Nostrofiglio

Guida gravidanza

15 Quindicesima settimana di gravidanza

er29pg

17 Luglio 2015
Ecco che cosa succede al tuo corpo e al tuo bambino durante la quindicesima settimana di gravidanza. Con la consulenza scientifica della ginecologa Elisabetta Canitano, presidente dell'associazione onlus Vita di donna.

Facebook Twitter Google Plus More

15 settimane di gravidanza

Ecco che cosa succede al tuo corpo e al tuo bambino durante la quindicesima settimana di gravidanza. Con la  consulenza scientifica della ginecologa Elisabetta Canitano, presidente dell'associazione onlus Vita di donna. Iscriviti al forum per condividere la tua gravidanza con altre future mamme

 

Consigli salute nella quindicesima settimana di gravidanza

  • Attività fisica Se non ci sono controindicazioni specifiche, in gravidanza fare un po' di moto è decisamente salutare e giova alla circolazione, alla pressione del sangue, al mantenimento di un peso corretto. E anche all'umore, perché aiuta a scaricare lo stress. Il consiglio L’ideale è dedicarsi almeno 3-4 volte la settimana ad attività fisiche dolci, come camminare, nuotare, usare la cyclette o eseguire esercizi di ginnastica a corpo libero. Ovviamente, invece, il buon senso vuole che in gravidanza si evitino sport e attività che comportano impegno eccessivo o rischio di cadute e di traumi all'addome. No anche alle immersioni: alcuni studi hanno sottolineato come l'attività subacquea sia associata al rischio di danni al bambino. 

Sai tutto sull'amniocentesi?

Se si decide di effettuare l'amniocentesi, questa è una buona settimana per eseguire questa indagine, indicata in genere intorno alle 15-16 settimane. L’esame consiste nel prelievo di una piccolissima quantità di liquido amniotico e si esegue con un ago che viene inserito nell’addome. Nei due giorni successivi all’esame è bene stare a riposo, con sospensione dell’attività lavorativa e dei rapporti sessuali. Se compaiono sanguinamento e dolore ci si deve mettere immediatamente in contatto con il medico che l’ha effettuata. L’assunzione di medicine per prevenire le contrazioni o di antibiotici non è proposta di routine,  ma può decisa dal medico in base al singolo caso.  

 

Ricorda che: insieme alla villocentesi, l'amniocentesi è l’unico esame per la diagnosi prenatale certa di anomalie cromosomiche fetali, in particolare la sindrome di Down. Leggi anche: Esame del cariotipo, che cos'è, a cosa serve, come si fa.

 

Il Servizio Sanitario Nazionale offre villocentesi e amniocentesi  alle pazienti per le quali esiste un elevato rischio di anomalie cromosomiche fetali, per esempio per: età materna avanzata; aumentato rischio di patologia cromosomica in base ai test di screening (o all'esito di ecografie); precedente figlio affetto da anomalia cromosomica; genitori portatori di alterazioni cromosomiche.

 

Il feto nella quindicesima settimana di gravidanza
Il padiglione auricolare assume una forma e una posizione sempre più simili a quelle che avrà definitivamente. Le gengive sono ormai formate e sono perfettamente delineate le dita di mani e piedini.