Home Gravidanza Salute e benessere

Elettroforesi dell'emoglobina in gravidanza: a cosa serve?

di Francesca Capriati - 20.12.2021 - Scrivici

elettroforesi-dell-emoglobina-in-gravidanza
Fonte: shutterstock
Elettroforesi dell'emoglobina in gravidanza: A cosa serve e cosa è. Come si esegue, quali sono i valori normali. Elettroforesi emoglobina e talassemia

Elettroforesi dell'emoglobina in gravidanza

Elettroforesi dell'emoglobina in gravidanza è un esame del sangue che può essere consigliato ai futuri genitori sia prima che durante la gravidanza, soprattutto se sono portatori sani di Talassemia. Vediamo in cosa consiste e a cosa serve.

In questo articolo

A cosa serve

L'emoglobina è una proteina nei globuli rossi che trasporta l'ossigeno dai polmoni al resto del corpo. Esistono diversi tipi di emoglobina. L'elettroforesi dell'emoglobina è un test che misura i diversi tipi di emoglobina nel sangue e cerca anche tipologie anomale di emoglobina. È usato soprattutto per diagnosticare l'anemia mediterranea (o Talassemia), l'anemia falciforme e altri disturbi dell'emoglobina. 

Cosa è

Si tratta di un esame di laboratorio che viene effettuato su un campione di sangue della donna, ottenuto con un semplice prelievo di sangue.

Come si esegue

Il test di elettroforesi dell'emoglobina applica una corrente elettrica a un campione di sangue. Questo procedimento aiuta a separare i tipi normali di emoglobina da quelli anormali di emoglobina e così ogni tipo di emoglobina potrà essere misurato individualmente.

Quali sono i valori normali

I tipi normali di emoglobina sono, ad esempio:

  • Emoglobina (Hgb) A, il tipo più comune di emoglobina negli adulti sani
  • Emoglobina A2 (Hb A2), che costituisce circa il 3% del totale
  • Emoglobina (Hgb) F, emoglobina fetale. Questo tipo di emoglobina si trova nei bambini non ancora nati e nei neonati.
    HgbF che viene sostituito da HgbA poco dopo la nascita. Se i livelli di HgbA o HgbF sono troppo alti o troppo bassi, possono indicare alcuni tipi di anemia.

I tipi anormali di emoglobina includono:

  • Emoglobina (Hgb) S. Questo tipo di emoglobina si trova nell'anemia falciforme, una malattia ereditaria che induce il corpo a produrre globuli rossi rigidi a forma di falce. I globuli rossi sani sono flessibili in modo che possano muoversi facilmente attraverso i vasi sanguigni, al contrario le cellule falciformi possono rimanere bloccate nei vasi sanguigni, causando dolore grave e cronico, infezioni e altre complicazioni.
  • Emoglobina (Hgb) C. Questo tipo di emoglobina non trasporta bene l'ossigeno. Può causare una lieve forma di anemia.

Per gli adulti, le percentuali di riferimento delle emoglobine normali sono:

  • Emoglobina A (HbA): 95-98%;
  • Emoglobina A2 (HbA2): 2-3%;
  • Emoglobina F (HbF): inferiore al 2%.

In particolare:

  • Un valore elevato di emoglobina A2 - associato a valori bassi di MCV e MCH con valori normali di sideremia e di ferritina - può far sospettare una diagnosi di portatore di beta talassemia.
  • Un valore troppo basso di emoglobina A2 - associato a MCV basso e MCH basso - con valori normali di sideremia e di ferritina, deve far sospettare una variante dell'emoglobina.
  • Un valore alto di emoglobina F (HbF) - in pazienti dai due anni in su - deve far pensare alla possibile diagnosi di beta talassemia o di persistenza dell'emoglobina fetale (HbF).
  • La rpesenza di varianti della catena emoglobinica come emoglobina S (HbS)fa sospettare una dell'anemia falciforme.

La visita dall'ematologo

Il referto del laboratorio va fatto valutare dallo specialista cioè dall'ematologo che eventualmente prescriverà un esame di II livello.

Elettroforesi emoglobina e talassemia

La talas­semia, chiamata anche anemia mediterranea, è una malattia congenita dei glo­buli rossi congenita, che viene trasmessa ere­ditariamente e che interessa soprattutto le persone originarie di Paesi come Italia, Grecia, Asia Meridionale, Medioriente.

In questo caso i globuli rossi sono più poveri di emoglobina rispetto alla norma. A seconda del tipo di emoglobina interessata, la talassemia può causare anemia lieve, moderata o grave.

La diagnosi si basa su test genetici e sull'analisi quantitativa dell'emoglobina.

Costo

Eseguito in un laboratorio privato questo esame costa dai 20 ai 30 euro.

Emoglobina alta in gravidanza

I risultati dell'elettroforesi mostreranno, quindi, i tipi di emoglobina presenti e i livelli di ciascuna tipologia. Valori superiori alla norma dell'emoglobina A2 (oltre il 3,5% del totale) possono indicare la presenza di beta talassemia o anemia mediterranea.

Livelli di emoglobina troppo alti o troppo bassi possono significare, quindi:

  • Talassemia, una condizione che colpisce la produzione di emoglobina. I sintomi variano da lievi a gravi
  • Anemia falciforme: come abbiamo visto, una condizione che causa una lieve forma di anemia e talvolta un ingrossamento della milza e dolori articolari
  • Malattia da emoglobina S-C, una condizione che causa una forma lieve o moderata di anemia falciforme

I risultati possono anche mostrare se un disturbo specifico è lieve, moderato o grave.

Fonti

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli