letterina

Lettera di una bimba vola da Bergamo alla Maremma e scalda i cuori di tutta Italia

Di Niccolò De Rosa
lettera-a-babbo-natale
19 Dicembre 2016
Una letterina dei desideri affidata a un palloncino ha volato per 400 km dalle Prealpi Orobiche al grossetano per poi essere trovata da un autista di scuolabus: «Ora le manderò i doni»
Facebook Twitter More

Un uomo buono, una bambina, un palloncino foriero di desideri e la magia delle feste incombenti: ecco tutti gli ingredienti per una bella storia di Natale.

 

L'uomo buono è Alessandro Marcucci, autista di scuolabus del grossetano che tra i rami di un albero ha notato un palloncino con un piccolo cartiglio aggrappato alla sottile cordicella. Incuriosito, Alessandro ha aperto la letterina misteriosa e, pochi minuti dopo, la sua giornata aveva completamente cambiato verso.

 

La lettera era stata scritta Selene, una bambina di 5 anni che aveva affidato al palloncino la sua lista dei desideri per Santa Lucia, che in alcune zone d'Italia è la vera portatrice di doni per i più piccoli. I desideri in realtà erano molto semplici: pennarelli, qualche vestito e tempere a dita da condividere con i due fratelli gemelli, e proprio tale essenzialità ha spinto Alessandro Marcucci ad andare a fondo della vicenda.

 

Dopo una ricerca in rete e un paio di telefonate, l'autista buono ha così scoperto che Selene era una giovane abitante di Gandellino, cittadina bergamasca a ben 400 km di distanza dal luogo del ritrovamento, e che la letterina è stata un'iniziativa spontanea (così a riferito la maestra contattata da Alessandro) per poter aver qualcosa da scartare il giorno di Santa Lucia nonostante le ristrettezze economiche della famiglia.

 

La storia ha rapidamente fatto il giro della Rete e ora il novello Babbo Natale vuole spedire un pacco con destinazione Gandellino per fare felice la bambina e dimostrare che a volte i desideri possono realizzarsi seguendo le strade più impensate.