Lallazione

I versetti dei bebè cambiano il linguaggio dei genitori

10mesilallazione
22 Agosto 2019
Non solo la lallazione dei bebè cambia il linguaggio degli adulti intorno a loro, ma è anche importantissimo interagire con i più piccini per incrementare sempre più il loro bagaglio di versetti e prime parole. 
Facebook Twitter More

Una nuova ricerca mostra come i versetti, la lallazione e le prime parole di un bebè cambiano il modo in cui i genitori parlano interagendo con lui. 

E utilizzare un linguaggio semplificato e bebè-friendly aiuta i piccolini a imparare prima i suoni.

 

A pensare a questa ricerca sono stati gli studiosi del laboratorio di analisi del comportamento dei primi anni di vita (B.A.B.Y.) della Cornell University. Secondo loro, gli adulti in modo inconsapevole modificano il loro modo di parlare davanti a un bambino, introducendo nel loro linguaggio parole uniche, frasi più corte, risposte di una sola parola. Questo aiuta i bimbi ad apprendere prima.

 

Il linguaggio si adatta al bimbo

"I bebè in pratica modificano l'ambiente intorno a loro, l'ambiente che sta insegnando loro a parlare nel modo più semplice possibile" spiega Steven Elmlinger, autore della ricerca.

 

"Sappiamo che il modo in cui i bambini imparano a parlare è influenzato da come si esprimono i genitori. E anche che la motivazione dei piccini cambia anche a seconda di come e cosa stanno imparando. Ma quello che non era ancora stato studiato fino ad ora è come i bebè possono cambiare i genitori o l'ambiente circostante. E' quello che abbiamo voluto vedere noi".

 

La ricerca. Nello studio sono stati analizzati per due giorni consecutivi, per 30 minuti, 30 bebè insieme alle loro mamme mentre stavano giocando in una ludoteca. 

I piccoli, tra i nove e dieci mesi, potevano girare liberamente per l'area ricca di giocattoli e scatole.  Avevano anche indosso dei microfoni nascosti e venivano ripresi da tre differenti telecamere.

I ricercatori hanno misurato la sintassi e il vocabolario dei genitori, calcolando il cambiamento del linguaggio dei piccolini tra il primo e il secondo giorno. Hanno scoperto che i bambini con le mamme che parlavano in modo più semplice, con frasi più brevi e con parole studiate apposta per loro, il secondo giorno avevano appreso più velocemente nuovi suoni. Ecco perché diventa importantissimo rispondere e interagire con un neonato alle prese con la lallazione e le prime ripetizioni di suoni. "E' davvero importante", spiega Michael Goldstein, professore associato di psicologia. "La lallazione di un bambino è un catalizzatore sociale per acquisire informazioni dagli adulti intorno a loro".

 

E' inoltre emerso come il linguaggio degli adulti venga modificato e adattato appunto dalla presenza del bambino e dei suoi versetti. 

 

Per maggiori info sullo studio: The ecology of prelinguistic vocal learning: parents simplify the structure of their speech in response to babbling, J Child Lang. 2019 Jul 16:1-14. doi: 10.1017/S0305000919000291.