Home Gravidanza Salute e benessere

Pole dance: come farla in gravidanza e dopo il parto

di Simona Bianchi - 27.05.2024 - Scrivici

pole-dance-come-farla-in-gravidanza-e-dopo-il-parto
Fonte: Shutterstock
La pole dance è ideale per modificare il corpo ma ci sono delle accortezze da prendere se si è in gravidanza: chi non può farla

In questo articolo

Pole dance: si può fare in gravidanza?

La pole dance è un vero e proprio allenamento che coinvolge l'intera muscolatura del corpo e richiede grande sforzo e resistenza fisica. È un mix tra la danza acrobatica e l'aerobica e si compone di "trick", figure o pose, ovvero movimenti da compiere al palo. Molte donne in gravidanza si chiedono se possono continuare a praticare questo sport e la risposta è sì, a condizione che il corpo sia già ben allenato a questa disciplina e se non si soffre di alcun disturbo durante la gestazione. In ogni caso è bene consultare il medico spiegando chiaramente che tipo di esercizi si compiono durante la pratica, in modo che il dottore abbia una chiara idea del tipo di allenamento e possa consigliare se continuare a praticare la pole dance o meno.

Chi non può fare la pole dance?

Non esistono particolari controindicazioni per l'esecuzione dei movimenti della pole dance tuttavia è una pratica che richiede parecchio sforzo. Solitamente se il proprio corpo è abituato a questa disciplina e la gravidanza non è a rischio, è possibile continuare a fare sport. Se si sta pensando di iniziare in gravidanza o se si è iniziato a praticarla poco prima di scoprire di essere incinte, potrebbe essere meglio fermarsi e riprendere dopo la nascita del bambino. In ogni caso, il proprio medico saprà valutare al meglio cosa si può fare o meno.

Quali esercizi non si possono fare in gravidanza

Se si ha il via libera per fare attività fisica, allora sarà compito dell'insegnante indicare gli esercizi più sicure e che non fanno correre rischi alla mamma e al nascituro. Se si ha paura o non ci si sente sicure è bene non continuare con la pole dance. Ogni donna è diversa e la cosa migliore è ascoltare il proprio corpo. Come ricorda la Fondazione Veronesi, la prima regola nel fare sport in gravidanza è non strafare.

Sono poi da evitare tutte le attività a rischio caduta, gli esercizi a pancia in giù e gli sforzi eccessivi che potrebbero ridurre l'afflusso di nutrienti e ossigeno al bambino.

Che fisico fa venire la pole dance post parto?

Per gli esercizi di pole dance si usa molta forza ed è perfetta per recuperare la forma fisica dopo la gravidanza. Questa disciplina aiuta a tonificare braccia, gambe, glutei e addominali e quindi fa perdere in breve tempo la pancia della gestazione. Fare Pole Dance aiuta inoltre a migliorare la coordinazione, la flessibilità e la postura migliorando anche la propria mobilità. Uno dei vantaggi è proprio che si tratta di un allenamento per tutto il corpo. Aiuta a costruire una muscolatura magra e a differenza degli allenamenti tradizionali in palestra, che possono diventare noiosi e ripetitivi, la pole dance è molto più dinamica e creativa permettendo di aumentare la frequenza cardiaca e bruciare calorie.

Quando tornare ad allenarsi nel post parto

In linea generale, la maggior parte delle donne che hanno una gravidanza e un parto, naturale o con taglio cesareo, non complicati possono tornare alla loro attività di fitness sei settimane dopo la nascita del bambino. È però indispensabile consultare prima il proprio medico e l'ostetrica che daranno il via libera dopo aver valutato la situazione. Soprattutto in caso di cesareo, bisogna controllare che la ferita e i punti si siano rimarginati. Inizialmente, inoltre, andrebbero evitati gli esercizi per gli addominali mentre sono consigliati quelli di rinforzo per i muscoli pelvici. Resta comunque il principale suggerimento di ascoltare il proprio corpo e assecondarlo senza accelerare troppo i tempi di recupero fisiologici, che sono di circa un anno. Una volta tornate ad allenarsi, è bene riprendere inizialmente con esercizi più soft senza sforzarsi troppo per progredire man man con il trascorrere dei mesi.

Fonti

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli