Home Gravidanza Salute e benessere

Insonnia a inizio gravidanza: cause e come affrontarla

di Simona Bianchi - 16.12.2022 - Scrivici

insonnia-a-inizio-gravidanza-cosa-sapere
Fonte: Shutterstock
L'insonnia a inizio gravidanza è un problema riscontrato da molte donne, in particolare nel primo trimestre. Sintomi, cure e consigli per evitarla

In questo articolo

Insonnia a inizio gravidanza: cos’è

L'insonnia a inizio gravidanza è un disturbo riscontrato da circa il 79% delle donne. Questo è quanto afferma l'AIMS, associazione italiana di medicina del sonno. Il problema si verifica in particolare nel primo trimestre con un'incidenza del 13% e sarebbe causato da modificazioni ormonali, stress e ansia per il parto. I cambiamenti nel corpo della donna influenzano il suo riposo notturno. In generale il fenomeno non è considerato come un disturbo grave tuttavia, in alcune situazioni, potrebbe essere il segnale di un'altra malattia o condizione patologica che non è ancora stata diagnosticata. Se si soffre di disturbi del sonno durante la gestazione, è consigliabile informare il proprio medico o il ginecologo, ancor più se il disturbo crea disagi alla qualità della vita della futura mamma.

Insonnia a inizio gravidanza: le cause

Le cause scatenanti l'insonnia a inizio gravidanza possono essere varie e vengono distinte in 4 tipologie:

  • Cause fisiche: ovvero, provocate dai cambiamenti  che avvengono nella forma del corpo e all'interno dell'organismo della gestante
  • Cause ormonali: portate dallo stravolgimento dei livelli ormonali. fenomeno che naturalmente si verifica durante la gravidanza
  • Cause emotive: la donna vive un particolare periodo della vita, delicato e ricco di cambiamenti che portano la gestante a percepire moltissime emozioni e sensazioni, talvolta positive e talvolta negative, che si ripercuotono anche sul riposo notturno
  • Cause patologiche: l'insonnia potrebbe rappresentare il sintomo di alcune malattie psichiatriche, come ansia e depressione.

Nel primo trimestre di gravidanza le principali cause che possono favorire la comparsa dell'insonnia sono legate all'aumento dei livelli di estrogeni e di progesterone che portano anche alla comparsa di frequenti attacchi di nausea e vomito, stanchezza diurna e aumento della frequenza della minzione che può causare il risveglio notturno. A tutto questo, si aggiungono le cause emozionali derivanti dall'eccitazione e, talvolta, dalle preoccupazioni che possono manifestarsi nella futura mamma.

Insonnia a inizio gravidanza: i sintomi

I sintomi dell'insonnia in gravidanza sono abbastanza chiari:

  • La donna ha difficoltà ad addormentarsi entro 10-20 minuti dal momento in cui si mette a letto
  • Fa fatica a riprendere sonno se si sveglia durante le ore notturne
  • La mattina si sveglia presto ma con un senso di stanchezza e il bisogno di dormire che permane per tutto il giorno
  • Durante la notte ha un sonno disturbato che non permette alla gestante di riposare adeguatamente e in maniera soddisfacente
  • L'insonnia in gravidanza può portare alla comparsa di irritabilità e stress e andrebbe segnalata allo specialista che segue la futura mamma.
  • I disturbi del sonno potrebbero infatti portare allo sviluppo del diabete gestazionale, a un minor grado di sopportazione del dolore durante il travaglio e a un parto pretermine.

Come affrontare e curare l’insonnia a inizio gravidanza

Per affrontare e curare l'insonnia a inizio gravidanza, esistono alcuni rimedi come, per esempio evitare tè, caffè e in generale bevande che contengono caffeina, soprattutto prima di andare a dormire. Si dovrebbe anche stare attente a non andare a letto subito dopo mangiato e a consumare pasti leggeri e non abbondanti. Possono essere utili alcune semplici tecniche di rilassamento oppure praticare yoga e pilates o passeggiare o nuotare. È invece generalmente controindicato l'uso di farmaci per dormire, a causa degli effetti collaterali che possono avere sul feto. Una soluzione può essere l'assunzione di tisane a base di erbe medicinali ad azione rilassante e sedativa come il tiglio.

Consigli per evitare l’insonnia a inizio gravidanza

Per fare in modo che l'insonnia in gravidanza non diventi un problema persistente durante tutto l'arco della gestazione, ecco alcuni suggerimenti per combatterla:

  • Fare un bagno caldo prima di andare a dormire, magari accompagnato con essenze che aiutano a rilassarsi come la lavanda, la rosa e il sandalo
  • Evitare la caffeina dal pomeriggio, quindi no anche a integratori, bevande energetiche e guaranà
  • Bere tanta acqua, ma solo di giorno evitando di assumere liquidi a tarda sera
  • Non fare attività fisica nelle ore serali in quanto la ginnastica è uno stimolo fisico e mentale che produce adrenalina e cortisolo e allontana il sonno
  • Sì a uno spuntino prima di andare a dormire, ma evitando gli zuccheri
  • Usare cuscini e un materasso che aiutino a mantenere una posizione corretta e comoda

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli