Gravidanza

Nausea in gravidanza: mangio poco, il bambino può soffrirne?

Di Nostrofiglio Redazione
nauseaingravidanza.600
13 maggio 2013 | Aggiornato il 22 gennaio 2016
Molte donne incinte nei primi mesi di gravidanza dimagriscono invece di ingrassare, ma non è un problema, perché il fabbisogno calorico aumenta a partire dalle 10-12 settimane.

 

Succede: molte donne incinte, nei primi mesi di gravidanza dimagriscono. Colpa di nausea e vomito

 

Anche se nei primi mesi mangi poco o addirittura dimagrisci non preoccuparti: il tuo bambino starà bene comunque.

Tra l'altro, è da sfatare il mito che in gravidanza occorra mangiare per due. "In realtà il fabbisogno energetico supplmentare non è molto elevato" spiega Angela Spadafranca, biologa nutrizionista responsabile del team NutriMamma dell'ICANS di Milano. "Un apporto medio di 150-180 kcal in più al giorno - l'equivalente di un pacchetto di cracker o di una tazza di latte - basta a far fronte alle nuove esigenze".

 

Detto questo, chi è già molto magra all'inizio della gravidanza, e per di più continua a dimagrire, farebbe bene a consultare il ginecologo, per assicurarsi che si stanno comunque assumendo quantità sufficienti delle sostanze nutritive necessarie. Il medico va sentito anche se nausea e vomito sono così intensi da diventare debilitanti, cioè se si arriva all'iperemesi gravidica.

 

Tutte le risposte ai tuoi dubbi

 

Dopo esserti chiarita i dubbi, consulta subito la nostra banca dati dei nomi!

Vuoi conoscere altre future mamme? Vai al forum!

(Articolo di Eltern)