viaggi

Viaggi in gravidanza

Di Sara Sirtori
viaggi-in-gravidanza
28 maggio 2020
Viaggiare in gravidanza è da considerarsi sicuro? Vediamo insieme come affrontare un viaggio in sicurezza anche durante la gestazione, senza trascurare gli eventuali rischi o controindicazioni e sempre seguendo alcuni importanti accorgimenti.

 

Viaggiare in gravidanza

 

E' sicuro viaggiare durante la gravidanza?
Per la maggior parte delle donne, non è sconsigliato mettersi in viaggio durante la gravidanza. Se quest'ultima procede senza inconvenienti e se la donna è in buone condizioni di salute, fino alle 36 settimane di gestazione è possibile viaggiare, ma è sempre oppurtuno seguire importanti accorgimenti.

Leggi anche: Volare in gravidanza

 

1. Qual è il momento migliore per viaggiare durante la gravidanza?

 

Il momento migliore per viaggiare è a metà della gravidanza, tra la 14esima e la 28esima settimana. I problemi di gravidanza più comuni si verificano generalmente nel primo e nel terzo trimestre. Nel pieno della gravidanza, la donna ritorna a essere piena di energia, la nausea mattutina di solito è sparita ed è ancora facile spostarsi. Fai attenzione a come ti senti e valuta tu stessa se te la senti di viaggiare.

 

2. Quando viaggiare non è raccomandato durante la gravidanza?

 

Il viaggio non è raccomandato se si hanno alcune complicazioni della gravidanza, tra cui preeclampsia, rottura prematura delle acque e rischio di parto prematuro. Inoltre, viaggiare potrebbe non essere una buona idea se sei incinta di gemelli.

 

3. Ci sono aree in cui dovrei evitare di viaggiare mentre sono incinta?

 

Il viaggio non è raccomandato per le donne in gravidanza nelle aree in cui sono in corso epidemie di Zika. La Zika è una malattia diffusa dalle zanzare che può causare gravi difetti congeniti alla nascita. Inoltre, i viaggi non sono raccomandati nelle aree con malaria, un'altra malattia causata dalle zanzare che è pericolosa per le donne in gravidanza.
Per un elenco aggiornato delle aree di epidemia di Zika e malaria, nonché di altre aree che possono comportare rischi per le donne in gravidanza, visitare il sito Web viaggiaresicuri.it

 

4. Cosa devo fare prima di partire per un viaggio?

 

Ci sono alcune cose che puoi fare per assicurarti che il tuo viaggio si svolga in totale sicurezza:

  • Pianifica un controllo con il tuo ginecologo prima di partire.
  • Ricordati bene la data presunta del parto: se hai problemi durante il viaggio, i medici dovranno sapere a che punto sei della gravidanza.
  • Porta con te qualsiasi farmaco da banco di cui potresti aver bisogno, come antidolorifici, unguento per emorroidi, un kit di pronto soccorso e vitamine prenatali. Porta anche i farmaci prescritti.
  • Controlla di aver effettuato tutti i vaccini necessari.
  • Scegli un viaggio facile da modificare anche all'ultimo momento.
  • Prendi in considerazione l'acquisto di un'assicurazione di viaggio per coprire biglietti e depositi che non possono essere rimborsati.

 

5. Cos'è la trombosi venosa profonda e perché è una preoccupazione per le donne in gravidanza?

 

La trombosi venosa profonda (TVP) è una condizione in cui si forma un coagulo di sangue nelle vene delle gambe o in altre aree del corpo. La TVP può portare a una condizione pericolosa, in cui il coagulo viaggia verso i polmoni. Stare seduti o non muoversi per lunghi periodi di tempo, ad esempio durante i viaggi a lunga distanza, può aumentare il rischio di TVP.
La gravidanza aumenta ulteriormente il rischio di TVP.
Se stai pianificando un lungo viaggio, procedi come segue per ridurre il rischio di TVP:

 

  • Bevi molti liquidi.
  • Indossa abiti larghi.
  • Cammina e allunga gli arti inferiori ad intervalli regolari. Ad esempio, quando si viaggia in auto, fai frequenti soste per passeggiare e allungare le gambe.

 

6. Quali sono alcuni consigli per viaggiare in auto?

 

  • Durante un viaggio in auto, rendi gli spostamenti di ogni giorno più brevi possibile.
  • Indossa la cintura di sicurezza ogni volta che sali in macchina.
  • Allaccia la cintura in basso sotto la pancia.
  • Posiziona la tracolla della cintura di sicurezza sul lato della pancia e tra il seno.
  • Pianifica di fare soste frequenti in modo da poterti muovere e allungare le gambe.

