Home Neonato Allattamento

I neonati possono bere latte di riso?

di Elena Berti - 04.03.2022 - Scrivici

latte-di-riso-al-neonato
Fonte: Shutterstock
Si può dare il latte di riso al neonato? Effetti, benefici e svantaggi delle bevande vegetali sui bambini molto piccoli.

Latte di riso al neonato

La consapevolezza per l'ambiente e la necessità di molti di avere uno stile di vita, anche alimentare, più sano e green, ha portato una fetta importante di consumatori a scegliere alternative al latte vaccino. Ma il latte vegetale è indicato per tutti? Vediamo insieme se si può dare il latte di riso al neonato

In questo articolo

Che cos’è il latte di riso

Da non confondere coi preparati a base di latte di riso che si trovano nei reparti dedicati alla prima infanzia, il latte di riso è una bevanda vegetale che "imita" il latte vaccino ma è composta da acqua, riso, olio di riso e sale. Si ottiene macinando i chicchi di riso, che vengono poi cotti in acqua e infine macerati nella stessa soluzione. Il risultato viene poi passato per separare i residui dal liquido. Ha un bassissimo valore nutrizionale, soprattutto se non addizionato con vitamine, ha pochi grassi ma molti zuccheri (anche se di solito sono quelli naturalmente presenti nel riso e non aggiunti). In confronto, il latte vaccino ha molte più sostanze nutritive. 

Si può dare latte di riso a un neonato?

Adesso che sapete cosa contiene il latte di riso, capirete che la risposta è no: non si può nutrire un neonato, che ha bisogno di un altissimo numero di sostanze nutritive, col latte di riso. Anzi, nel 2017 una coppia di genitori belgi è stata condannata per la morte del figlio di sei mesi, deceduto a causa della malnutrizione conseguente all'assunzione esclusiva di latte vegetale. Il latte di riso, la bevanda che troviamo al supermercato e che beviamo coi cereali al mattino, non contiene nessuna delle sostanze nutritive fondamentali per la crescita di un neonato

Oltretutto, le bevande vegetali non sono considerate adatte ai bambini al di sotto dell'anno di età, così come il latte vaccino, per questo è bene continuare con l'allattamento materno o, in alternativa, affidarsi alle formule in commercio adatte ai bambini di pochi mesi.

Latte in formula a base di riso

Il latte di riso può però presentare un'ottima alternativa per tutti quei bambini, anche neonati, allergici alle proteine del latte o della soia. Esistono infatti diversi prodotti realizzati dalle marche specializzate in latte artificiale che sfruttano le proteine del riso idrolizzate, e fungono perfettamente da nutrimento per i lattanti. 

Attenzione però: si tratta di un tipo di latte da dare ai bambini dietro consiglio del pediatra, e non per motivi diversi come per esempio una scelta etica. I neonati e i cuccioli si nutrono di latte e ne hanno bisogno per crescere, per sviluppare le funzionalità cognitive e fisiche: per questo il latte di riso studiato appositamente per neonati deve essere somministrato solo in caso di effettiva necessità. 

I neonati hanno bisogno del latte materno o del latte in formula studiato appositamente per loro, che contenga tutte le sostanze nutritive che necessitano per crescere. Il latte di riso può essere utilizzato se ricavato dalle proteine idrolizzate del riso e su indicazione del pediatra, mentre le bevande a base di riso - chiamate erroneamente "latte" - possono essere date ai bambini più grandi all'interno di una dieta più varia e completa. 

Aggiornato il 22.02.2022

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli