Sesto mese neonato

Lo svezzamento del bambino

pappa-bambino
21 Gennaio 2013
Nel sesto mese si inizia lo svezzamento, cioè si offrono per la prima volta al bambino alimenti diversi dal latte. Le informazioni che più possono servire
Facebook Twitter More

Negli ultimi anni rispetto allo svezzamento le teorie sono molto cambiate e attualmente la Comunità pediatrica ha rispolverato convincimenti che parevano ormai appartenere solo a prima degli anni Cinquanta, quando si era affermata l’idea che fosse meglio cominciare lo svezzamento dalla frutta – prima la mela, poi la pera, poi la banana – per poi passare la pappa secondo il criterio della gradualità, preparandola prima col solo brodo vegetale e poi aggiungendovi via via gli altri ingredienti. Oggi si sa invece che si può tranquillamente iniziare con la pappa completa, che non ci sono particolari benefici a introdurre per prima la frutta e che l’alimento più importante per un’armonica crescita è la carne, perché contiene il ferro, sostanza di cui il latte materno è carente rispetto al fabbisogno del bambino dai sei mesi di età in avanti. Ecco le informazioni che più possono servire quando arriva il momento delle prime pappe.

Si può iniziare lo svezzamento in qualsiasi momento dell’anno, anche se fa caldo. L’idea che sia meglio non cominciare d’estate è retaggio dell’epoca in cui non esistevano ancora i frigoriferi e quindi vi era il rischio di offrire al bambino alimenti avariati, in quanto mal conservati. La prima pappa si prepara con brodo vegetale; verdura cotta e frullata (si possono mettere anche i legumi); pastina o crema ai multicereali; carne o parmigiano o prosciutto cotto o formaggio fresco; olio extravergine d’oliva (per le dosi vedi il secondo punto). La frutta può essere introdotta contemporaneamente alla prima pappa. Pane e cracker possono essere offerti in alternativa alla pastina. Per quanto riguarda l’uovo si comincia con il tuorlo, poi si aggiunge l’albume. Alcuni pediatri ritengono che per l’uovo sia meglio attendere almeno gli otto mesi, altri giudicano invece opportuno offrirlo fin da subito, in ogni caso una volta alla settimana.

Le quantità per pasto:

a 5-8 mesi:

carne frullata: grammi 30-40

omogeneizzato di carne: mezzo vasetto

prosciutto cotto: grammi 20-30

formaggio (ricotta o crescenza): grammi 30-40

passato verdura: 2 cucchiai 20-30 grammi

pastina: 2 cucchiai: 20 grammi

crema di mais e tapioca di riso o semolino (in alternativa alla pastina): 3 cucchiai

parmigiano: un cucchiaino come alternativa alla carne, non insieme

olio d’oliva: un cucchiaino

frutta: mezzo/ un vasetto

a 8-12 mesi

carne frullata: grammi 30-40

omogeneizzato di carne: un vasetto

prosciutto: grammi 30

formaggio dolce: grammi 30-40 grammi oppure 20 di parmigiano

passato verdura: grammi 20-30

pastina: 30-40

crema di mais e tapioca o di riso o semolino (in alternativa alla pastina): 3-4 cucchiai

uno cucchiaino d’olio d’oliva

La frutta andrebbe data ogni giorno, per esempio a metà mattina e a metà pomeriggio. Si possono usare indifferentemente gli omogeneizzati oppure la frutta fresca frullata. Lo yogurt, bianco o alla frutta, fino a un vasetto può essere un’alternativa all’ora della merenda e/o dello spuntino.

Gli alimenti che è meglio non somministrare almeno fino ai tre anni compiuti

Si tratta dei frutti di mare, della carne e del pesce crudi. Te, caffè e bevande alcoliche non devono essere offerti mai, neppure per piccolissimi assaggi. Ci sono poi altri alimenti abbastanza vietati, cioè che non rivestono alcuna utilità per la salute del bambino e che quindi sarebbe meglio non dare se non occasionalmente e in piccolissime quantità. Si tratta di burro (che comunque va dato solo crudo), formaggi grassi e stagionati, spezie piccanti, salame, mortadella, pancetta, lardo, coppa, dolci e bibite zuccherate, cibi in scatola.

(consulenza di Leo Venturelli, pediatra di famiglia, autore di numerose pubblicazioni di pediatria ambulatoriale e coautore di libri di divulgazione per genitori tra cui E’ nato un bambino, La grande enciclopedia del bambino, Da 0 a 6 anni, una guida per la famiglia)

Leggi anche:

Agenda dello svezzamento di Miralda Colombo

Svezzamento, inizia l'avventura

Svezzamento, come fare la prima pappa

Se vuoi saperne di più: Guida allo svezzamento del bambino

Leggi tutta L'agenda del bambino, da 0 a 12 mesi

Vuoi confrontarti con altre neo mamme? Entra nel forum, sezione Neonato

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. L'agenda del bambino, da 0 a 12 mesi