SPECIALE

Home Gravidanza Salute e benessere

La magia della gravidanza: i consigli per affrontarla al meglio

di Francesca De Ruvo - 06.07.2021 - Scrivici

gravidanza
Fonte: Shutterstock
Felicità e gioia, ma anche ansie e timori: provare emozioni contrastanti è normale durante la dolce attesa. Ecco alcuni consigli per vivere al meglio la magia della gravidanza

Ogni donna quando scopre di essere incinta, che sia la prima volta o meno, prova un arcobaleno di emozioni: gioia e poi ansia, felicità e poi paura. È assolutamente normale perché la gravidanza in fin dei conti è proprio questo: uno dei periodi più particolari della vita in cui la felicità e l'impazienza di diventare mamma si fondono con mille dubbi e preoccupazioni. E così ci si ritrova a chiedersi: "sarò una brava mamma?", "il mio bambino nascerà sano?", "riuscirò a sopportare le notti insonni?". Niente panico, grazie all'aiuto della psicologa e psicoterapeuta Margherita Benni, abbiamo raccolto per voi alcuni consigli utili per vivere la gravidanza nel modo più sereno possibile.

In questo articolo

In caso di dubbio chiedi al medico, non a Google

Non appena scoprirai di essere incinta un fiume di emozioni ti travolgerà e molto probabilmente inizierai a porti mille domande. Anziché chiedere tutto al Dott. Google, affidati al tuo medico di famiglia, al tuo ginecologo o alla tua ostetrica che sapranno fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno e potranno rispondere a ogni tuo dubbio. "Se proprio non si resiste alla tentazione di cercare cose su Google, allora il mio consiglio è di mettere un timer e di non stare su internet più del tempo fissato perché sennò non si fa altro che accentuare lo stato d'ansia" suggerisce la psicologa. 

Avere qualcuno che ti segue e che può aiutarti a trovare risposte a dubbi e paure, sempre legittimi durante la gravidanza, può essere davvero un valido aiuto.

Concediti qualche piccola coccola quotidiana per ridurre lo stress

Una gravidanza serena è importante sia per la mamma che per il suo piccolino. I bambini, infatti, sentono e vivono le emozioni della mamma. Secondo la scienza lo stress in gravidanza aumenta il rischio di problemi di salute della donna e potrebbe aumentare anche il rischio di parto pretermine e di basso peso alla nascita.

Per essere serena, spensierata e felice non c'è niente di meglio che concedersi qualche coccola. "Cercare di dedicarsi a sé stesse, anche semplicemente ascoltando un po' di musica piacevole o rilassandosi sul divano, ha effetti positivi per il benessere psicologico della futura mamma" spiega la psicologa. Altre valide alternative potrebbero essere:

  • fare una passeggiata;
  • leggere un libro;
  • guardare una serie tv;
  • farsi fare un massaggio (dal partner o da un esperto).

"Anche solo chiudere gli occhi e pensare a un'immagine piacevole o a un luogo che ci suscita sensazioni positive può aiutare la mamma a rilassarsi e a placare un eventuale momento di ansia" spiega Benni.

Prova con la respirazione

Gli esercizi di respirazione possono dimostrarsi degli ottimi alleati per combattere ansie e timori, sia durante la gravidanza che al momento del parto. La respirazione:

  • favorisce il rilassamento;
  • riduce lo stress;
  • fornisce un buon apporto di ossigeno sia alla mamma che al piccolino.

Potresti anche chiedere al tuo partner di fare qualche minuto di respirazione insieme a te.

Sì, anche agli esercizi di rilassamento muscolare

Eseguire qualche esercizio di rilassamento muscolare o praticare un po' di yoga fa davvero bene al corpo e alla mente. "Sentire i muscoli del corpo che si rilassano e che si distendono può donare una piacevole sensazione di benessere alla futura mamma" spiega la psicologa.

Ci si può coccolare anche con il cibo

Ormai si sa, in gravidanza non è assolutamente necessario mangiare per due e anzi è importate seguire il più possibile una dieta sana, varia ed equilibrata. Ciò però non significa privarsi della gioia del buon cibo. Preparare qualcosa di sfizioso per voi è un buon modo per coccolarsi e anche per scacciare qualche pensiero negativo. 

