Pre-parto

Massaggio perineale, ecco come funziona

Di Nostrofiglio Redazione
mamma_pancione.180x120
8 luglio 2008
Le ostetriche ne sono sicure: il massaggio perineale funziona. Per preparare al meglio il perineo al parto, le donne incinta dovrebbero iniziare con i massaggi alcune settimane prima del termine. Ecco come funziona.

Perché il massaggio perineale fa bene?

La maggior parte delle donne desidera far nascere i propri figli senza subire lacerazione o essere sottoposta a episiotomia. Massaggiare regolarmene il perineo (l’area tra la vagina e l’ano) può aiutare a rendere i tessuti più flessibili ed elastici. "In questo modo aumentano le probabilità che rimanga indenne", spiega un'ostetrica.

 

Non è necessario massaggiare fin dall’inizio l'area perineale. È sufficiente iniziare circa sei settimane prima della data prevista del parto.

 

Di cosa hai bisogno?

Di poche cose. Utilizza un olio naturale (di oliva o di germogli di grano) o uno speciale olio per massaggi perineali (ad esempio, quello di Weleda). Contiene una miscela di olio di iperico e di germogli di grano, insieme a oli eterici di salvia moscatella e rosa.

 

Come funziona il massaggio perineale?

Appoggia una gamba sul bordo della vasca o sulla sedia. Infila inizialmente nella vagina un dito oleato e successivamente due o tre, e massaggia formando una U e applicando una leggera pressione per 5-10 minuti in direzione dell’intestino. Una volta al giorno è sufficiente.

 

Con questo facile esercizio inoltre potrai allenare il perineo: sdraiati con la schiena sul divano o sul letto, mettiti a gambe divaricate, ginocchia piegate e con la pianta dei piedi appoggiata, stringi i muscoli come se dovessi trattenere la pipì e poi rilascia. Esegui più volte al giorno.

 

Attenzione: anche quando si allena il perineo con regolarità non c’è garanzia che regga alla pressione durante il parto.

 

(Articolo tratto da Eltern)

 

Leggi anche L'episiotomia è sempre necessaria?

 

Vai alla sezione Parto