Home Gravidanza Salute e benessere

Gravidanza, quali cocktail e bevande bere quando si aspetta un bambino

di Elena Berti - 16.05.2022 - Scrivici

cocktail-analcolici-in-gravidanza
Fonte: Shutterstock
Bevande e cocktail analcolici in gravidanza: cosa bere quando si aspetta un bambino e bisogna rinuncia a vino, spritz e birra

Bevande e cocktail analcolici in gravidanza

Una donna incinta, si sa, ha molte restrizioni: deve fare attenzione a quel mangia, non deve assolutamente fumare, deve controllare la propria salute ed evitare certe attività per il proprio bene e per quello del bambino che porta in grembo. E, ormai è appurato, non deve bere alcun alcolico, nemmeno un bicchiere di vino. Ecco quindi qualche consiglio per consumare bevande e cocktail analcolici in gravidanza!

In questo articolo

Perché consumare bevande e cocktail analcolici in gravidanza

Fino a poco tempo fa si sosteneva che un bicchiere di vino ogni tanto, soprattutto se durante un pasto, fosse concesso anche in gravidanza. Ma numerosi studi hanno confermato che non si può sapere quale sia la quantità di alcol tollerata dalla donna incinta perché dipende da troppi fattori: così, anche un goccio potrebbe rappresentare un problema. Ormai la regola è quindi vietare del tutto gli alcolici. Non sarebbe certo un problema, se non fosse che con l'arrivo dell'estate aumentano le occasioni per uscire e stare in compagnia: inviti di amici, aperitivi coi colleghi, cene fuori… Come fare per evitare di prendere un triste bicchiere d'acqua o magari una soda, che in più è piena di zuccheri? Esistono molte alternative per bere bevande e cocktail analcolici in gravidanza, sia da consumare fuori casa che in casa. Vediamo quali!

Cocktail analcolici da preparare o consumare al bar

I cocktail analcolici sono un'ottima alternativa da consumare in gravidanza perché sono gustosi, freschi e perfetti per le serate d'estate in compagnia. Spesso sono a base di frutta, dissetano e rinfrescano, e quasi non sembra di bere qualcosa senza alcol! Pensate che in certi paesi in cui è vietato bere alcolici si consumano solo cocktail di questo tipo! 

Ecco una lista dei cocktail analcolici più famosi che potete bere anche in gravidanza, completi di ingredienti!

  • Lemon virgin margarita: se normalmente siete amanti dei margarita, eccovi la versione senza alcol. Per prepararlo è sufficiente versare il ghiaccio nello shaker, poi aggiungere 180ml di succo d'agave, 30ml di succo di lime, 30ml di succo di limone e 60ml di succo d'arancia. Shakerate per qualche secondo, poi versate in un bicchiere il cui bordo dovrà essere cosparso di sale, come da tradizione!
  • Virgin colada: avrete capito che il nome virgin indica la versione analcolica di un cocktail. Per prepararla basta versare in un frullatore del ghiaccio, 160ml di succo d'ananas e 40ml di latte di cocco e poi azionare per qualche secondo.
  • All Shook Up: questo cocktail prende il nome da una famosa canzone di Elvis Presley, per prepararlo basta mettere nel frullatore 70ml di latte, 60gr di yogurt, un cucchiaino di acqua di rose e uno di miele, poi 12gr di fragole e 12gr di lampone. Frullate tutto, poi versate nel bicchiere dove avrete già messo il ghiaccio!
  • Lemonade fruit: per chi ama la frutta e le bevande dissetanti questo cocktail è perfetto, basta mettere in uno shaker succo di lamponi e di limone in egual misura, poi versare in un bicchiere col ghiaccio, aggiungendo un po' di soda
  • Virgin mojito: in estate non rinunciate mai al mojito? Provate la versione analcolica, mettendo nello shaker mezzo lime a cubetti, 10 foglie di menta, 2 cucchiaini di zucchero di canna che poi andranno pestati. Poi basta aggiungere il ginger ale, la limonata e il ghiaccio già tritato, shakerare e il mojito analcolico è pronto!

Altri cocktail analcolici che potete consumare in gravidanza, magari quando uscite per un aperitivo: 

  • Red sunset
  • San Francisco
  • Tropicale
  • Switchel
  • Florida
  • Green Light
  • Fruit Skywasser

Da evitare, invece, i cocktail analcolici a base di uovo crudo come il Buffalo Bill o la versione alcol free del pisco sour.

Bevande analcoliche che si possono bere in gravidanza

Non vi piacciono i cocktail o non avete voglia di prepararli in casa? Esistono moltissime alternative che si possono consumare all'ora dell'aperitivo o durante la cena che non contengono alcol e sono sicuri in gravidanza. Tenete conto, però, che spesso queste bibite contengono più calorie e sono meno indicate dal punto di vista nutrizionale rispetto ai cocktail, ma berne ogni tanto non è certo un problema. Ecco alcuni esempi: 

  • Crodino, ricavato da estratti di erbe
  • Chinotto, a base del succo dell'omonimo agrume
  • Ginger ale: si ricava dalla radice dello zenzero 
  • Ginger beer: anche questa si ricava dallo zenzero
  • Cedrata: a base di scorza di cedro
  • Gassosa e acqua tonica: gassate e rese amare dalla presenza di acido citrico
  • Limonata: si produce a partire dal succo del limone
  • Birra analcolica: esistono birre 0 alcol (o poco più), il trend è continuamente in crescita e la qualità decisamente buona, tanto da sembrare birre classiche, ottime per un aperitivo o per accompagnare la pizza!

Bevande e cocktail analcolici in gravidanza possono essere consumati senza timori: attenzione soltanto alle calorie e ai valori nutrizionali di certe bibite industriali e preferite, se possibile, succhi naturali e freschi!

Aggiornato il 08.07.2008

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli