Psico bambino

Vuoi conoscere meglio tuo figlio? Leggigli una fiaba

lettura-bambini
29 Novembre 2011
Con la lettura e il racconto genitori e bambini si conoscono meglio e in modo più autentico. Da quanto iniziare a leggere? Già dai sei mesi. Bastano pochi minuti al giorno per favorire lo sviluppo mentale e l'apprendimento
Facebook Twitter Google Plus More

Leggere ad alta voce ai bambini, anche per pochi minuti al giorno, fa bene, contribuisce al loro sviluppo mentale e previene difficoltà di apprendimento, soprattutto in coloro che vivono in ambienti svantaggiati. Per questo bisognerebbe iniziare già quando hanno sei mesi di vita.

L'invito arriva dai pediatri, in occasione della presentazione dei risultati del progetto, lo scorso fine settimana, ''Leggere per crescere'' a Verona. Un progetto che nell'arco di 10 anni ha coinvolto 14 regioni, 600mila famiglie, 11mila operatori, 71 ospedali. I risultati di questo progetto sono stati presentati oggi al Teatro Nuovo di Verona, città da cui è partito. Leggere per Crescere si rifà al progetto 'Born to Read', rivolto ai bambini e attivato dall'Associazione dei Bibliotecari americani per sviluppare attraverso la lettura ad alta voce lo sviluppo mentale e l'amore per i libri.

''La lettura ad alta voce al bambino deve iniziare già nei primi periodi di vita, a partire dal sesto mese - spiega Giampietro Chiamenti, segretario regionale Fimp (Federazione italiana medici pediatri) Veneto - con libri-giocattolo adeguati''.

E a confermare l'utilità della lettura per prevenire problemi dell'apprendimento in contesti difficili, Chiamenti richiama i risultati delle ultime ricerche condotte negli Usa.

''Si è visto che un bambino che vive in una famiglia disagiata - precisa - ascolta mediamente in un'ora 616 parole, sente cinque affermazioni e riceve 11 proibizioni. Se l'ambiente familiare è migliore, le parole ascoltate in un'ora si quadruplicano offrendo maggiori stimoli, le affermazioni sono nove volte più numerose e le proibizioni si dimezzano. Il racconto, in questo senso, può diventare uno strumento eccezionale per una crescita psicofisica migliore''.

''Con la lettura e il racconto adulti e piccoli ascoltatori possono conoscersi meglio e in modo più autentico - aggiunge Fulvio Scaparro, psicoterapeuta - Adulti e bambini possono fare un'escursione uno nel mondo dell'altro, narrando una fiaba, raccontando le proprie esperienze, leggendo o costruire storie''.

Leggi anche: Le fiabe stimolano la fantasia e vincono le paure