Nascita

Bimbi prematuri: aumenta la percentuale di sopravvivenza

zd8-2117351
20 Maggio 2013
+10% in 10 anni. E' quanto è aumentata la percentuale di sopravvivenza dei bambini 'altamente pretermine', ciò quelli nati prima dell'ottavo mese di gravidanza. Sono i risultati preliminari di un progetto promosso in Italia dall'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù insieme all'Agenzia di Sanità Pubblica del Lazio.
Facebook Twitter More

Aumenta la sopravvivenza dei bambini nati prima dell'ottavo mese di gravidanza. Questi i risultati preliminare del progetto Epice (Effective Perinatal Intensive Care in Europe) promosso in Italia dall'Ospedale Pediatrico Bambino Gesu' insieme all'Agenzia di Sanita' Pubblica del Lazio.

In Italia solo l'1% dei nati è 'altamente pretermine'. I casi sono circa 5.500 all'anno, ma contribuiscono ancora a circa la metà dei decessi infantili.

Secondo lo studio, che ha raccolto i dati relativi a 22 reparti di Ostetricia e di Terapia Intensiva Neonatale in tre regioni, Lazio, Marche e Toscana, nel complesso, la sopravvivenza dei nati altamente pretermine è stata dell'86.3%, con un significativo miglioramento (+5.8%) rispetto a quanto rilevato da uno studio simile nel 2003-2004.

Il 95% dei neonati presi a campione sono nati presso un centro perinatale di livello avanzato. E di questi, oltre il 90% ha ricevuto il cortisone in utero per sviluppare la maturazione dei polmoni.

Come sostiene Marina Cuttini, Responsabile di Epidemiologia e Biostatistica del Bambino Gesù: ''Il progetto permetterà di costruire un quadro concettuale e metodologico entro cui sviluppare la ricerca scientifica del futuro sull'efficacia degli sanitari per questi bambini''.

 

Per approfondire: