Home Neonato Allattamento

Perché assumere integratori durante l’allattamento e quando farlo

di Elena Berti - 18.03.2022 - Scrivici

integratori-in-allattamento
Fonte: Shutterstock
Perché assumere integratori in allattamento e quando farlo; multivitaminici, magnesio, potassio, ferro, per aumentare la produzione del latte.

Integratori in allattamento. Quando assumerli e perché

Dopo le fatiche della gravidanza e del parto, il periodo dell'allattamento rappresenta un'altra prova per il corpo della donna, che si ritrova non solo a dover recuperare per se stessa, ma anche a nutrire la creatura che ha appena messo al mondo. Riposo, idratazione e alimentazione equilibrata sono già ottimi alleati delle neo-mamme, ma a volte potrebbero essere utili degli integratori in allattamento

In questo articolo

Integratori in allattamento: servono sempre?

Una mamma che allatta ha bisogno di un surplus di energie: per questo è importante che mangi in maniera equilibrata e quantità sufficienti (no a diete drastiche post-parto!), che beva molta acqua e che si riposi ogni volta che può. Certo, direte voi, facile a dirsi ma un po' meno a farsi, con un neonato che richiede attenzioni 24 ore su 24. Per questo, a volte, può essere utile assumere degli integratori per completare alcune carenze o apportare nutrienti che non sono assimilati con il cibo. 

Quando prendere gli integratori

Soprattutto se non si riesce a mangiare correttamente, perché non si ha appetito, perché non si ha tempo di cucinare, insomma, per qualsiasi motivo, può essere importante integrare il proprio apporto giornaliero tramite prodotti appositi. In altri casi, la mamma che allatta può soffrire di anemia, per esempio, e avere bisogno di ferro e acido folico, spesso prescritti già alla dimissione dalla maternità. A volte, invece, la stanchezza e la mancanza di energia prendono il sopravvento, e un aiuto può arrivare proprio dai complementi alimentari.

Quali integratori prendere se si allatta

Posto che è fondamentale parlare col proprio medico prima di assumere qualsiasi cosa quando si allatta ed evitare quindi il fai da te, bisogna prima di tutto capire qual è l'esigenza che si vuole colmare. 

Integratori per l'energia

Per esempio, i complessi multivitaminici esistono in formulazioni pensate appositamente per le neo-mamme, per garantire loro un apporto equilibrato di tutti i nutrienti nel post-parto e durante l'allattamento

Integratori per diete speciali

Esistono poi integratori che possono aiutare le mamme che allattano e seguono regimi alimentari particolari, per esempio le vegetariane e le vegane, in modo da essere sicure di avere l'apporto adeguato anche di quei nutrienti che solitamente sono presenti negli alimenti di origine animale. 

Integratori per la stanchezza

Per le mamme stanche, sia per la mancanza di sonno che per la fatica del periodo, normalissima, esistono integratori a base di potassio e magnesio che possono aiutare a recuperare le forze nei giorni del puerperio, subito dopo il parto. 

Integratori per le difese immunitarie

Anche integratori per aumentare le difese immunitarie possono essere molto utile e non presentano controindicazioni, a patto, come dicevamo, di parlarne prima col proprio medico. I probiotici e prebiotici sono molto utili per preservare l'intestino, la cui flora è spesso alterata dopo il parto. Inoltre le difese immunitarie della mamma passano al bambino con l'allattamento, perciò può essere una buona idea, qualora ci si accorga di essere carenti o si voglia prevenire una carena, integrare. 

Si parla tanto poi degli integratori per aumentare la produzione di latte, sia sotto forma di compresse o fiale che in tisane. Assumere questi integratori non ha nessuna controindicazione, ma non aspettatevi che facciano miracoli: la vera differenza la fa bere quantità sufficienti di acqua (anche tisane, quindi) per restare idratate e mantenere alto il livello di produzione di latte

Ricordate inoltre che stanchezza, dieta scorretta e scarsa idratazione sono le principali nemiche dell'allattamento: dormite quando potete, lasciate che sia anche qualcun altro a occuparsi del bambino, bevete almeno due litri di acqua al giorno e mangiate correttamente e in maniera equilibrata. Gli integratori, però, possono aiutare le neo-mamme che allattano a superare un periodo particolarmente impegnativo.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli