Nostrofiglio

Dall'america

Feste di gravidanza con il film dell'ecografia

tablet-gravidanza-festa

13 Giugno 2013
No ciak, no party: in America spopolano le nuove feste di gravidanza in cui l’ecografia del feto viene trasmessa su maxischermi e pubblicata su facebook. Un party-cinema in cui il protagonista è il bebè nella pancia.

Facebook Twitter Google Plus More

di Concetta Desando

I confetti? Superati. Proprio come i palloncini e i nastri rosa o azzurri. La cicogna in arrivo si saluta con una festa organizzata da Miracles Imaging (www.miraclesimaging.com/ ) e da Peek a view (www.peekaviewultrasound.com/): sono le aziende americane più richieste dalle coppie di futuri genitori che si affidano a loro per festeggiare il bebè ancora nella pancia con un party fuori dal comune. Perché le feste di gravidanza che stanno spopolando in America prevedono una chicca senza precedenti: le immagini del feto in movimento registrate da un ecografo e proiettate su grandi schermi allestiti appositamente. Una sorta di party-cinema, insomma, dove il protagonista è proprio il bimbo che sta per nascere. Non solo: il film dell’ecografia viene trasmesso su Skype e su Facebook, perché anche nonni e amici lontani possano partecipare all’evento.

Sono le feste di gravidanza ai tempi dei social network, dove basta un clic per coinvolgere tutti, vicini e lontani. Se fino a poco tempo fa il massimo per la futura mamma era la festa di baby shower ormai diffusa anche in Europa, ora la moda americana lancia un nuovo trend: ecografie del feto su maxischermi. E chissà che la tendenza non prenda piede anche nel nostro Paese, visto che dietro l’attività delle aziende organizzatrici si nasconde un vero e proprio business. Miracles Imaging, ad esempio, compagnia con base in Florida, offre pacchetti che vanno dai 180 dollari per le immagini con il sesso rivelato a 250 dollari per le offerte deluxe, che includono film 4D. Per la californiana Peek a view, invece, il pacchetto base parte da 375 dollari.

Troppo? Non proprio, visto che le società registrano il pieno di prenotazioni per i prossimi mesi e invitano i genitori a pensare al party con il dovuto anticipo. Il tempo, almeno in questo caso, non è tiranno: perché la festa abbia successo e le immagini del nascituro siano abbastanza chiare, infatti, la neo-mamma deve essere tra la quindicesima e la ventitreesima settimana di gravidanza, consentendo ai genitori di decidere in tranquillità.

Ad esprimere preoccupazione, però, sono i medici che scoraggiano l’uso dell’ecografia per divertimento. “È uno strumento medico che serve per controllare il battito cardiaco del feto e per individuare possibili malformazioni” avvertono gli esperti. Ma, per tutta risposta, le aziende organizzatrici dei baby party assicurano che le feste sono seguite da tecnici competenti, pronti ad allertare un medico in caso in cui il film del feto dovesse rivelare qualche anormalità. E allora, ciak e via al party!