio ha messo in luce il potere dell'esercizio dolce nel primo trimestre di gravidanza per scongiurare il rischio di diabete gestazionale, una delle patologie che più colpiscono le mamme in attesa, anche quelle senza familiarità con il diabete. Lo studio si intitola "Exercise During the First Trimester of Pregnancy and the Risks of Abnormal Screening and Gestational Diabetes Mellitus" ed è stato pubblicato sul sito dell'American Diabetes Association: l'intento è quello di sensibilizzare sulle varie possibilità che una donna incinta ha di abbassare i livelli di rischio di diabete gestazionale nel primo trimestre e ridurre le possibilità di ammalarsi già nelle prime settimane di gravidanza per favorire una gestazione più dolce e senza rischi per la mamma e il bambino.

Come ridurre il rischio di diabete gestazionale nel primo trimestre

I ricercatori hanno approfondito il rapporto tra esercizio fisico in gravidanza e minore rischio di ammalarsi di diabete gestazionale. Secondo lo studio le donne incinte che si allenano con la ginnastica dolce e sport adeguati ai primi, delicati periodi della gravidanza abbassano decisamente i valori di rischio. La ricerca ha evidenziato che bastano appena 38 minuti al giorno di attività a bassa intensità per entrare in questo circolo virtuoso di prevenzione.

Il diabete in gravidanza è una patologia della gravidanza che si presenta in questa forma solo durante la gestazione ma può comportare rischi molto seri per la mamma e il bambino dal secondo trimestre in poi. Anche se tendenzialmente scompare dopo la nascita, monitorare i livelli di glicemia nel sangue diventa importantissimo per valutare lo stato di salute della donna. Di solito l'esame che si fa per valutare la presenza o meno del diabete gestazionale è il test da curva glicemica, che viene inserita nel gruppo di esami gratuiti da fare tra la ventiquattresima e la ventottesima settimana di gravidanza. Se il test evidenzia un'alterazione dei valori glicemici il ginecologo può valutare la situazione e prescrivere una dieta alla mamma per evitare che assuma troppi zuccheri. 

Secondo le linee guida riportate dalla Società italiana di endocrinologia, "nel primo trimestre, appena accertato lo stato gravidico, tutte le donne con gravidanza fisiologica che non abbiano eseguito misurazioni recenti della glicemia, devono misurare la glicemia plasmatica a digiuno per identificare un diabete preesistente alla gravidanza misconosciuto. Le gestanti con diagnosi di diabete preesistente alla gravidanza devono essere prontamente avviate a un monitoraggio glicemico intensivo, come raccomandato per la condizione nota di diabete pre-gestazionale (tipo 1 o tipo 2)". Questo vuol dire che, anche se la donna non soffre di questa patologia, è comunque importantissimo in prima battuta con le analisi del sangue e poi con il test da curva glicemica valutare i valori per individuare prontamente il diabete. E se invece quella mamma soffriva di diabete già prima di rimanere incinta, a maggior ragione sarà seguita da uno specialista per tutta la durata della gravidanza.

La ricerca sulla correlazione tra diabete gestazionale e primo trimestre si basa sull'osservazione di donne che hanno continuato a fare esercizio anche durante le prime settimane di gravidanza. Ed è stato verificato che 38 minuti almeno di allenamento riescono ad abbassare il rischio di 2,1 casi per 100 donne, contro i 4,8 casi per 100 donne di chi invece non si allena.

Sport in gravidanza, quali evitare e quali consigliati

Molte donne temono l'esercizio nelle prime settimane e lo evitano per scongiurare il rischio di aborto spontaneo. Ma, eliminati gli sport troppo aggressivi, mantenere uno stile di vita sano è sempre vincente, come riportano gli esperti di Medical News Today. Camminare, fare yoga e nuoto sono tendenzialmente sicuri in ogni fase della gravidanza. Meglio però sentire il ginecologo che interverrà nel momento in cui per quella donna in particolare sia sconsigliato fare movimento, almeno nel primo trimestre.

Fonti per questo articolo: American Diabetes Association, "Exercise During the First Trimester of Pregnancy and the Risks of Abnormal Screening and Gestational Diabetes Mellitus"; Medical News Today, "Which exercises are safe during early pregnancy?"; Società Italiana endocrinologia, "Screening e diagnosi del diabete gestionale"

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli