Auguri di Natale

Frasi e auguri di Natale per bambini

Di Niccolò De Rosa
auguri-natale
19 Dicembre 2018
Cosa scrivere nei biglietti d'auguri? Come aiutare i nostri figli a scrivere simpatici pensieri per i regali di Natale? Ecco qualche idea!
Facebook Twitter More

Natale non è solo regali e luci colorate. È soprattutto l'occasione per ricordare ad amici e parenti quanto teniamo a loro.

 

Per questo, a volte, un biglietto d'auguri scritto con il cuore può far ancora più piacere del dono materiale in sé: basta trovare la parole giuste.

 

Per i bambini poi - che sono molto più bravi di noi grandi ad esprimere i propri sentimenti - frasi e bigliettini natalizi sono un'occasione unica per liberare la propria fantasia inserendo poesie, decorando la carta o abbellendo il testo con disegnini e ghirigori.

 

Noi genitori allora possiamo dare una mano suggerendo qualche imput che poi i piccoli non mancheranno di rivisitare in mille altri modi.

 

Ecco allora un po' di idee per frasi d'auguri ad effetto da utilizzare nei biglietti di Natale!

 

 

Frasi per biglietti d'auguri di Natale

 

«Babbo Natale mi ha lasciato questo regalo per te, spero ti piaccia. Sappi però che il vero regalo è poter passare questi giorni di festa in tua compagnia. Buon Natale!»

 

«Che il mio augurio più sincero scenda come la neve e ti accenda come la stella cometa. Buon Natale!»

 

«A Natale siamo tutti più buoni, ma con te non ce n'è bisogno: sei già dolce di tuo! Tanti auguri!»

 

E ci sono anche versioni più scherzose...

 

«C'è l'albero, c'è il presepe, c'è il regalo... Cosa manca? Ah giusto, tantissimi auguri di Buona Natale! »

 

«Babbo Natale era indeciso se metterti nella lista dei buoni o dei cattivi, ma io ci ho messo una buona parola. Non ringraziarmi XD. Buon Natale!»

 

Frasi d'augurio in rima

«Babbo Natale è arrivato,

ma guarda che bel dono ti ha incartato...

un pacchetto assai speciale

con un gran augurio di Buon Natale»

 

«Corre corre sulla slitta

con le renne scende in pista

porta doni ai bambini

e non solo ai più piccini.

Babbo Natale è arrivato

e il mio augurio ti ha consegnato:

Buon Natale!»

 

 

«È arrivato un angioletto,

ha sbattuto le ali e ti ha lasciato un biglietto

Sulla carta bella e pregiata

Si legge una scritta tutta dorata

"Che questo Natale sia bianco e felice

Per te, i tuoi cari e chi te lo dice!"

Auguri!»

 

«Fuoco fuocherello

la fiamma traballa,

la luce è nella stalla 

con il bue e l’asinello:

è nato un Bambinello!».

 

«Stella stellina 

Natale si avvicina!

Arriva il dono più raffinato:

Gesù Bambino è appena nato!

Tanti auguri!»

 

Frasi e aforismi famosi di Natale

 

«Ho sempre pensato al Natale come ad un bel momento. Un momento gentile, caritatevole, piacevole e dedicato al perdono. L’unico momento che conosco, nel lungo anno, in cui gli uomini e le donne sembrano aprire consensualmente e liberamente i loro cuori, solitamente chiusi».
(Charles Dickens)

 

«È la vigilia di Natale. Se è passato il tempo in cui accadevano miracoli, ci è rimasto almeno un giorno magico in cui tutto può succedere».

(Jostein Gaarder)

 

«Se ci diamo una mano i miracoli si faranno e il giorno di Natale durerà tutto l’anno».

(Gianni Rodari)

 

«È Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano; ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare un altro; ogni volta che volgi la schiena ai principi per dare spazio alle persone; ogni volta che speri con quelli che soffrono; ogni volta che conosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza. È Natale ogni volta che permetti al Signore di amare gli altri attraverso te…»

(Madre Teresa di Calcutta)

 

 

Poesie di Natale

Per i più ispirati infine ci sono molte poesie a tema natalizio da accludere al biglietto o al regalo (magari con una carta particolare o una pergamena)

 

"Lo zampognaro" di Gianni Rodari

Se comandasse lo zampognaro

Che scende per il viale,

sai che cosa direbbe

il giorno di Natale?

“Voglio che in ogni casa

spunti dal pavimento

un albero fiorito di stelle d’oro e d’argento”.

Se comandasse il passero

Che sulla neve zampetta,

sai che cosa direbbe con la voce che cinguetta?

“Voglio che i bimbi trovino,

quando il lume sarà acceso

tutti i doni sognati

più uno, per buon peso”.

Se comandasse il pastore

Del presepe di cartone

Sai che legge farebbe Firmandola col lungo bastone?

“Voglio che oggi non pianga

nel mondo un solo bambino,

che abbiano lo stesso sorriso

il bianco, il moro, il giallino”.

Sapete che cosa vi dico

Io che non comando niente?

Tutte queste belle cose

Accadranno facilmente;

se ci diamo la mano

i miracoli si faranno

e il giorno di Natale

durerà tutto l’anno.

 

"Babbo Natale" di Patrizia Nencini

Sono un papà molto speciale
mi chiamo Babbo Natale!
Il vestito che porto addosso
è di un vivace colore rosso.
Cappello, stivali e cintura
completano la mia figura.
Quando mi guardo nello specchio
vedo la faccia di un bel vecchio.
Vivo al Polo tra nevi e orsachiotti
insieme a tanti gnomi grassotti.
Al lume fioco di una lampadina
leggo la posta fino a mattina.
Nella stanza delle sorprese
incarto i regali dal primo del mese.
Ho una slitta a nove renne
e scio sulla neve carico di strenne.
Per non sentire la tramontana
mi copro tutto con la sciarpa di lana.
Arrivo in città a notte scura
lascio le renne per una nuova avventura.
Salgo svelto sopra il tetto
poi scivolo piano nel caminetto:
nella casa tutto tace
e a luci spente regna la pace.
L’albero di Natale è luminoso:
metto i giocattoli e mi allontano silenzioso.
Dopo un dolcetto e un riposino
lascio la casa di ogni bambino.
Al mattino, tutto solo,
sveglio le renne e …via verso il Polo!
Durante il viaggio saluto tutti:
i piccoli, i grandi, i belli e i brutti!
A casa arrivo con un po’ d’affanno,
mi stendo sul letto e dormo per un anno.
Sogno una notte fatata e speciale…
il tempo è passato: è già Natale!

 

"I Magi" di Gabriele D’Annunzio

Una luce vermiglia
risplende nella pia
notte e si spande via
per miglia e miglia e miglia.
O nova meraviglia!
O fiore di Maria!
Passa la melodia
e la terra s’ingiglia.
Cantano tra il fischiare
del vento per le forre,
i biondi angeli in coro;
ed ecco Baldassarre
Gaspare e Melchiorre,
con mirra, incenso ed oro