Gravidanza

Non sapevo di essere incinta e ho bevuto alcol. Quali rischi?

Di Nostrofiglio Redazione
x4l-1059155.600
13 maggio 2013 | Aggiornato il 1 dicembre 2014
Bisognerebbe rinunciare all'alcol quando si pianifica una gravidanza. La buona notizia però è che nelle prime due settimane dopo il concepimento la natura agisce secondo il principio "o tutto o niente". Solo un embrione che in questo stadio è sano continua a crescere.

Non sapevo di essere incinta e ho bevuto troppo. Il mio bambino corre dei rischi?

Bisognerebbe rinunciare all'alcol quando si pianifica una gravidanza. La buona notizia però è che nelle prime due settimane dopo il concepimento la natura agisce secondo il principio "o tutto o niente". Solo un embrione che in questo stadio è sano continua a crescere.

 

Se le cellule vengono danneggiate da alcol, medicinali, nicotina o qualche malattia, non continuano a dividersi e si verifica un aborto spontaneo precoce, che si manifesta sotto forma di ciclo mestruale ritardato.

 

Se invece la gravidanza prosegue si ha la conferma che l'embrione non sia stato danneggiato. D'ora in poi però meglio evitare del tutto le bevande alcoliche.

 

(Fonte: Eltern.de, la prima rivista tedesca per genitori)