Salute

Nausea in gravidanza? La causa potrebbe essere un batterio

nausea-gravidanza
19 Marzo 2014 | Aggiornato il 20 Gennaio 2016
Il batterio dell'ulcera, Helicobacter pylori, potrebbe essere tra i responsabili di forme gravi di nausea e di altre patologie della gravidanza. Lo sostiene uno studio italiano dell'Ospedale Sant'Anna di Torino. E dato che l’infezione è curabile, in futuro la diagnosi pre-gravidanza potrebbe ridurre l’incidenza di alcune di queste complicazioni.
Facebook Twitter Google Plus More

Uno studio italiano potrebbe aver individuato una possibile concausa della nausea in gravidanza,  in particolare delle forme più gravi, la cosiddetta iperemesi gravidica. Si tratta di Helicobacter pylori, il batterio responsabile dell'ulcera e della gastrite. Non solo: lo stesso batterio sarebbe coinvolto anche in altre patologie che riguardano la gravidanza, come l'anemia da carenza di ferro, alcune malformazioni fetali, l'aborto spontaneo e la pre-eclampsia.

A sostenerlo sono ricercatori dell'Ospedale Sant'Anna e dell'Università di Torino, che hanno  analizzato in modo approfondito la letteratura scientifica internazionale riguardante l’eventuale associazione tra questo batterio e alcune patologie della gravidanza. I risultati sono stati pubblicati sul World Journal of Gastroenterology.

Tullia Todros, responsabile della struttura complessa di ginecologia e ostetricia dell'AOU Città della salute di Torino e tra gli autori dello studio, spiega: "Sono diversi i meccanismi attraverso i quali l’infezione da Helicobacter pylori può avere un ruolo nei disturbi della gravidanza. Un eventuale infezione latente di questo batterio può essere riattivata dai  cambiamenti ormonali e immunologici che si verificano durante la gravidanza, con varie conseguenze, come la sottrazione di ferro e vitamina B12. Questo può essere alla base dell’anemia sideropenica materna e di difetti del tubo neurale del feto, come la spina bifida".

Il batterio inoltre, entrando in contatto con il tessuto della placenta, potrebbe essere in grado di causare aborto spontaneo e pre-eclampsia.

La speranza? La diagnosi pre-gravidanza e il vaccino

La buona notizia e che l'infezione da Helicobacter pylori è curabile. Per questo, come sostiene Simona Cardaropoli, altra autrice dello studio, "è probabile che la diagnosi pre-gravidanza, seguita da una terapia appropriata, possa ridurre l’incidenza di alcune di queste complicazioni". Inoltre "la progettazione di un vaccino efficace sarà ancor più utile al fine di evitare problemi di farmaco-resistenza e re-infezione".

Articoli correlati:

Da mammenellarete - Nausea alla fine della gravidanza: le mamme rispondono

Da mamma a mamma. E’ normale avere nausee alla fine della gravidanza? Le mamme della pagina facebook di Nostrofiglio.it rispondono: “Io le ho avute fino alla fine”, “Certo! In questa fase dipende da come si mette il bambino”. Leggi le altre risposte.