Home Gravidanza Salute e benessere

Endometriosi e tube chiuse, sintomi e cure

di Sara De Giorgi - 13.07.2021 - Scrivici

endometriosi
Fonte: Shutterstock
L'endometriosi è una malattia femminile comune e molto fastidiosa. Info su questa patologia e sulla relazione tra endometriosi e tube chiuse

Endometriosi e tube chiuse

L'endometriosi è una malattia comune e dolorosa ed è una delle prime cause di infertilità nelle donne. Facciamo chiarezza al riguardo, focalizzandoci anche su una delle conseguenze più fastidiose dell'endometriosi, ossia le tube di Falloppio chiuse

In questo articolo

Endometriosi, cos'è

Durante un normale ciclo mestruale, il rivestimento dell'utero femminile, chiamato endometrio, inizia ad addensarsi per prepararsi alla gravidanza. Se non resta incinta quel mese, la donna perde l'endometrio durante le mestruazioni e il processo ricomincia dall'inizio.

Nell'endometriosi, per ragioni che i ricercatori non comprendono ancora del tutto, un tessuto molto simile all'endometrio inizia a crescere fuori dall'utero in vari punti in cui non dovrebbe.

Può comparire dentro o sulle ovaie, oppure sulle tube di Falloppio, sulle varie strutture che sostengono l'utero e sul rivestimento della cavità pelvica. A volte, può essere anche in altri luoghi come la cervice, la vagina, il retto, la vescica, l'intestino, ecc.

Il problema è che questo tessuto si comporta come un normale tessuto endometriale - si accumula e si rompe con il ciclo mestruale -, ma non può essere eliminato durante il ciclo.

Di conseguenza, questo tessuto provoca irritazione e infiammazione e può impedire agli ovuli di uscire dalle ovaie o di essere fecondati dallo sperma.

Può anche cicatrizzare e bloccare le tube di Falloppio, impedendo all'uovo e allo di sperma di incontrarsi.

Endometriosi, sintomi

Oltre ai vari problemi di fertilità, alcuni sintomi comuni dell'endometriosi sono:

  • dolore pelvico;
  • rapporti dolorosi;
  • minzione dolorosa;
  • movimenti intestinali dolorosi;
  • forte dolore addominale;
  • mal di schiena lombare;
  • periodi di spotting tra i vari cicli mestruali;
  • fatica.

Alcune donne con endometriosi non hanno sintomi.

Gravidanza ed endometriosi, cure possibili

È importante sapere che la maggior parte delle donne che hanno l'endometriosi può concepire normalmente. Ma se si hanno problemi a rimanere incinta, l'endometriosi potrebbe essere la causa.

Per scoprirlo, il medico può suggerire una laparoscopia. In tale procedura, un chirurgo inserisce una piccola telecamera attraverso un tubo nell'addome per verificare la presenza di tessuto endometriale anormale. In seguito, il chirurgo potrebbe voler confermare la diagnosi con una biopsia.

Se viene diagnosticata l'endometriosi, vi sono diverse opzioni di trattamento, a seconda della gravità della malattia.

I farmaci, da soli o in combinazione con la chirurgia, possono spesso ridurre l'infiammazione e il dolore. Se optate, in accordo con il vostro medico, per un intervento chirurgico, quest'ultimo può tentare di rimuovere quanto più "tessuto malato" possibile.

La chirurgia migliora significativamente le possibilità di alcune donne di rimanere incinte. Tuttavia le donne con grave endometriosi hanno maggiori difficoltà nell'intraprendere una gravidanza.

Tube di Falloppio chiuse

A volte, le tube di Falloppio possono essere bloccate o cicatrizzate a causa di varie malattie o infezioni o dell'endometriosi, delle malattie sessualmente trasmissibili, della malattia infiammatoria pelvica.

Quando un uovo viene rilasciato da una delle ovaie, viaggia attraverso una delle tube di Falloppio, le quali sono stretti condotti che collegano le ovaie all'utero. In condizioni normali l'uovo si unisce allo sperma nelle tube durante il concepimento.

Tuttavia, le tube di Falloppio sono estremamente fragili. Se sono bloccate, non c'è modo per l'uovo che sia fecondato dallo sperma.

Tube chiuse e gravidanza

Per capire se le tube di Falloppio sono bloccate, il medico può suggerire una laparoscopia o un'isterosalpingografia (HSG). In un test HSG, un liquido colorante viene inserito tramite catetere attraverso la vagina (cervice) nell'utero. In seguito, vengono eseguite radiografie per vedere se c'è un blocco o se il colorante scorre liberamente nell'addome.

Un altro metodo di HSG può essere eseguito con gli ultrasuoni (anziché con i raggi X) utilizzando soluzione salina e aria o schiuma.

In caso di problemi con le tube di Falloppio, il medico può consigliare un intervento chirurgico per correggere il danno o per sbloccare le tube.

Se si ovula normalmente, il medico potrebbe anche prendere in considerazione tecniche di riproduzione assistita che bypassano completamente le tube di Falloppio. Queste ultime possono includere l'iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI), l'inseminazione artificiale direttamente nell'utero (IUI) e la fecondazione in vitro (IVF).

Fonti per questo articolo: 

Webmd.com

Msdmanuals.com

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli