Home Gravidanza Salute e benessere

Mango in gravidanza: si può mangiare?

di Niccolò De Rosa - 18.10.2021 - Scrivici

mango-in-gravidanza
Fonte: Shutterstock
Consigli, benefici e piccoli rischi riguardanti il consumo del mango in gravidanza

Molti considerano il mango il frutto esotico per eccellenza, gustoso, adattabile per tante ricette e ricco di proprietà benefiche. Ma fa così bene anche durante la gravidanza?

Mango in gravidanza: si può mangiare?

Una donna incinta deve giustamente fare molta attenzione a cosa mangia non solo per non prendere troppo peso, ma, soprattutto, per tutelare la delicata salute del feto che sta crescendo nel pancione. Sono diversi infatti gli alimenti sani e innocui che però, se consumati in gravidanza, potrebbero nascondere delle insidie (ea: i funghi, il prosciutto crudo, le fragole ecc..).

Anche il mango, essendo un frutto molto particolarem talvolta viene guardato con preoccupazione, ma in questo caso si può stare tranquilli: il mango infatti, non solo può essere mangiato durante la gravidanza, ma se assunto con le giuste dosi, può essere anche un valido alleato per la salute della futura mamma. 

Naturalmente, come tutte le cose, se si esagera con il consumo, anche questa frutta esotica può causare qualche problema...

Le proprietà del mango

Ogni mango è ricco di vitamine, proteine, potassio e antiossidanti. Simili proprietà sono molto utili anche durante la gravidanza, quando la donna necessita di tantissime molte sostanze nutritive "sane" per sostentarsi e far star bene il piccolo nel pancione. Mangiare il mango da incinta quindi:

  • Aiuta lo sviuppo del feto, perché il mango è ricco di acido folico (o vitamina B9), utilissmo per per prevenire alcune malformazioni congenite a carico del tubo neurale;
  • Porta benefici al sistema immunitario;
  • Aiuta a contrastare la stitichezza (un problema comune in gravidanza) grazie alla grande quantità di fibre, le quali favoriscono anche un senso di pienezza, utile per non mangiare troppo;
  • Dona un utile apporto calorico e proteico alla dieta della futura mamma.

I (pochi) rischi del mango in gravidanza

A meno di non avere allergie particolarti (e in tal caso bisogna starne lontani, soprattutto in gravidanza), il mango non ha particolati controindicazioni, a patto di non esagerarne nel consumo.

Il mango infatti è un alimento molto calorico e zuccherino e se inquadrato all'interno di una dieta sana ed equilibrata questo rappresenta un beneficio, tale proprietà può diventare nociva in caso di abuso del frutto, quando il consumo smodato può causare un aumento di peso eccessivo.

Un'altra (piccola) insidia può essere rappresentata dalla toxoplasmosi, sebbene la frutta che cresce sugli alberi sia molto meno pericolosa in tal senso rispetto agli ortaggi. Per stare più tranquille, quindi, meglio lavare sempre la frutta e sottoporsi ad un esame ematico prescritto dal medico curante per accertare la presenza o meno nel sangue di anticorpi contro il parassita Toxoplasma gondii.

FONTI: NCBI

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli