Gravidanza

Le 40 settimane di gravidanza, con consigli e informazioni utili per le future mamme. Il test di gravidanza, i sintomi, che cosa fare appena si scopre di essere incinta, salute, alimentazione, stile di vita, esami, viaggi e curiosità.

Sintomi gravidanza: i primi segnali

Quali sono i primi sintomi di una gravidanza? Non è sempre facile capire i segnali che il nostro corpo trasmette: a volte possono essere fraintesi, anche perché sono spesso simili a quelli che si possono verificare nel periodo premestruale.

Per avere la certezza di essere incinte, è consigliabile fare un test di gravidanza, stando però ben lontani dai test di gravidanza online. Non sono scientificamente attendibili.

I primi sintomi di una gravidanza sono:

  1. ritardo delle mestruazioni
  2. piccole perdite di sangue
  3. seno più sensibile
  4. capezzoli più scuri
  5. sensibilità agli odori
  6. molta fame
  7. pancia dura e gonfia
  8. tensione al basso ventre
  9. stimolo pipì
  10. stanchezza
  11. mal di testa
  12. cambiamenti improvvisi d'umore
  13. nausea
  14. stitichezza
  15. congestione nasale

Quando fare il test di gravidanza

Il momento migliore per fare il test di gravidanza è dal primo giorno di ritardo delle mestruazioni e preferibilmente il test va eseguito sulle prime urine del mattino. Se il test di gravidanza è positivo e non state ancora prendendo acido folico, iniziate ad assumerlo. Prestate attenzione alla dieta, ai farmaci che prendete, dite addio a sigarette (anche a quelle elettroniche!) e alcol e scegliete da chi farvi seguire (ginecologo, ostetrica, consultorio).

Calcolo settimane di gravidanza

Come calcolare le settimane di gravidanza? Dovete considerare che l'inizio della gravidanza è sempre il giorno iniziale dell'ultima mestruazione. Potete scegliere subito, qui sotto, di accedere alle informazioni personalizzate in base alla settimana in cui site con approfondimenti e informazioni.

Sport e alimentazione in gravidanza

Quali sono gli sport che si possono fare durante la gravidanza? Ce ne sono alcuni che devono essere evitati: sono quelli con alto rischio di caduta o che potrebbero implicare traumi per il feto. Inoltre, occorre sempre il via libera del medico: si può continuare l'attività sportiva seguendo ritmi più lenti e evitando situazioni a rischio. Meglio dedicarsi a attività di facile apprendimento come acquagym, yoga o semplicemente passeggiare a passo sostenuto.
In gravidanza è indispensabile anche seguire un'alimentazione sana ed equilibrata. Non è vero che bisogna mangiare per due, ma bisogna prestare più attenzione alla qualità piuttosto che alla quantità, a evitare o eliminare alcuni alimenti perché potrebbero essere veicolo di infezioni alimentari o di contaminanti tossici.

come fare per

< 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 ... 76 >