Primi mesi

Il latte? Meglio materno

allattamento_donna
16 Luglio 2008
Oltre a essere l'alimento più sano per il bebè, il latte materno ha molti vantaggi anche per le mamme. In particolare, riporta l'utero alle sue dimensioni normali, aiuta a perdere i chili di troppo e riduce il rischio di tumore al seno. Ma nelle prime settimane, quella che sembra la cosa più naturale del mondo non è per niente semplice. Leggi i consigli.
Facebook Twitter More

Allattare fa bene al bambino e alla mamma

 

Nelle prime ore dopo la nascita attacca subito il bimbo al seno

 

Il latte materno è l'alimento migliore per il neonato e ha molti vantaggi anche per le mamme. L’utero delle mamme che allattano ritorna più velocemente alle sue dimensioni normali e i chili di troppo dovuti alla gravidanza vengono eliminati in modo più rapido. Inoltre sembra che allattare a lungo diminuisca il rischio di cancro al seno. Ma quanti problemi si fanno le neomamme se allattare non viene bene al primo colpo ... non bisogna scoraggiarsi subito: ad allattare si impara e la maggior parte dei problemi viene superata dopo un po’ di tempo.

Le prime ore sono fondamentali

Nelle prime ore dopo il parto bisognerebbe attaccare subito il piccolo al seno. Non tutte le neomamme però riescono a sfruttare queste ore: o perché è stato un parto difficile o perché sono ancora sotto l’effetto dell’anestesia. Nessun problema, è possibile recuperare! Anche se alla mamma servono alcuni giorni per rimettersi in piedi, può comunque iniziare ad allattare. E non bisogna lasciarsi scoraggiare da un tentativo andato a vuoto, è tutto normale. A volte sono necessari diversi tentativi per capire come funziona.

Forse il bimbo è troppo stanco e vuole solo dormire? Rimandare un altro tentativo più tardi. E poi è normale che i neonati perdano peso i primi tempi dopo la nascita, indipendentemente dal fatto se vengano allattati subito o no. Può essere utile informarsi prima del parto presso una delle associazioni che favoriscono l’allattamento o al consultorio. All’ospedale, un’infermiera del reparto neonatale o un'infermiera specializzata in allattamento sarà a disposizione per tutti i dubbi sull’allattamento. Chi ha partorito a casa, troverà un valido aiuto nell'ostetrica che l'ha assistita al parto.

Dopo il parto il bimbo beve il colostro, molto ricco di nutrienti, la cosiddetta 'montata lattea' arriva al secondo o terzo giorno dopo la nascita. Spesso con l'arrivo del latte, il seno fa male e diventa pesante e gonfio. Se il piccolo inizia a succhiare il latte, può accadere che il latte all'inizio esca troppo forte e che vada di traverso. È normale che la quantità di latte degli inizi non corrisponda alle necessità del piccolo: o ce n’è troppo, o ce n’è troppo poco. Domanda e offerta nell’allattamento si equilibrano solo nel giro di alcune settimane.

Leggi anche: Allattamento al seno, i consigli delle ostetriche

 

Vuoi saperne di più? Vai allo speciale sull'allattamento

Vuoi confrontarti con altre neomamme alle prese con l'allattamento? Entra nel forum