Home Gravidanza Salute e benessere

Quali sono i benefici della vitamina D in gravidanza e in quali alimenti si trova

di Elena Berti - 22.03.2022 - Scrivici

vitamina-d-in-gravidanza
Fonte: Shutterstock
Perché assumere vitamina D in gravidanza, quali sono i benefici, in quali alimenti si trova, quanto prendere il sole e quando serve un integratore.

Vitamina D in gravidanza, benefici e cibi in cui si trova

La gravidanza è un momento particolare per ogni donna, soprattutto perché bisogna stare attente a molti aspetti che prima non si tenevano in conto, come le restrizioni alimentari, il rischio di diabete, l'aumento di peso o ancora il continuo controllo tramite esami del sangue. Per esempio, è importante parlare delle vitamina D in gravidanza, ritenuta fondamentale per una crescita corretta del feto ma anche per la stessa mamma. 

In questo articolo

Sono ormai molte le società scientifiche e i medici che raccomandano un'integrazione di vitamina D in gravidanza, a prescindere dal luogo in cui vive la donna. Si sa, infatti, che la maggior parte dell'assorbimento di questo nutriente avviene tramite l'esposizione al sole, ma le nostre abitudini hanno fatto calare drasticamente l'apporto di vitamina D durante tutto il corso della vita, principalmente per due motivi: usiamo creme protettive per ripararci dai danni del sole, anche soltanto sul viso quando usciamo; passiamo sempre meno tempo all'aria aperta.

Basterebbero infatti venti minuti al giorno di sole diretto su mani e viso per avere un apporto sufficiente di vitamina D, a patto che non si mettano schermi solari. Ma chi di noi lo fa veramente? Per questo, spesso, si risulta carenti, e se può rappresentare un problema limitato nel resto della vita diventa invece più importante durante la gravidanza. 

Rischi di carenza di vitamina D in gravidanza

I rischi infatti sono sia per la madre che per il feto. Una carenza di vitamina D durante la gravidanza può compromettere la salute scheletrica della donna, perché il feto assorbe un'enorme quantità di questo nutriente per poter sviluppare, a sua volta, la struttura ossea. Il calcio che serve a mantenere sano lo scheletro della mamma viene impiegato per la crescita dello scheletro del bambino, con rischi per le ossa della mamma. 

Per quanto riguarda il bambino, invece, è ormai risaputo che la vitamina D ha un ruolo simile a quello degli ormoni e più nello specifico del progesterone, quindi aiuta a portare avanti la gravidanza e a mantenerla nei mesi. Inoltre, la vitamina D è, come dicevamo, importante per lo sviluppo dello scheletro del piccolo, grazie al suo assorbimento tramite la placenta

Come assumere vitamina D quando si è incinte

I modi naturali per assumere vitamina D sono due: 

Nel primo caso, come abbiamo detto il sole andrebbe preso senza protezione solare, il che pone un rischio per la pelle. Potete farlo, a patto di uscire in zone poco inquinate e in ore non di punta: una passeggiata nel parco o una mezzora sul balcone di casa verso le 10 del mattino (in estate anche prima) sono già un'ottima fonte di vitamina D. 

Gli alimenti, invece, non sono fonte primaria di vitamina D, ma potete comunque assumerne in preferenza alcuni per provare ad aumentare un po' l'apporto. 

Tra li alimenti che contengono naturalmente vitamina D troviamo:

  • alcuni pesci, come tonno, pesce spada, aringa, acciughe sottolio, tonno sottolio, salmone, sgombro e ostriche
  • il tuorlo dell'uovo
  • i funghi porcini
  • fegato
  • burro e formaggi grassi

Come vedete, però, sono pochi gli alimenti che possono apportare vitamina D, per questo soprattutto durante la gravidanza potrebbe rendersi necessario un supplemento.

Può essere infatti che il vostro medico richieda, tra gli esami che vi prescrive, anche il dosaggio della vitamina D. Molte persone ne sono solitamente carenti per i motivi di cui dicevamo, ed è quindi possibile che succeda anche in gravidanza. In quel caso, si può prescrivere un integratore a base di vitamina D, fondamentale per il corretto funzionamento della gravidanza e per le ossa della mamma. Ma attenzione: è importante che sia il medico a prescrivere il supplemento, evitate il fai da te!

La vitamina D in gravidanza è importante sia per il buon esito della stessa che per la salute della mamma, per questo potrebbe rendersi necessario, oltre a passare più tempo alla luce del sole e a mangiare cibi che la contengono, assumere un integratore per ovviare a un'eventuale caren

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli