Guida gravidanza

38 Trentottesima settimana di gravidanza

Di Valentina D'Andrea
gravidanza.600
20 ottobre 2015
Ecco che cosa succede al tuo corpo e al tuo bambino durante la trentottesima settimana di gravidanza. Con la consulenza scientifica della ginecologa Elisabetta Canitano, presidente dell'associazione onlus Vita di donna.

Ecco che cosa succede al tuo corpo e al tuo bambino durante la trentottesima settimana di gravidanza. Con la consulenza scientifica della ginecologa Elisabetta Canitano, presidente dell'associazione onlus Vita di donna.

 

 

Consigli salute nella trentottesima settimana di gravidanza

 


Continua a muoverti! Anche se ormai il pancione è molto grosso, conviene comunque continuare a fare movimento ogni giorno. L’ideale sarebbe camminare almeno 30 minuti al giorno, a passo ragionevolmente sostenuto. Durante la camminata non bisogna affannarsi e alla prima comparsa del fiatone bisogna fermarsi a riposare per poi ripartire a un ritmo più blando.

 

Episiotomia: la fanno sempre?


L'episiotomia è una piccola incisione che viene praticata all’imbocco della vagina durante la fase espulsiva per facilitare, almeno in teoria, la fuoriuscita del bambino. In realtà è una pratica controversa perché, a parte alcuni casi selezionati, non ci sono dimostrazioni scientifiche che sia davvero utile. Viene fatta per abitudine in molti punti nascita, ma si è autorizzate a dire preventivamente che non si vuole effettuarla. Da parte loro, gli operatori devono chiedere alla donna il consenso di effettuarla e la donna può rifiutarla.
 

 

Il feto nella trentottesima settimana di gravidanza

 


È già pronto per nascere, perché è proprio allo scadere della trentottesima settimana che la gravidanza viene considerata giunta a termine. Di fatto, già dal termine di questa settimana tutti gli organi e tutti gli apparati hanno raggiunto una maturazione tale da consentire al piccolo di adattarsi alla vita fuori dall’utero. Le sue manine hanno sviluppato la capacità di una solida presa.