Mamme da business

In California al bar ci vanno i bebè

bebe-bar-california
14 Dicembre 2009
L’idea del progetto è di nutrire i pargoli in età da svezzamento e fino a tre anni con pappe fresche e con cibi cotti non ad alte temperature. I menu variano a seconda della stagione.
Facebook Twitter Google Plus More

Un bebè bar che in realtà è un vero e proprio ristorante dedicato ai bambini piccoli, con omogeneizzati e prodotti freschi derivati da coltivazioni bio. Davanti al bancone ci sono seggioloni di design di tutti i colori, la mamma sceglie dal menu una delle pappe preparate al momento con verdura e frutta di stagione.

Peccato che siamo a Newport Beach, in California dove una mamma dalle origini bulgare Svetla Lazarova Kibota ha aperto da alcuni mesi il bebè bar. Attività che si affianca al negozio di cucina e catering per bambini piccolissimi ‘Pomme bebè’. Del progetto fa parte anche uno spazio ludoteca dove si possono organizzare feste di compleanno, con giochi e pranzo naturalmente inclusi.

“Sapete che un cibo in barattolo può passare più di due anni sugli scaffali prima di raggiungere lo stomaco dei vostri figli?,” ammonisce il sito Pomme bebè.

L’idea di base del progetto è infatti di nutrire i pargoli in età da svezzamento e fino a tre anni con pappe fresche e con cibi cotti non ad alte temperature (per non perdere le caratteristiche nutrizionali). I menu del bar, preparati dallo chef Laurent Brazier, sono legati alla stagione.

C’è la lista di base che comprende pappe di un solo alimento, la lista con pappe che accostano due sapori (es. zucca e albicocche) e il menu per bambini più grandicelli che introduce le carni bianche. Le pappe di base costano 3,25 dollari, quelle con due sapori 3,75 e quelle per i bambini più grandi 4,5 euro.

Per saperne di più del progetto: http://www.pommebebe.com/

Vuoi scambiare consigli e info sul tema ‘Mamme e lavoro’? Vai al forum

Consulta il ricettario delle pappe

Leggi anche Al ristorante con i bambini e Bon Ton a tavola