Da facebook

Il toccante diario di papà Wayne sulla sua bambina prematura

Di Nostrofiglio Redazione
little-daisy-mae.1500x1000
14 luglio 2014
La piccola Daisy Mae è arrivata troppo presto: a 25 settimane. Il suo papà, Wayne, ha documentato con foto e racconti la crescita e le conquiste della piccola creando una pagina Facebook, Little Daisy Mae. Ha anche scritto un libro: "Little Daisy Mae, la bimba che non sa aspettare".

25 settimane di gestazione. 103 giorni in anticipo. L'1 dicembre 2013 è nata la piccola Daisy Mae, di soli 850 grammi.

 

I neogenitori Wayne e Jenny avevano paura che la piccola non ce l'avrebbe fatta. I medici non davano molte speranze di sopravvivenza. Così papà Wayne ha deciso di farsi forza e di documentare tutti i suoi pensieri e i progressi della piccola sulla pagina Facebook, Little Daisy Mae. Un modo anche per tenere aggiornati amici e parenti. (Leggi la storia di Michela, nata a 23 settimane)

 

Nel giro di poco tempo, la voce sul web ha iniziato a girare e a papà Wayne e alla sua famiglia sono iniziati ad arrivare messaggi e commenti di incoraggiamento da tutto il mondo. In migliaia hanno iniziato a seguire il diario virtuale della piccola Daisy Mae. (Leggi la storia di Antonio Pio, nato a 24 settimane e raccontata da mamma Johana)

 

Il ritorno a casa di Daisy Mae

Dopo 13 lunghe settimane, Wayne e Jenny hanno potuto portare finalmente a casa la loro bimba. "Daisy Mae finalmente ce l'ha fatta. E' arrivata sulla cima della montagna e siamo così orgogliosi di lei..." rivela Wayne al magazine online britannico Dailymail.

 

"L'abbiamo vista per ben 12 volte in arresto respiratorio, avere quattro trasfusioni di sangue e una trasfusione di albumina. Avevamo paura ogni volta che qualcosa potesse andare male. Ora la gente su Facebook ci segue, le persone ci mandano le loro preghiere, ci aiutano a restare positivi." Continua Wayne "Ostetriche, medici e ginecologi stanno usando il mio diario online per aiutare altri genitori di neonati prematuri.

 

Papà Wayne ha anche scritto un libro: "Little Daisy Mae, la bimba che non sa aspettare". Il diario sarà in vendita dal 13 settembre e i guadagni verranno devoluti per aiutare associazioni di genitori con bimbi nati prematuri.

 

La storia di Antonio Pio, nato a 24 settimane

Ore 4:35: nasci tu pulcino mio. Hai rotto le acque e vieni al mondo con un parto naturale dopo 30 ore di travaglio. Ti vedo al volo, un pianto simile ad un miagolio e piccolo, piccolissimo che invece di abbracciare la tua mamma hai subito dovuto affrontare la sofferenza.

E così è iniziato il nostro, anzi il tuo calvario. La tua battaglia lunga 4 mesi in terapia intensiva.

Mesi interminabili fatti di ansia, dolore lacrime domande.

Entravo, ti guardavo. Aprivo la tua “CASETTA DI PLASTICA” e le mie mani grandi quanto te cercavano di sfiorati…

Mi sentivo impotente…. Ma cercavo di... >> il resto della storia di Antonio Pio