Home Neonato Allattamento

Colostro: proprietà e benefici

di Francesca Capriati - 20.01.2021 - Scrivici

colostro
Fonte: shutterstock
Colostro: quali sono le proprietà e la composizione del colostro materno umano. Quanto colostro deve assumere il neonato?

Colostro

Sappiamo bene quanto sia importante avviare l'allattamento al seno immediatamente dopo la nascita. In attesa che arrivi la montata lattea e che inizia la produzione di latte materno vero e proprio il primo, preziosissimo alimento per il neonato è il colostro: un vero e proprio super food. Ma cos'è il colostro e quali sono le sue proprietà?

In questo articolo

Come cambia il latte materno?

La composizione del latte materno è in continua evoluzione. Contiene fattori di crescita, ormoni, enzimi e altre sostanze immunoprotettive che favoriscono una crescita e una nutrizione adeguate.

Ci sono quattro diversi tipi di latte materno:

  • colostro,
  • latte di transizione,
  • latte maturo,
  • latte involutivo.

Colostro materno

Il colostro è il primo latte materno prodotto, a partire dalla metà della gravidanza (12-18 settimane) e viene prodotto continuamente per i primi giorni dopo la nascita del bambino. È un latte denso, appiccicoso, concentrato e di solito è giallo, trasparente o bianco, anche se potrebbe essere anche di altri colori.

Il colostro è un fluido vivente, simile al sangue nella sua composizione. Contiene oltre sessanta componenti, 30 dei quali sono esclusivi del latte umano, compresi immunoglobuline, elevate quantità di lipidi, grassi del latte e proteine, alti livelli di beta-carotene e alte concentrazioni di leucociti: è uno specie-specifico, progettato per gli esseri umani, e ogni componente ha una funzione precisa per nutrire e proteggere il neonato.

Le proprietà del colostro

Il colostro è composto da fattori immunitari, proteine, zuccheri e grassi. I benefici del colostro per il neonato sono numerosi:

  • fornisce al cervello, agli occhi e al cuore del bambino la giusta miscela di sostanze nutritive per crescere,
  • contiene alti livelli di proteine, sali, grassi e vitamine per una nutrizione completa;
  • è altamente digeribile;
  • aiuta a prevenire un basso livello di zucchero nel sangue nei neonati.

Ecco 4 benefici del colostro per i neonati:

  1. Il colostro è come un vaccino: non appena il bambino nasce, i batteri iniziano a colonizzarsi sulla sua pelle e nelle sue mucose. I neonati sono più suscettibili agli effetti negativi di batteri e virus, ma il colostro offre immunità protettive perché è ricco di immunoglobuline, che producono anticorpi.
  2. Il colostro "sigilla" l'intestino" costruendo un rivestimento dello stomaco e dell'intestino difendendo l'organismo dall'attacco di microbi.
  3. Il colostro è facilmente digeribile e ha un effetto lassativo che favorirà il passaggio del meconio, che serve anche a liberare il corpo dall'eccesso di bilirubina e prevenire l'ittero.
  4. Il colostro favorisce lo sviluppo del cervello, del cuore e del sistema nervoso centrale.

Colostro e bambini prematuri

La quantità di alcuni nutrienti nel colostro cambia a seconda che il neonato sia a termine o prematuro. Ad esempio, la quantità di alcuni lipidi e grassi del latte è significativamente più alta nel colostro delle madri di bambini prematuri: queste sostanze sono fondamentali per aiutare il neonato sottosviluppato a "recuperare" il ritardo in termini di crescita e sviluppo cerebrale e retinico.

Le ricerche dicono che il colostro aiuta a costruire un sistema immunitario forte, crea un rivestimento piuttosto resistente alle pareti dello stomaco e dell'intestino che impedisce ai germi di provocare malattie e previene l'infiammazione. Inoltre agisce come lassativo per aiutare ad espellere il meconio. Inoltre aiuta a prevenire l'ittero e elimina i prodotti di scarto nocivi.

Quanto colostro deve assumere il neonato?

Ricordiamo che lo stomaco del piccolo ha le dimensioni di una biglia, quindi sono sufficienti al massimo 4 cucchiaini di colostro al giorno. Gli esperti ricordano che nei primi giorni, in cui il bambino deve imparare a succhiare e deglutire, è più facile ingerire piccole quantità di nutrimento. La produzione di colostro non dipende, come accade per il latte materno, dalla domanda del bambino, ma è regolata dagli ormoni materni.

La quantità richiesta dal bambino aumenterà giorno dopo giorno, quindi sin dall'inizio si può impostare un allattamento a richiesta che favorirà anche la montata lattea e la successiva e regolare produzione di latte. Instaurando un circolo virtuoso.

Quando si interrompe la produzione di colostro?

Il corpo produrrà il colostro solo per circa 2-5 giorni dopo la nascita. Dopodiché, comincerà la produzione di un "latte di transizione", una miscela di colostro e latte più maturo. A questo punto il bambino chiederà maggiori quantità di latte ogni giorno.

Mentre il colostro è guidato dagli ormoni, il latte di transizione segna l'inizio della produzione di domanda/offerta di latte materno: il seno è stimolato a produrre latte di transizione allattando il bambino regolarmente, più o meno ogni 2 ore.

Fonti

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli