Home Gravidanza

Secondo mese di gravidanza: consigli, sintomi e tutto quello che è bene sapere

di Francesca Demirgian - 01.03.2021 - Scrivici

prima-ecografia-in-gravidanza
Fonte: shutterstock
Cosa succede durante il secondo mese di gravidanza. Consigli, sintomi, dolori, cosa fare e cosa no. Una guida completa per scoprirlo

Secondo mese di gravidanza: che succede?

Il secondo mese di gravidanza è uno dei più emozionanti in assoluto. E' quello, infatti, in cui una donna scopre di aspettare un bambino. Dopo un primo mese in cui la donna è ignara e, solitamente, non ha particolari sintomi, si sta per venire a conoscenza della meravigliosa notizia. 

Il primo segnale è sicuramente l'amenorrea, l'assenza delle mestruazioni che - soprattutto se si stava cercando una gravidanza e se il ciclo solitamente è regolare - funge da campanello d'allarme per una coppia. Così si fa il test di gravidanza e quando appaiono le due linee o la parola "incinta", è gioia grande.

In questo articolo

Secondo mese di gravidanza senza sintomi?

Solitamente il secondo mese di gravidanza è caratterizzato da alcuni sintomi:

  • la nausea, talvolta accompagnata dal vomito, può essere particolarmente forte in questa prima fase della gravidanza
  • continua stanchezza, anche le donne più iperattive, in questa fase hanno continuamente sonno e senso di spossatezza e sentono maggior bisogno di riposare, non solo la sera, ma anche nel corso della giornata
  • l'umore è altalenante e inizia a risentire degli ormoni: le donne possono essere più instabili, facilmente irritabili e ansiose
  • il seno aumenta di peso e inizia a fare male
  • l'aureola del seno, ossia l'area pigmentata intorno ai capezzoli, si scurisce e iniziano a formarsi i condotti del latte (è abbastanza comune, già in questo periodo, avvertire tensione al petto)

Ci sono anche casi, però - pochi ma esistono ed è importante parlarne - in cui la donna incinta non avverte sintomi anche arrivata al secondo mese di gravidanza o tende a confonderli con i segnali della sindrome premestruale o con disturbi di altro genere. Avviene di rado e, soprattutto, in quei casi in cui la donna ha un ciclo particolarmente irregolare, è soggetta ad amenorrea per altre ragioni e, dunque, può rimanere ignara della gravidanza ancora per un po'. 

Secondo mese di gravidanza: primi dolori

Nel secondo mese di gravidanza, i sintomi che si presentano nella maggior parte dei casi sono quelli sopra elencati. Non ci sono particolari dolori che interessano la donna, se non qualche piccolo crampo al basso ventre, generato dall'impianto della gravidanza, qualche probabile doloretto alla schiena e la tensione al seno di cui abbiamo parlato sopra.

I principali disturbi che limitano la donna in questa prima fase della gravidanza sono per lo più legati alle nausee che, per la maggior parte delle gestanti, sono forti, fastidiose e debilitanti.

Il secondo mese di gravidanza, a questo proposito, è quello in cui la donna sceglie il ginecologo, si affida ad un professionista che la seguirà nel corso del nove mesi. E un mese importante in cui la gestante può esprimere al medico tutti i suoi dubbi e sarà indirizzata anche su medicinali da poter prendere per contrastare le nausee e per far crescere sano il feto.

La pancia nel secondo mese di gravidanza

La crescita della pancia nel secondo mese di gravidanza è ancora impercettibile. Anche se all'interno della donna sta avvenendo una vera e propria rivoluzione ormonale, l'embrione è molto piccolo e dunque la pancia non cresce ancora.

La donna incinta, però, può avvertire un certo gonfiore e - anche psicologicamente - non sopportare più i soliti pantaloni, sentirli stretti e non adeguati ad accompagnarla in questa nuova fase della vita. E' fondamentale che la donna si senta a suo agio in tutto, anche nell'abbigliamento, e che indossi pantaloni, biancheria intima a lei più confortevoli.

E' verso la fine del secondo mese di gravidanza, intorno all'ottava settimana, che la vita della donna inizia realmente ad ingrossarsi. Oltre a scegliere un abbigliamento adeguato, se non ancora premaman almeno comodo, è bene seguire un regime alimentare sano, non esagerare con zuccheri e grassi e pesarsi ogni mensilità. 

Cosa non fare nel secondo mese di gravidanza

I primi tre mesi di gravidanza sono i più delicati, quelli in cui una donna deve prestare maggiore attenzione, seguire uno stile di vita sano e tranquillo, assumere acido folico e soprattutto in cui l'embrione diventa feto, si formano tutti gli organi, si iniziano a intravedere mani e piedi. E' proprio nel corso del secondo mese che una mamma può sentire per la prima volta il velocissimo battito cardiaco del suo piccolo.

Cosa deve fare e cosa no una donna nel secondo mese di gravidanza:

  • DEVE scegliere il ginecologo, come detto in precedenza, e fissare con lui un primo appuntamento
  • DEVE sottoporsi alle prime analisi: esame completo del sangue, rubeo-test, toxotest, gruppo sanguigno, esame completo delle urine, HIV eccetera
  • DEVE seguire un regime alimentare sano, variegato
  • DEVE svolgere uno stile di vita sano, riposarsi al bisogno, seguire molto il proprio corpo e le sue esigenze
  • DEVE iniziare ad assumere acido folico
  • NON DEVE assumere troppa caffeina, bere alcolici, fumare
  • NON DEVE sottovalutare problemi ai denti (che in gravidanza possono presentarsi)
  • NON DEVE stancarsi troppo o fare particolari sforzi

Consigli sul secondo mese di gravidanza

Il secondo mese di gravidanza è importantissimo ed è quello in cui è necessario fissare la prima visita dal ginecologo. Dopo un colloquio minuzioso, in cui lo specialista ricostruirà la vostra storia, vi chiederà la data dell'ultimo ciclo per poter calcolare la presunta data del parto, si passerà alla prima ecografia.

La prima ecografia si svolge, solitamente intorno all'ottava settimana di gravidanza, è un'ecografia ancora transvaginale e permette al ginecologo di vedere se la gravidanza è ben impiantata, se l'embrione rispetta l'epoca gestazionale, se ci sono eventuali distacchi. E' da questo momento che inizia veramente la storia clinica della gestante, un percorso che sarà fatto di controlli, ecografie sempre più approfondite alla scoperta di una nuova vita. 

Le settimane di gravidanza

Il secondo mese di gravidanza va dalla quinta all'ottava settimana. Un mese di cambiamenti, in cui l'embrione cresce, si forma, si appresta a diventare feto.

E' il mese delle nausee (accompagnate dal vomito a volte) che potranno proseguire anche nel terzo mese. E' il mese della tensione al seno, di primi dolori, della prima ecografia, del primo ciclo di analisi del sangue e delle urine. Il mese in cui la mamma, per la prima volta, può sentire il battito del proprio piccolino/a. 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli