Benessere

Gravidanza, il tuo corpo che cambia

corpocambiamento
14 Gennaio 2019
E' ovvio: si trasforma per fare spazio al bambino che cresce nel pancione. In particolare, sono interessati vescica, cuore, polmoni, fegato, stomaco e intestino. Leggi i trucchi per superare i disturbi più fastidiosi.
Facebook Twitter Google Plus More

La vescica si riempie in fretta, il cuore pompa a pieno ritmo, lo stomaco contiene meno cibo (anche se l'appetito è aumentato). Ecco come cambia il tuo corpo nei nove mesi di gravidanza. E che cosa si può fare.

LA VESCICA SI RIEMPIE IN FRETTA

Gli effetti della gravidanza sulla vescica si avvertono anche quando la pancia non si è ancora ingrossata. Il muscolo che chiude la vescica reagisce infatti alla presenza del progesterone, un ormone che ha il compito di rilassare il muscolo dell’utero si rilassi e di far sì che il bimbo cresca indisturbato. A causa del progesterone corre però il muscolo che chiude la vescica non lavora più nel modo corretto.

Che cosa si può fare - Quando devi fare pipì impara a sollevare un po’ la pancia: così la vescica si svuota del tutto. Bevi molto anche se devi fare pipì spesso, altrimenti ne risente la circolazione.

IL CUORE POMPA A PIENO RITMO

Il cuore deve pompare circa un litro e mezzo in più di sangue nelle tue vene. Hai spesso le palpitazioni? Oppure senti a volte come una stretta al petto? Il motivo è che l'ossigeno che viene dal polmone non basta: così il cuore batte più frequentemente, perché possa arrivare più "aria" al feto.

Che cosa si può fare - Il movimento aiuta il cuore: vai a camminare o nuotare. Se ti vengono le palpitazioni sdraiati un po’. Così arriverà più sangue alla placenta e il tuo cuore potrà lavorare più lentamente.

LO STOMACO CONTIENE MENO CIBO

Se il bambino aumenta più o meno di 200 grammi la settimana, il tuo stomaco a partire dalla trentaquattresima settimana sarà in grado di contenere circa la metà del cibo abituale. Non importa se nel frattempo l'appetito è aumentato. Lo stomaco si trova in una posizione scomoda: deve infatti trovare risistemarsi proprio sul punto più alto dell'utero. Attraverso la pressione che viene dalla parte inferiore, anche il muscolo che chiude lo stomaco sale più facilmente, l’acidità sale nell’esofago e provoca i bruciore di stomaco. (Leggi anche: bruciore di stomaco in gravidanza, 6 rimedi)

Che cosa si può fare - Il miglior consiglio dell'ostetrica: fare cinque piccoli pasti durante la giornata, così non avrai una fame da lupi. E nessuna frustrazione. Particolarmente indicate: zuppe di verdure con un po' di formaggio. Saziano senza pesare.

In caso di bruciore di stomaco, quando dormi o durante la pennichella tieni il busto più alto rispetto al resto del corpo: così l’acido resterà in basso. Mastica mandorle o noci finché non viene fuori una poltiglia fine; quindi ingerisci.

(Articolo tratto da Eltern)

Leggi che cosa succede a fegato, polmoni e intestino

La linea nigra


Sulla pancia durante la gravidanza, può comparire una striscia scura che va dall'ombelico in giù (a volte anche sopra). E' la linea nigra ed è più frequente nelle donne con la carnagione scusa. Di solito inizia a comparire nel secondo trimestre e scompare da sola qualche mese dopo la nascita del bambino.

Leggi tutto su Salute e benessere in gravidanza e sui segnali di gravidanza

Iscriviti alla Guida della gravidanza, ogni settimana una newsletter con tanti consigli utili e leggi on line l'Agenda della gravidanza