 

7. Quali sono alcuni consigli per viaggiare in aereo?

 

  • Tieni presente la data presunta del parto al momento della prenotazione del volo.
  • Effettua il tuo volo prima di raggiungere 36 settimane di gravidanza. Alcune compagnie aeree nazionali limitano completamente i viaggi o richiedono un certificato medico durante l'ultimo mese di gravidanza. Per i voli internazionali, il punto limite è spesso precedente, a volte già di 28 settimane.
  • Controlla le politiche della tua compagnia aerea quando pianifichi il tuo viaggio.
  • Prenota un posto in corridoio in modo da poterti alzare e allungare le gambe ogni 2 ore circa.
  • Evitare cibi che producono gas e bevande gassate prima del volo.
  • Indossa sempre la cintura di sicurezza.

 

8. Quali sono alcuni consigli per viaggiare in nave?

 

  • Assicurati che ci siano un medico o un'infermiera a bordo della nave.
  • Assicurati anche le fermate programmate dispongano di moderne strutture mediche.
  • Prima di partire, chiedi al tuo ginecologo quali farmaci sono sicuri per te in caso di mal di mare.
  • Una preoccupazione per i passeggeri delle navi da crociera è l'infezione da norovirus. I norovirus sono un gruppo di virus che possono causare nausea e vomito gravi per 1-2 giorni. Le persone possono facilmente infettarsi mangiando cibo, bevendo liquidi o toccando superfici contaminate dal virus.
  • Lavati spesso le mani a bordo della nave.
  • In caso di diarrea e vomito contemporaneamente, consultare un medico.

 

9. In quali casi devo cercare cure mediche di emergenza quando sono in viaggio?

 

Andare in ospedale o chiamare immediatamente i servizi medici di emergenza se si verifica di una delle seguenti condizioni:

  • Sanguinamento vaginale
  • Dolori o contrazioni pelviche o addominali
  • Rottura delle membrane (rottura delle acque")
  • Segni e sintomi di preeclampsia (mal di testa che non va via, vedere macchie o altri cambiamenti nella vista, gonfiore del viso o delle mani)
  • Vomito o diarrea grave
  • Segni di TVP (trombosi venosa profonda)

 

10. Come posso trovare un medico mentre sono in viaggio?

 

Anche se sei in perfetta salute prima di partire per un viaggio, non sai mai quando si presenterà un'emergenza. Prima di partire, individua l'ospedale o la clinica medica più vicini al luogo che stai visitando. Puoi anche cercare online un medico o operatore sanitario.

Associazione internazionale per l'assistenza medica ai viaggiatori
Sito Web: www.iamat.org/

Fonti per questo articolo:

 

ACOG  American College of Obstetricians and Gynecologists

 Linee guida per la gravidanza fisiologica del Ministero della salute

Viaggiare in gravidanza: 4 miti da sfatare

Quali sono i miti sulla gravidanza e i viaggi?

  1. Viaggiare nel primo trimestre di gravidanza

    Che una donna debba fare più attenzione durante i primi tre mesi di gravidanza, evitando di fare lunghi spostamenti, è un falso mito. Spesso, gli aborti spontanei sono frutto di una sorta di "selezione naturale" che non dipende da quello che una donna fa o non fa, ma da un problema intrinseco del feto, pertanto viaggiare non mette a rischio la gravidanza.

  2. Viaggiare in auto in gravidanza 
    Un'altra leggenda metropolitana da smentire è che allacciare la cintura di sicurezza in auto sia sconsigliato per le donne incinte. Al contrario, la cintura è raccomandata, basta indossarla avendo cura di posizionare una stringa tra il seno e la pancia e un'altra sotto la pancia e sopra le gambe.

  3. Viaggiare in in aereo in gravidanza 
    La prima precauzione da prendere è indossare le calze elastiche compressive per aiutare la circolazione. Stare a lungo fermi, infatti, aumenta il rischio di trombosi venosa, che è ancora più alto per le donne in gravidanza. Viaggiare in aereo non comporta particolari rischi perché le cabine sono pressurizzate, l'importante è stare attenti alla destinazione: è sconsigliato andare in Paesi dove non ci sono condizioni sanitarie adeguate.

  4. Viaggiare in treno in gravidanza 
    Il treno presenta alcuni vantaggi. Tra questi la possibilità di alzarsi, muoversi liberamente e soprattutto usare il bagno tutte le volte che si sente la necessità. Durante i lunghi viaggi, infine, è bene non stare troppo sedute e sgranchirsi le gambe di tanto in tanto.
 
Domande e risposte
Quando si può viaggiare in gravidanza?  
Generalmente, il momento più sicuro per viaggiare durante la gravidanza è il secondo trimestre (da 13 a 28 settimane). È il periodo in cui la donna si sente meglio e il rischio di avere un aborto o un travaglio prematuro è meno probabile.
Quale posto è consigliabile per viaggiare in aereo durante la gravidanza?
Per viaggiare in aereo in gravidanza, è consigliabile scegliere un posto vicino al corridoio, così che tu possa avere libertà di movimento e fare qualche passo durante il volo.