Home Neonato Allattamento

Funghi e allattamento: come comportarsi?

di Penelope Greco - 26.05.2021 - Scrivici

funghi-e-allattamento
Fonte: Shutterstock
Funghi e allattamento si o no? Le mamme che allattano possono mangiare i funghi mentre danno da mangiare al proprio bambino?

Una dieta sana per l'allattamento al seno è essenzialmente la stessa di una dieta nutriente quando non si allatta al seno. La differenza principale è che le persone che allattano hanno bisogno di più calorie. I funghi hanno anche delle proprietà nutrizionali importanti. In particolare, contengono fosforo e potassio che concorrono alla formazione corretta delle ossa e dei denti del bambino, se si parla del mangiare funghi in gravidanza. Molto importante che i funghi in gravidanza siano confezionati, surgelati o sott'olio e mai funghi crudi, responsabili spesso di indigestioni, intossicazioni e avvelenamenti. E per quanto riguarda l'allattamento? Vediamo nel dettaglio se possiamo mangiare i funghi e come comportarci.

In questo articolo

Funghi e allattamento: cosa sappiamo

Durante l'allattamento, una persona richiede circa 450-500 calorie in più al giorno. Le persone che desiderano perdere peso dopo la gravidanza potrebbero non aver bisogno di aumentare l'apporto calorico durante l'allattamento, ma dovrebbero discuterne con il proprio medico.

I nutrienti specifici, come ferro, calcio, potassio e vitamine A e D, sono particolarmente utili durante l'allattamento. Anche mangiare un'ampia varietà di cibi è essenziale, poiché ciò esporrà il bambino a gusti diversi e potrebbe renderlo più ricettivo ai cibi solidi in seguito. Nessuna dieta singola sarà l'ideale per tutti coloro che allattano. L'obiettivo dovrebbe essere quello di seguire una dieta sana e varia. 

La National Academy of Sciences raccomanda che le persone che allattano al seno dovrebbero consumare 1.000 milligrammi (mg) di calcio al giorno. Il sole è una fonte primaria di vitamina D, ma il consumo di funghi e pesce azzurro può aumentare l'assunzione.

Da ricordare però che chi allatta deve cercare di evitare:

  • cibi potenzialmente allergizzanti, ricchi di istamina o istamino liberatori (arachidi, crostacei, molluschi, frutta secca, cioccolata, fragole, selvaggina, dadi da brodo, alimenti conservati, formaggi fermentati)
  • alimenti piccanti (peperoncino, pepe, noce moscata, curry) 
  • alimenti con particolari sapori sgradevoli (cipolle, aglio, asparagi, cavoli, carciofi, funghi), ai quali comunque il lattante si adatta facilmente

Se quindi volete mangiare i funghi potete provare e vedere la reazione del vostro bambino.

Funghi: la loro importanza

Il fungo è un altro super ingrediente che è davvero utile per le neo mamme. È una buona fonte di proteine, folati e minerali come potassio, ferro e zinco. I funghi sono anche antinfiammatori e una buona fonte di aminoacidi. I funghi dovrebbero essere completamente cotti e dovrebbero essere consumati caldi con brodo per ottenere i benefici aggiunti.

  • Pressione sanguigna bassa: I funghi sono ricche fonti di potassio, un nutriente noto per ridurre l'impatto negativo che il sodio può avere sul tuo corpo. Il potassio riduce anche la tensione nei vasi sanguigni, contribuendo potenzialmente ad abbassare la pressione sanguigna.
  • Migliora il sistema immunitario: È stato dimostrato che l'effetto antinfiammatorio dei funghi migliora notevolmente l'efficienza del sistema immunitario. La ricerca ha scoperto che i funghi aiutano a stimolare i microfagi nel sistema immunitario, migliorando la sua capacità di sconfiggere i corpi estranei e rendendoti meno suscettibile a malattie gravi.
  • Perdita di peso: Studi a lungo e breve termine hanno scoperto che i funghi, in combinazione con l'esercizio fisico e altri cambiamenti nello stile di vita, possono avere un impatto importante sulla perdita di peso. Ad esempio, dopo che gli è stato chiesto di sostituire il 20% del consumo di carne con i funghi, i partecipanti alla ricerca hanno mostrato miglioramenti nel loro indice di massa corporea e nella circonferenza della pancia. Si ritiene inoltre che gli antiossidanti nei funghi riducano il rischio di ipertensione e altri disturbi metabolici.

Fonti articolo: www.webmd.com "Health Benefits of Mushrooms", www.ospedaleniguarda.it "Le bevande giuste durante l'allattamento"

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli