Psicologia

L’irresistibile profumo dei neonati, per le mamme è inebriante e anti stress

mamma-bacia-neonato
30 Settembre 2013
E’ la natura che con questo meccanismo aiuta a rinforzare il legame mamma-figlio e a far sì che la mamma si prenda cura del bambino. Lo sostiene uno studio canadese che ha sottoposto 30 donne a una tac e ne ha studiato le reazioni
Facebook Twitter Google Plus More

Il profumo dei bambini appena nati o di pochissime settimane attiva i centri cerebrali del piacere nelle neo-mamme: è questa la conclusione a cui è giunto un team di ricercatori dell'università di Montreal in Canada. L'effetto dell'odore dei piccolissimi crea così un legame tra mamma e figli che risponde alle necessità biologiche del neonato: attrarre qualcuno che si prenda cura di lui. E' questa la tesi sostenuta nel rapporto appena pubblicato sulla rivista scientifica Frontiers in psychology.

Per l'indagine i ricercatori hanno analizzato le reazioni di 30 donne - 15 di loro avevano partorito due settimane prima e 15 non avevano mai avuto figli - di fronte all'odore di neonati o di semplice aria fresca.

LEGGI ANCHE COME NASCE L'AMORE MATERNO E L'AMORE DELLA MAMMA RENDE PIU' INTELLIGENTI

Le reazioni sono state osservate mentre le volontarie si sottoponevano a una tac cerebrale e venivano esposte ai diversi 'profumi': tutte le donne hanno evidenziato un 'attivazione' della zona cerebrale legata alle sensazioni di piacere durante l'esposizione al profumo dei piccolissimi.

Ma per le neo-mamme l'attivazione è risultata decisamente più intensa e duratura. Alcune mamme partecipanti al test hanno descritto l'esperienza di annusare un neonato equivalente al 'prendere una medicina che funge da rilassante muscolare e dà una sensazione di benessere'.

“A venire coinvolte nella reazione all'odore dei bimbi piccolissimi sono le stesse aree cerebrali che rispondono quando si ha finalmente da mangiare dopo ore di digiuno - ha spiegato l'autore della ricerca, Johannes Frasnelli - o quando un tossicodipendente ha finalmente la droga di cui sente il bisogno”. “La natura - conclude il rapporto - ha evidentemente dotato le donne di uno strumento che aiuta il legame tra la madre e il figlio neonato quando il bambino ha bisogno di attenzioni per la stessa sopravvivenza”.

Secondo Frasnelli, probabilmente, lo stesso fenomeno avviene nel cervello degli uomini che sono diventati papà. Ma questo sarà oggetto di un nuovo studio.

STORIE DI MAMME: QUANDO NASCE L'AMORE MATERNO

NEL FORUM LE NEO MAMME PARLANO DI NEONATI