Home Neonato Allattamento

È vero che il latte materno è prodotto dal sangue?

di Elena Berti - 07.09.2022 - Scrivici

reggiseni-allattamento
Fonte: shutterstock
Il latte è un emoderivato? Perché in molti dicono che il latte materno deriva dal sangue e come gestire questa informazione quando si allatta?

Il latte è un emoderivato?

Negli ultimi tempi si sente parlare molto del latte come emoderivato, cioè prodotto del sangue. Emo è il suffisso che indica infatti il sangue. Da qui, quindi, la raccomandazione di non consumare determinate sostanze. Ma il latte è un emoderivato davvero? E cosa significa nella pratica?

In questo articolo

Che cos’è un emoderivato

Un emoderivato è un prodotto del sangue: in inglese si dice infatti blood product, in francese produit sanguin. Se si cerca la definizione di emoderivato, si scopre che l'emoderivato è una "componente del sangue estratto dal plasma e reso disponibile a essere impiegato in trattamenti terapeutici: le immunoglobuline sono emoderivati" (Garzanti). Gli emoderivati sono quindi prodotti a partire dal sangue, ma in maniera artificiale. Dire che il latte è un emoderivato è quindi un errore anche se… il latte viene prodotto proprio dal sangue!

Il latte materno viene prodotto dal sangue

In realtà, più correttamente bisogna dire che il latte è sintetizzato a partire dal sangue. Questo significa che il processo di produzione del latte materno parte proprio dal sangue, per poi trasformarsi e prendere la forma e la consistenza che tutti conosciamo. Un seno è costituito da diversi lobi, a loro volta formati da lobuli. Ogni lobulo è composto da tessuto ghiandolare (alveoli), ed è qui che il latte è sintetizzato a partire dal sangue, che quindi si "crea" nel vero senso del termine. A questo punto il latte è pronto per entrare nei dotti galattofori, che poi lo trasportano verso il capezzolo.  

Insomma, non è corretto dire che il latte è un emoderivato, ma è vero che nasce proprio dal sangue! Per questo è altrettanto vero che è meglio fare attenzione a quel che si consuma.  

Tutto passa attraverso il sangue e quindi il latte

Proprio perché il latte materno nasce dal sangue materno, è necessario ascoltare le raccomandazioni di non consumare determinate sostanze.

Mentre la maggior parte delle voci sul cibo che è meglio non mangiare durante l'allattamento sono per lo più false (si pensa possano modificare in qualche modo il sapore, ma non incidono su altro), per quanto riguarda alcol, fumo o droghe, ma anche medicine, integratori e altro è assolutamente vero. Tutto quello che consumate va direttamente nel latte perché passa dal sangue, per questo prima di consumarlo per prima una mamma dovrebbe chiedersi: darei a mio figlio direttamente questa sostanza? 

È per questo motivo che alcuni medicinali non sono concessi, per esempio, o che si raccomanda un uso limitato anche di alcuni alimenti e si sconsiglia totalmente il consumo di alcol o il fumo.  

Il latte non è un emoderivato in senso proprio ma nasce proprio dal latte della mamma, all'interno del seno. Per questo è importante essere coscienti che quel che si consuma, se è potenzialmente pericoloso per la mamma lo sarà anche per il bebè, probabilmente anche con rischi maggiori perché è piccolo e le sue difese limitate. Se allattate evitate di bere alcol, prendere medicine senza consulto medico, fumare o ancora assumere sostanze.  

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli