Dopo la nascita

Il mondo visto dal neonato, il bisogno di carezze

bebe_carezze
10 Maggio 2013
Nel pancione il bambino sviluppa il senso del tatto e quando la mamma lo accarezzerà per la prima volta sarà per lui un momento indimenticabile.
Facebook Twitter Google Plus More

Accarezzami ancora un po'

 

 

Nel pancione: già dalla 12° alla 16° settimana di gravidanza il bambino sviluppa il senso del tatto; avverte come le sue minuscole manine e piedini tocchino l’involucro del sacco amniotico.

 

A partire dalla 20° settimana, il piccolo ha spesso le mani sulla bocca e sulle guance. Questo stimola le terminazioni nervose della bocca e prepara all’attività di suzione. Ma il piccolo è così strettamente in contatto con la madre nella pancia che la sua pelle non conosce ancora altri stimoli esterni.

Nel mondo: è un momento indimenticabile quando la madre accarezza suo figlio per la prima volta. La sensazione del primo contatto non la dimenticheranno mai. Molte ostetriche e assistenti al parto ne sono convinte: anche per il bambino questo primo contatto è importante.

Il consiglio: dopo la nascita niente fretta. Tieni il neonato per il tempo che ritieni necessario e poi aspetta ad accettare visite, prima fai tante carezze e coccole al piccolo.

Articolo tratto da Eltern

Brrr...che freddo!

Che confusione!

Ho fame! Ho sete!

Uffa, devo anche respirare!

Quanto spazio!

Leggi anche: Poppate e nanna, trova il ritmo giusto