Alimentazione

Pesce in gravidanza? Bambino più intelligente

pesce_donna
21 Gennaio 2009
Lo sostiene uno studio a cui hanno hanno partecipato 392 donne dell’isola di Minorca, dove il pesce fa parte della dieta abituale.
Facebook Twitter Google Plus More

Mangiare pesce in gravidanza favorisce lo sviluppo neurologico del bambino. E’ questa la conclusione di uno studio di due Istituti di ricerca medica e ambientale, Creal e Imim, cui hanno partecipato 392 donne dell’isola di Minorca, dove il pesce fa parte della dieta abituale. La notizia è riportata dal sito Aduc Salute.

I ricercatori hanno seguito le donne dalla gravidanza fino ai quattro anni dei bambini. Hanno raccolto i dati sulla dieta seguita e campioni biologici sia della madre sia del feto. Quando i figli hanno compiuto quattro anni, un gruppo di psicologi ha effettuato un test, attraverso cui hanno potuto rilevare le differenze tra le capacità intellettuali dei bambini le cui mamme avevano mangiato più o meno pesce.

“Il pesce contiene acidi grassi polinsaturi del tipo DHA, cui appartengono gli Omega-3, capaci di superare la barriera placentaria e che potrebbero essere responsabili di quest'effetto sulle capacità cognitive dei bambini, l'intelligenza, l'espressione verbale, la capacità motoria e la memoria", ha spiegato la ricercatrice Michelle Mendez.

Lo studio però non ha misurato gli effetti dell'accumulo di inquinanti nei pesci, alcuni dei quali potrebbero avere conseguenze sullo sviluppo neuronale.

Leggi anche:

- Alimentazione e dieta in gravidanza

- Alimentazione in gravidanza, cibi ammessi e vietati