Apprendimento

La musica? Un gioco da bambini

bambino-musica
16 Gennaio 2009 | Aggiornato il 04 Febbraio 2015
L’ascolto di brani musicali nei primi anni di vita è importante perché consente ai bambini di capire la musica come il linguaggio.
Facebook Twitter Google Plus More

“Ma che musica!”: è questo il titolo di un libro per bambini, edito da Curci, colorato e pieno di illustrazioni, con un cd nella quarta di copertina. Sembra un semplice libro-gioco ma in realtà nelle poche pagine condensa i principi fondamentali di un metodo creato per avvicinare e preparare alla musica e che sostiene che l’uomo è musicale fin dalla nascita e forse anche nella sua vita prenatale.

I curatori del libro, Andrea Apostoli per i testi e la selezione delle musiche e Alexandra Dufey, per le illustrazioni, si sono basati sul metodo Edwin E. Gordon, che “non è soltanto un sistema di insegnamento, ma corrisponde a una teoria generale dell’apprendimento della musica, frutto di oltre 50 anni di studi che questo professore della University of South Carolina ha intrapreso dopo aver lasciato il suo posto di contrabbassista nella formazione di gene Krupa, batterista jazz”.

IL METODO GORDON – Già nel pancione e poi dai primi giorni di vita ascoltare musica (ma che sia varia, complessa, di diversi stili e culture) favorisce nel neonato la crescita di quella facoltà musicale che Gordon chiama ‘audiation’ che si forma fino a nove anni. “Quello che il fanciullo sarà in grado di apprendere e di fare con i suoni – conclude l’articolo - e come la musica non sarà per lui solo una carta da parati sonora ma un universo di sorprese e di sento, dipenderà da quanto si è sviluppata questa facoltà più o meno in un decennio.”

 

Informazioni sul metodo Gordon: www.aigam.org (in italiano) e www.giml.org.

LA MUSICA DEL LIBRO - I brani contenuti nel cd non sono solo musiche semplici da bambini, ma anche pezzi complessi, commenta l’articolo. Oltre all’orecchiabile Volo del calabrone di Nikolaij Rimskij-Korsakov, c’è il Preludio di Dmitrij Sostakovic oppure l’Adagio della Sonata per violoncello e pianoforte di Claude Debussy. Colpisce poi il mix di brani che comprende diversi stili, epoche e aree geografiche: c’è il jazz sinfonico del Leonard Bernstein di West Side Story, il jazz allegro di A Tisket, A Basket, la musica africana con Akesiyibongeni Leyondoda, il Rinascimento italiano di Orazio Vecchi, il Sud America con le Bachianas Brasileira di Villa-Lobos.

Guarda anche il video: ascoltare la musica, i benefici da 0 a 3 anni

Leggi anche:

- Musica per i neonati, volume moderato

- Musica per i neonati, sviluppa la capacità di comunicazione

Vuoi discutere con altri genitori di come introdurre i bambini alla musica? Entra subito nella community. Clicca qui