Ricordati che sei una donna, non un robot o una supereroina

Certo, lo stress abbiamo detto che andrebbe evitato, ma non è il caso di incolparsi se a volte si provano delle emozioni contrastanti, se si ha paura o semplicemente se si ha una giornata no, è del tutto normale. Si pensa sempre che i nove mesi di gravidanza debbano essere quasi perfetti e la donna debba mostrarsi sempre felice e sorridente, ma non funziona proprio così. "Smentiamo questa credenza – afferma la psicologa – i nove mesi della gravidanza, sono nove mesi di vita e nella vita non sempre le cose sono perfette e tutto va nel verso giusto. È normale quindi avere dei giorni tristi, delle ansie, degli scatti di rabbia e delle preoccupazioni perché la donna incinta non è un robot o una supereroina. È importante sapersi perdonare".

No all’alcol e al fumo, ma anche ai consigli non richiesti

Ora è il momento di un consiglio un pochino cinico, ma che ti aiuterà non poco. Si sa, infatti, che quando le persone scoprono che sei incinta fanno subito a gara per dispensare consigli su qualsiasi argomento relativo alla TUA gravidanza. "Ci sta che le amiche, la mamma oppure le zie vogliano aiutare la futura mamma, e a volte è proprio la donna stessa a chiedere qualche suggerimento a chi ha già vissuto questa esperienza, diverso però è il caso in cui qualcuno vi dice come dovreste sentirvi e comportarvi. Se queste opinioni vi danno fastidio o vi rovinano la giornata, allora cercate di "allontanarle", soprattutto quando non sono richieste" spiega la psicologa.

Nessuna donna nasce sapendo come essere mamma e soprattutto cosa significhi davvero essere incinta, ma lo si scopre giorno dopo giorno, mese dopo mese e così succederà anche a te, non farti influenzare eccessivamente da consigli e giudizi altrui.

Hai paura del parto? Benvenuta nel club delle future mamme

Verso l'inizio dell'ultimo trimestre di gravidanza inizierai a pensare al momento del parto e di conseguenza inizieranno anche le preoccupazioni. Tra scene di film, racconti delle amiche ed esperienze lette online, il parto ti terrorizza? Tranquilla, non sei sola, è una paura comune a tutte le future mamme. I medici la chiamano "tocofobia" e dicono sia legata ai meccanismi di sopravvivenza umani.

"Sappiamo che ogni parto è a sé e ogni donna è diversa quindi non possiamo prevedere come sarà il parto, quanto dolore bisognerà sopportare e quanto lungo sarà il travaglio. L'importante però è non farsi influenzare eccessivamente dalle opinioni esterne. Poi la paura è normale, anzi sarebbe preoccupante non averne affatto" precisa Margherita Benni, psicologa e psicoterapeuta. Se però la paura e l'ansia per il parto non ti lasciano vivere al meglio la gravidanza, allora è il caso di chiedere aiuto alle persone che ti circondano, oppure a uno psicologo che può aiutarti a superare questo ostacolo. Anche parlare con un'ostetrica che ti spiega cosa accade al tuo corpo durante e dopo il parto può essere utile a gestire la paura. "Sicuramente di grande aiuto possono essere i corsi preparto dove è possibile condividere le proprie emozioni e sensazioni con altre donne che stanno vivendo la medesima esperienza".

 

Se puoi, delega qualche compito

Un altro importante fattore per il benessere psicologico in gravidanza è il supporto, non solo morale, di chi ti vuole bene. "Se possono, e a loro fa piacere, è bene farsi aiutare da parenti, amici, e soprattutto dal partner, così che la futura mamma possa sentirsi più leggera. Può trattarsi di fare la spesa, pulire la casa o cucinare un pasto, tutti piccoli gesti che fanno la differenza" ricorda la psicologa. "E poi coinvolgere il partner è importante per far sentire l'uomo un po' più papà, soprattutto durante i nove mesi dove per forza di cose la gravidanza è incentrata solo sulla donna". Per gli uomini può essere piacevole fare piccole azioni che possono essere d'aiuto alla futura mamma.

Non dimenticare l'importanza del sonno

Infine, un ultimo consiglio che può sembrare banale, ma che non lo è affatto! Dormire almeno 7/8 ore ogni notte è fondamentale per una gravidanza sana. Un sonno regolare migliora il benessere fisico e anche quello psicologico. Sappiamo che soprattutto durante il terzo trimestre, per via del peso del pancione, potresti faticare un po' a riposare serenamente; in questo caso prova a utilizzare un cuscino per la gravidanza ogni volta che ti corichi.

Ma soprattutto, riposa ora che ne hai la possibilità perché quando nascerà il piccolino dormire 7 ore filate sarà probabilmente solo un sogno!

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli