Home Gravidanza Salute e benessere

Microbiota in gravidanza: come si modifica e quali sono le conseguenze per mamma e feto

di Elena Berti - 05.05.2022 - Scrivici

microbiota-in-gravidanza
Fonte: Shutterstock
Microbiota in gravidanza, perché è importante mantenere per il feto l'equilibrio di batteri buoni, sia intestinali che vaginali ed endometriali

Microbiota in gravidanza, che funzione ha

La gravidanza è un momento molto particolare per le donne, non soltanto perché portano in grembo un bambino e devono attenersi a molte regole, sottoporsi a esami e seguire restrizioni, ma anche perché l'organismo subisce numerosi cambiamenti a cui bisogna prestare attenzione o che potrebbero provocare fastidi notevoli. Oggi parliamo del microbiota in gravidanza, della sua funzione e di come si modifica. 

In questo articolo

Microbiota in gravidanza: che cos’è?

Sembra sempre strano pensarlo, eppure il nostro intestino è abitato da miliardi di organismi diversi, anche microbi. Il microbiota fa parte di questi e ha una funzione importante perché è fondamentale nell'assimilazione di ciò che mangiamo e ha un ruolo nel benessere generale dell'organismo. Il microbiota in gravidanza svolge quindi una funzione di protezione sia per la mamma che per il feto, perché la donna trasmette "batteri buoni" al piccolo che poi gli saranno utili come difesa nei primi mesi di vita. Esiste poi un microbiota endometriale e una recente ricerca ha dimostrato che averne scarse quantità, soprattutto del tipo Lactobacillus, avrebbe conseguenze negative sul concepimento e sulla gravidanza tutta. 

Inoltre sono numerosi gli studi che dimostrano l'importanza di un buon equilibrio di microbiota intestinale, che ha effetti anche sull'umore e sulla prevenzione di alcune malattie. È facile quindi intuire quanto sia importante, durante i nove mesi, mantenere livelli adeguati di microbiota che proteggano sia la mamma che il bambino. Addirittura, pare che i cambiamenti che avvengono nel corpo della mamma a livello di microbiota possano modificare la stessa composizione dei batteri buoni del bambino!

Tipi di microbiota

Come abbiamo detto, non esiste soltanto il microbiota intestinale: questi batteri sono presenti anche nell'endometrio e nella vagina. All'interno della vagina, questi microbi rendono il pH acido e impediscono la proliferazione di batteri "cattivi", in modo da preservare l'equilibrio ed evitare infezioni. Nell'endometrio, e quindi all'interno dell'utero, è facilmente intuibile quanto l'equilibrio batterico sia importante per mantenere e portare a termine una gravidanza, anche se molti studi sono ancora in corso. 

Mantenere il microbiota in gravidanza

Ma come si fa, quindi, a fare in modo che questi batteri buoni restino numerosi e proteggano da quelli cattivi? Per non alterare l'equilibrio dei microbi all'interno dell'organismo, soprattutto in gravidanza quando gli ormoni giocano un ruolo importante, è fondamentale mettere in pratica buone abitudini che prevengano un calo del microbiota a favore di altri batteri non considerati buoni. 

Tra queste abitudini troviamo: 

  • non assumere medicinali se non strettamente necessario, in particolare gli antibiotici che alterano facilmente la flora batterica
  • consumare cibi che contengano batteri buoni e fermenti, come latte, kefir, yogurt, formaggi freschi, frutta e verdura (che contengono fibre e quindi probiotici)
  • eventualmente e solo su indicazione del medico, assumere integratori che contengono probiotici, prebiotici o postbiotici
  • curare particolarmente l'igiene intima: non indossare capi troppo stretti o colorati, lavarsi con un detergente intimo con un pH massimo di 4.5, lavarsi e asciugarsi bene dopo i rapporti sessuali
  • bere molta acqua

Il microbiota è fondamentale per mantenere l'equilibrio della flora batterica, sia all'interno dell'intestino che nell'endometrio e nella vagina. Questi batteri buoni devono essere sempre in numero superiore a quelli cattivi, specialmente in gravidanza, quando l'ambiente materno influenza direttamente sia il concepimento che l'andamento della gravidanza e lo sviluppo successivo del feto. Un buon equilibrio di microbiota in gravidanza, poi, garantisce le giuste difese immunitarie, specialmente intestinali, al bambino durante i suoi primi mesi di vita, quando è più fragile ed esposto ai batteri. Per questo è importante avere delle buone abitudini di vita e fare attenzione a quel che si mangia. 

FONTI

Temporal and spatial variation of the human microbiota during pregnancy 

Maternal microbiota in pregnancy and early life 

Influence of maternal microbiota during pregnancy on infant immunity 

Recent Insights on the Maternal Microbiota: Impact on Pregnancy Outcomes 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli