Psico mamme

Il manifesto delle mamme imperfette

mamma-figlia
15 Giugno 2010 | Aggiornato il 04 Dicembre 2014
Non avete il tempo di pettinarvi la mattina ma accarezzate tanto la testa del vostro bambino, siete diventate delle maghe dell'improvvisazione e nel dribblare i consigli non richiesti sulla gestione del bambino e avete capito che in fondo ... non ci resta che ridere! 
Facebook Twitter More

Essere mamma è ...

  • il casino più bello in cui una donna si possa cacciare

  • avere prima del parto tante teorie e nessuna pratica; avere dopo il parto tanta pratica e nessuna teoria

  • essere imperfetta per tutti, ma perfetta per il tuo bambino

  • imparare a dribblare tutti quei consigli non richiesti e andare a segno di testa tua

  • improvvisare

  • avere tuo figlio che strilla mentre devi andare in bagno e quando finalmente l'hai calmato ... trovarlo occupato da tuo marito

  • desiderare che arrivi presto il lunedì per andare in ufficio a riposarsi

  • non esigere di avere la pancia piatta dopo il parto, ma ritrovare almeno il punto vita da qualche parte

  • come una torta che fai la prima volta: tutta storta, ma buonissima!

  • non trovare il tempo per pettinarsi la mattina, ma accarezzare i suoi capelli continuamente

  • vivere in un eterno e allegro caos, facendo finta che sia tutto in ordine

  • vedere gli occhi di tuo figlio che ti sorridono divertiti per le innumerevoli sciocchezze che fai

  • pensare mille volte al giorno: "Ma non mi conveniva essere papà!" E rispondersi sempre di no

  • Aver capito che, in fondo, non ci resta che ridere!

Il manifesto che sintetizza 'il piacevolissimo caos dell'essere mamma', secondo quanto si legge in un comunicato, nasce da una collaborazione che una nota azienda di pannolini ha avuto con centinaia di mamme in rete, durante lo sviluppo di un progetto teatrale intitolato "Mamma che ridere!" con la comica di Zelig e neomamma Teresa Mannino.