Home Neonato Allattamento

Salmone affumicato in allattamento: si può mangiare?

di Lorenza Laudi - 16.12.2022 - Scrivici

salmone-affumicato
Fonte: shutterstock
Si sta avvicinando il Natale e sulle tavole spesso c'è il salmone affumicato. In allattamento si può mangiare? Il bimbo potrebbe rifiutare il seno?

In questo articolo

Certi cibi andrebbero evitati in allattamento? Ha senso evitare di mangiare alimenti allergizzanti o molto saporiti, come aglio, cipolla o grassi, come il salmone? La risposta è: dipende. Perché il bambino già conosce certi gusti visto che, quando era nella pancia della mamma, attraverso il liquido amniotico passavano gli aromi dei cibi che lei assumeva; inoltre, far conoscere certi sapori al bambino attraverso l'allattamento lo renderà più disponibile ad assaggiare cibi nuovi quando inizierà lo svezzamento.

È vero però che, di fronte a certi sapori, il bebè potrebbe in un primo momento rifiutare il seno. Ecco perché è meglio cominciare ad assumere certi cibi in quantità moderata, per vedere le riazioni del piccolo. E non preoccuparsi troppo se si sono assunti spesso in gravidanza.

Il salmone può modificare il sapore del latte?

Ecco alcuni cibi che potrebbero interferire con il sapore del latte materno:

Ma quali sono gli alimenti che possono interferire con il sapore del latte?

  • Gli alimenti che possono modificare l'odore delle urine, tra queste troviamo gli asparagi, o del sudore, come aglio e cipolla.
  •  Alcune verdure dal sapore forte, cavoli e derivati (cavolfiori, broccoli, cime di rapa, verze ecc), peperoni, porri.  
  • Le carni molto saporite, come quella di cavallo, la selvaggina, i salami piccanti o molto speziati.
  • Le spezie molto 'forti', come il curry, il peperoncino o erba cipollina
  • Il pesce affumicato, come salmone o spada. A rischio anche i pesci più grassi, come lo sgombro, il salmone o il tonno. È vero d'altra parte che sono proprio i pesci più grassi quelli in genere più ricchi di omega 3, che fanno benissimo al bambino. Meglio allora fare un po' di prove e vedere se il bambino accetta il sapore.

TAG:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli