Inverno 2013

Vacanze di Natale con in bambini

vacanze-natale-bambini
18 Novembre 2013
Natale? La tradizione vuole che si trascorra in famiglia. Ma per chi vuole approfittarne per qualche giorno fuori porta, ecco qualche idea per trascorrere delle piacevoli vacanze invernali con i bambini.
Facebook Twitter Google Plus More

Come vuole la tradizione il Natale si passa in famiglia. Ma la famiglia (al completo) può anche decidere di fare le valigie e andare a trascorrere le festività in modo ancora più gioioso e divertente sulle piste da sci oppure sul mare, che anche d’inverno conserva quel fascino e quella luce che invitano ad uscire a passeggiare o correre sulla spiaggia, oppure in una città d’arte o in una capitale straniera.

Ecco qui qualche idea, alcune tappe con un occhio attento al portafoglio…

 

1) A Gubbio, per vedere l’albero di Natale più grande del mondo

730 luci, 8,5 km di cavi, 1350 prese e spine utilizzate... sono i numeri impressionanti dell’albero di Natale più grande del mondo! Il tradizionale albero di Natale che colora il pendio del Monte Ingino di Gubbio (Pg) è una delle attrazioni più apprezzate di questo periodo. Dal 1981 un gruppo di volontari, gli “Alberalioli”, realizzano questa gigantesca opera: 350 metri di base per 650 metri di altezza.

E poi ci sono i mercatini natalizi che animano le piazze dell’Umbria. Tra i più originali e spettacolari sicuramente il “Natale alla Rocca 2013” di Perugia che si svolge nei vicoli sotterranei della Rocca Paolina, una fortezza collegata attraverso un percorso di scale mobili. Una location unica e suggestiva che mette in luce la grandezza medievale della città ma anche i prodotti d’artigianato tipico, i sapori tradizionali e gli originali regali di Natale che riempiono le bancarelle.

Che dire poi di Assisi? Anche qui non mancano presepi viventi e capolavori artistici, concerti, musical e rappresentazioni teatrali, visite guidate e mercatini. Meta apprezzata anche in questo periodo dell’anno, soprattutto per quanti ricercano il senso più spirituale e mistico del Natale, che qui si respira davvero in ogni angolo. È sufficiente seguire l’itinerario di San Francesco per vivere emozioni profonde, dalla Porziuncola di Santa Maria degli Angeli alla Basilica di San Francesco, da San Damiano al Santuario di Rivotorto, fino al suggestivo Eremo delle Carceri.

Per dormire a Gubbio l’Hotel Tre Ceri propone 2 notti in mezza pensione a 140 € a persona, bambini fino a due anni gratis, da 3 a 5 sconto del 50%, da 7 a 12 sconto del 30%.

Info: tel. 075.9277543, www.treceri.it

(Ti potrebbe interessare: SPECIALE NATALE)

2) In Alta Pusteria per vedere le renne e pupazzi giganti

Per i bambini il Natale è sicuramente la festa più bella dell’anno e viverlo in montagna regala emozioni uniche. Ma la montagna in inverno non è soltanto sci e snowboard: in Alta Pusteria (Bz), per esempio, si possono vedere anche le renne! Sulla Croda Rossa, infatti, è possibile fare una passeggiata in carrozza trainata da una famiglia di renne arrivate dal profondo nord della Finlandia e unici esemplari presenti in Italia: un’occasione unica per scoprire il paesaggio invernale, avvolti in calde coperte.

Un’altra attrazione da non perdere è il parco giochi dove poter ammirare i suggestivi pupazzi di neve giganti alti fino a 7 metri, senza dimenticare il Funpark presso la sciovia Rienza che garantisce divertimento e azione con strutture per tutti i gusti ed esaltanti manifestazioni sportive accompagnate da musica e grigliate. Ma non è tutto! Sulla pista "Trenker" ai bambini viene riservato uno spazio dedicato con miniskilift e tapis roulant per chi muove i primi passi sulla neve; mentre al "Fun for Kids" vengono organizzati tanti giochi divertenti come la caccia del tesoro e gite in motoslitta. Infine ci sono le visite didattiche ad autentici masi di montagna, come il Maso “Arca” Innerroggen dove è possibile incontrare e dare da mangiare agli animali, ascoltare le favole di Astrid sulla loro vita nella stalla e imparare tante nozioni sulla lavorazione della lana di pecora.

Per i più curiosi c’è la latteria Mondolatte Tre Cime a Dobbiaco per scoprire i segreti della produzione del formaggio e della lavorazione del latte.

I più spericolati, invece, possono lanciarsi a tutta velocità e in totale sicurezza sui tracciati naturali da slittino sul Monte Baranci e sulla Croda Rossa, aperti al pubblico anche di sera, oppure divertirsi sulla pista di snowtubing sul Monte Baranci.

Prezzi a partire da 55 € a persona in hotel 3 stelle con trattamento in mezza pensione; a partire da 290 € in appartamento per 2 persone. Prenotando almeno 4 notti in uno degli esercizi aderenti alla promozione, la struttura offre agli ospiti lo skipass gratuito per tutto il periodo di permanenza.

Info: Consorzio Turistico Alta Pusteria, tel. 0474. 913156, www.altapusteria.info

(leggi anche: in Val Pusteria con i bambini)

3) All’Alpe di Siusi in camper

Chi non può permettersi l’albergo, sappia che c’è anche la possibilità di pernottare in camper trascorrendo vacanze di Natale alternative e on the road. Per esempio al Camping Alpe di Siusi di Fiè allo Sciliar (Bz), dove il Natale arriva con agevolazioni per le famiglie grazie al soggiorno gratuito per i bambini fino ai 2 anni e la magica festa di Natale del 25 dicembre. Gruppi musicali allietano la serata con canti natalizi e al ristorante del Camping “Zur Quelle” la notte di Natale si passa in famiglia o in coppia in totale romanticismo, con il tradizionale cenone.

Si brinda in compagnia la sera durante la settimana con vin brulè e the caldo. La località Castelrotto all’Alpe di Siusi, a pochi chilometri dal camping, propone il Mercatino di Natale dove i contadini e gli artigiani presentano i loro prodotti locali fatti a mano e gustose specialità della zona. Per i più romantici una gita in slitta trainata da cavalli, l’ideale per ammirare il paesaggio innevato dell’Alpe di Siusi.

Dal 21 al 28 dicembre la piazzola comfort costa a partire da 35,10 € a notte per 2 persone. Bambini fino a 2 anni gratis. Gita in carrozza: per 2 persone, 20 € a persona.

Info: tel. 0471.706459, www.camping-alpedisiusi.com

4) Poffabro, presepe tra i presepi di porcellana, gesso, legno e di cioccolato

Sbucano inaspettati dai ballatoi, sui davanzali delle finestre, dagli angoli più segreti dei cortili secenteschi o dove il tempo ha creato un minuscolo anfratto in un muricciolo: sono decine i presepi che, nel periodo natalizio,trasformano ogni anno in un fiabesco museo all’aperto Poffabro (Pn), uno dei Borghi più belli d’Italia incastonato nelle Dolomiti Friulane. Dal 14 dicembre al 12 gennaio artisti e semplici appassionati espongono all’aperto presepi tradizionali in porcellana, gesso e legno, che si affiancano a quelli realizzati in materiali e con tecniche innovative e fantasiose: il vetro, le stoffe destrutturate, le stoppie, i saponi intagliati, il rame battuto e la lana.

E ancora, presepi in cioccolato e dolci, ambientati su sfondi di cotone, cruda pietra o accogliente paglia e quelli che riproducono la vita di questo incantevole borgo di montagna, con scenografie che raccontano in scala e con particolare cura le piazze e le vie del paese. Alcuni raggiungono dimensioni ragguardevoli, altri sono accolti in scenografie fantasiose, anche molto piccole: un minuscolo pentolino in rame, una radice d’albero, una pagnotta che culla al suo interno un piccolissimo Gesù. Il tutto si snoda in una suggestiva ambientazione, con decorazioni di frutta, fiori e legno, musiche natalizie e luci soffuse, capaci di incantare ogni anno migliaia di visitatori e trasformare lo stesso Poffabro in un presepe en plein air, particolarmente suggestivo da visitare all’imbrunire, quando si accende di mille luci di candele.

Info: tel. 0427.71775, www.dolomitifriulane.info

5) Cesenatico: San Silvestro al mare

Il mare fuori stagione è sempre affascinante. A Natale, poi la calda atmosfera e l’allegria del Capodanno animano le vie e il centro storico di Cesenatico (Fc) con eventi, spettacoli, giochi, e tanta musica dal vivo. Le luci, i suoni e i colori tipici delle feste, fanno da cornice al suggestivo paesaggio invernale che da anni affascina ogni turista. Da non perdere in zona sono l’incantevole Presepe della Marineria allestito direttamente sulle antiche barche del Museo e la Pista di Pattinaggio sul ghiaccio in Piazza A. Costa oltre che i mercatini natalizi.

A due passi dal mare e vicino al porto canale, l’Hotel Tiffany & Resort, con vari spazi e comfort per i bambini, servizi di mini club con animatrici e flessibilità negli orari, dal 29 dicembre al 3 gennaio propone tre giorni in camera matrimoniale con drink di benvenuto, pensione completa con bevande incluse ai pasti, Gran Galà di San Silvestro con cenone e musica a 315 € a persona.

Info: tel. 0547.86387, www.italyfamilyhotels.it

6) Copenaghen, Capodanno al parco divertimento Tivoli

Alzi la mano chi non sogna di passare il Capodanno in un parco di divertimenti. E a chi già conosce Gardaland, Mirabilandia e Disneyland Paris noi suggeriamo la magica atmosfera del Tivoli, una delle attrazioni più amate di Copenaghen che, visto il grande successo riscontrato dai ristoranti del Tivoli l’ultima notte del 2012, quest’anno il famoso parco nel centro di Copenaghen ha deciso per la prima volta in assoluto di restare aperto per tutta la giornata del 31 dicembre.

Le giostre, le attrazioni e i negozi apriranno, infatti, dalle ore 11 e chiuderanno alle 22, quando le tante luci colorate del parco si spegneranno per lasciare spazio a un grande spettacolo pirotecnico. A seguire gli ospiti che lo desiderano potranno fermarsi al Tivoli per godersi gli ultimi momenti del 2013 e ammirare i fuochi d’artificio sparati dalla Piazza del Municipio, fino a mezzanotte e mezza. Ai Giardini di Tivoli vi aspetterà un’atmosfera unica, tra luci, addobbi e giostre mozzafiato. E non da ultimo, potrete gustare uno speciale Cenone di Capodanno in uno dei suoi tanti ristoranti come la Nimb Brasserie o alla Nimb Terrasse, proprio al centro del parco, con vista sul municipio.

Da non dimenticare che è proprio Tivoli che ospita il mercatino di Natale più popolare di Copenaghen: quest’anno, le sue bancarelle di golosità e divertimenti saranno aperte dal 15 novembre al 31 dicembre.

Il primo gennaio a mezzogiorno, invece, non perdetevi la tradizionale Parata delle Guardie Reali in divisa rossa a Palazzo Amalienborg nella cui piazza si riuniscono centinaia di cittadini e turisti per scambiarsi gli auguri di Buon Anno. Tempo permettendo, la Banda delle Guardie Reali suona qualche brano extra.

Per dormire senza svenarsi consigliamo il Generator Copenhagen, (info http://www.hostelsclub.com/hostel/generator-copenhagen, prezzi da 28 € a persona), un ostello all’insegna del comfort e del design.

Info: tel. 02.874803, www.visitdenmark.it

(leggi anche: PARCO DIVERTIMENTO SULLA NEVE e Odense, il paese natale di Andersen)

7) Baby Vienna, i bambini non pagano

Città d’arte e di magia, capitale della musica e luogo per eccellenza di romanticismo. Vienna ha mille sfaccettature, che non si smettono mai di scoprire, posto accogliente da vivere con la famiglia, magari con un soggiorno intenso per far svagare i bambini e concedersi un po’ di tempo di coppia. Un’occasione unica per portare i bimbi a visitare qualcuno tra i suoi 27 castelli e più di 150 palazzi storici, uno dei più antichi giardini zoologici del mondo, lo zoo di Schönbrunn, che si trova nella residenza estiva dell’ex imperatrice Sissi, con più di 500 specie tutelate nel rispetto della natura. Oppure trascorrere qualche ora nella Casa del Mare, facendo compagnia ai pesci tropicali o ai coccodrilli.

Fino al 28 dicembre al Falkensteiner Hotel Am Schottenfeld Vienna, 4 stelle centralissimo, due giorni con ricca colazione a buffet, un regalo per i bimbi all’arrivo, Internet gratis, accesso al centro benessere, macchina da caffè e da tè in camera partono da 249 € per 2 persone con 2 bambini. I bambini sono ospitati senza alcun costo in una camera vicina a quella dei genitori, collegata da una porta, così da ottenere privacy, ma in estrema sicurezza.

Info: Tel. 0043 (0) 50.9911.3000, www.falkensteiner.com/it/hotel/schottenfeld

8) A Stoccolma, al mercatino col traghetto

Stoccolma a Natale profuma e si colora di atmosfere surreali. Visitare i mercatini è come entrare nella fabbrica del tempo e dello spazio: luoghi inconsueti, abbracciati dalla storia, dove si rivivono le tradizioni di un tempo. La partenza per la visita dei mercatini è già pittoresca: ci si imbarca in centro città, due ore di traghetto e si arriva all’isola di Utö, a sud dell’arcipelago.

Questa splendida isola, gioiello naturale incastonato nel mare del nord, ospita bancarelle dove trovare tutte le autentiche perle dell’artigianato svedese: palle di Natale decorate a mano, ferro battuto con decorazioni natalizie, oggetti in paglia, pantofole, sciarpe, maglioni fatti a mano e tanti prodotti della gastronomia locale come salami di renna, alce, formaggi svedesi, e l’immancabile salmone. Non mancano poi le bancarelle di dolci e di “ruote della fortuna”. Immancabile è il glögg la tipica bevanda natalizia simile al vin brulé, si beve caldo ed aromatizzato alla cannella e contenente uvetta sultanina e mandorle. Infine con la guida italiana si va a casa di “re Gustav”, a Drottningholm, la residenza della famiglia reale svedese e patrimonio dell’Unesco.

Tariffe da 290 € a persona con 3 pernottamenti con colazione e visite guidate esclusive in italiano. Volo su richiesta.

Info: tel: 0046.737702828, www.stoccolmaviaggi.it

9) Innsbruck, tra Swarovski e burattini

Le luci che illuminano gli alberi, l’oro, il rosso e l’argento delle tradizionali decorazioni, il profumo di zucchero e cannella, il sapore di Lebzelte, Kletzenbrot e Stollen delle migliori pasticcerie. La musica natalizia che riecheggia dall’elegante bovindo del Tettuccio d’Oro all’imbrunire, le lanterne accese del guardiano notturno. E un imponente e scintillante albero di Natale realizzato interamente con cristalli Swarovski, che troneggia nel centro della città. Il Natale a Innsbruck (Austria) ha un fascino unico e indimenticabile, e quest’anno il suo mercatino di Natale compie 40 anni: ha acceso le luci per la prima volta nel dicembre del 1973 e da allora si è arricchito di colori, musiche e addobbi, diventando uno dei più belli e romantici di tutta l’area alpina.

Dal 15 novembre al 23 dicembre, tutt’attorno all’albero di Natale alto ben 14 metri e realizzato con 170.500 cristalli Swarovski in 320 ore di lavoro, si dispongono 70 bancarelle addobbate con cura che vendono tradizionali decorazioni natalizie, oggetti dell’artigianato artistico tirolese, candele e dolci natalizi. Qui ci si incontra per curiosare, passeggiare o fare gli acquisti, tra un vin brulé e le tradizionali frittelle Kiachln, ma anche per assistere al teatro dei burattini con la tradizionale maschera Kasperl e tutti i suoi simpatici amici, narratori di favole, gli animali dello zoo delle carezze e molte altre attrazioni. In più tra i vicoli della città vecchia sono disseminati di personaggi delle favole a grandezza naturale che affascinano grandi e piccini: giganti, principesse ed esseri fiabeschi sembrano prendere vita nel magico vicolo delle fiabe e un carro teatrale propone tutti i giorni rappresentazioni delle favole più conosciute ed esibizioni dei giovani musicisti della scuola di musica di Innsbruck.

Il pacchetto di 2 pernottamenti con ricca colazione a buffet in hotel 4 stelle, Innsbruck Card per 48 ore (la carta ospiti per l’ingresso a tutte le più belle attrazioni turistiche di Innsbruck e dintorni), un piccolo omaggio di benvenuto e un buono per un profumatissimo vin brûlé ristoratore parte da 139 euro a persona.

Info: Innsbruck Tourismus, tel.0043.51259850; www.innsbruck.info

10) Coccole preparto a S.Moritz

Godersi l’ultimo Natale in due con il pancione, in attesa del parto, nel paesaggio da sogno delle Svizzere seguendo il ritmo della neve che cade, passeggiando per le vie dello shopping di St.Moritz e facendosi coccolare nel centro benessere mentre il futuro papà scorrazza sulle piste da sci. Chi non sogna una vacanza così?

LHotel Reine Victoria di St.Moritz, uno splendido palazzo ottocentesco recentemente ristrutturato, invita tutte le mamme a dedicarsi un momento per loro stesse. Per vivere in armonia con il proprio corpo il felice momento dell’attesa di un bambino, la spa dell’hotel propone un percorso naturale dedicato alle mamme in gravidanza che comprende il trattamento viso sacred nature, che consiste in un rituale biologico anti-età, nutriente e protettivo, il trattamento new life, che garantisce idratazione ed elasticità cutanea, migliorando la circolazione delle gambe e alleviando gonfiori e pesantezza, e la riflessologia plantare per ritrovare un benessere completo.

Le tariffe partono da 143 € a persona in mezza pensione.

Info: tel. 049.2956411, www.th-resorts.com

11) Per gli indecisi

E se proprio non sapete dove andare e volete regalarvi un weekend in famiglia, potete scegliere tra uno dei 510 soggiorni per tutta la famiglia in dimore accoglienti o in hotel 3 e 4 stelle in Italia del cofanetto Emozione 3 che permette di scegliere tra 510 strutture in cui trascorrere soggiorni di una notte, con prima colazione e attività emozionanti in appartamenti oppure hotel a 3 e 4 stelle.

Il costo è di 99,90 € per 2 adulti e 2 bambini oppure 2 adulti e un bambino. Il cofanetto, che si può acquistare in oltre 5000 punti vendita in tutta Italia, è una guida contenente descrizioni dettagliate delle esperienze disponibili, con immagini e spiegazioni delle prestazioni a cui si ha diritto, e un buono che il beneficiario dovrà presentare, senza alcun costo aggiuntivo, quando andrà a vivere l’esperienza. Il buono è valido 16 mesi dal momento dell’acquisto.

Info: www.emozione3.it

Ti potrebbe anche interessare: bimbi in viaggio. Dal forum: Vacanze di Natale e Capodanno. Dove