Home Neonato

Amore paterno, 10 consigli pratici per creare un legame forte con il neonato

di Federica Baroni - 22.03.2021 - Scrivici

amore-paterno
Fonte: shutterstock
Amore paterno: alzatevi di notte per dare il latte, portatelo in giro con il marsupio, fate il bagnetto, cambiategli il pannolino, giocate

Amore paterno

Per una mamma creare un legame con il neonato è abbastanza istintivo: lo allatta, lo cambia, lo prende in braccio. Le madri rimangono a casa dal lavoro e passano tutto il giorno con il piccolo, quasi che i primi mesi fossero ancora legati dal cordone ombelicale.

Leggi Amore materno, 5 consigli per costruire un buon legame affettivo con il proprio bambino

Ma i papà? Spesso gli uomini riprendono subito a lavorare, e quando tornano a casa alla sera, si trovano davanti a un essere sconosciuto, soprattutto se è il primo figlio, e non sanno bene come comportarsi. In molti casi si tratta di timidezza o paura di non essere all'altezza della madre.

Ecco alcuni consigli della rivista on line americana babycenter.com per aiutare i papà a rompere il ghiaccio con il neonato e costruire un buon legame affettivo.

Leggi anche: Come essere un bravo papà: 5 regole sul ruolo del padre

1 Date il biberon di mezzanotte

Una volta che l'allattamento al seno è ben avviato, vostra moglie potrebbe tirarsi il latte e lasciare a voi il compito della poppata notturna. 
Allattare un neonato nel cuore della notte è faticoso, ma è anche un momento di grande intimità. Non ve ne pentirete.

2 Giocate a chi riesce a fissarsi più a lungo

I bebè amano contemplare le facce. Mettetevi a fissare il vostro piccolino, inizierete con lui una "gara" dove perde chi distoglie per prima lo sguardo... E mentre fate con lui  questo gioco potrete ammirare i suoi occhietti, le orecchie, il nasino... 

3 Mettetelo nel marsupio e giocate a fare il canguro

I neonati amano stare attaccati ai genitori. Quando tornate a casa dal lavoro, mettete il piccolo in un marsupio o in una fascia, legatelo a voi e fate le vostre attività: pulite il giardino, apparecchiate, portate fuori il cane... 

4 Fate il bagno insieme

Se il bebè non ama fare il bagnetto e urla e piange, anziché innervosirvi, spogliatevi e infilatevi nella vasca. Prendetelo in braccio, rannicchiato sul vostro petto il piccolo si rilasserà e anche voi!

5 Leggete la pagina sportiva

Leggere libri ai neonati va molto bene, ma non per la storia in sé, che ancora non la capiscono, ma perché si rilassano ad ascoltare il suono della vostra voce e sono rassicurati dalla vostra presenza. Quindi abbandonate il libro della buonanotte, aprite la pagina sportiva e con voce calma e rilassata leggete i risultati delle partite!

6 Cambiategli il pannolino

Il cambio del pannolino è un buon momento per creare un legame con il piccolo. Mentre il piccolo è disteso sul fasciatoio e voi armeggiate con il patello pulito potete approfittare per chiacchierare con lui.

su mammenellarete leggete la storia: Essere papà: mio figlio è la mia vita

7 Stategli vicino quando ha la febbre

I bambini soprattutto quando iniziano il nido, si ammalano di frequente, raffreddore, catarro, febbre. Ed è in questi momenti che vi accorgete quanto i piccoli abbiano davvero bisogno di voi. Una notte trascorsa con il piccolino che non sta bene in braccio vi renderà ancora più consapevoli di quanto sia importante e preziosa la genitorialità.

8 Il neonato sarà la vostra palestra

Ora che siete genitore non avete più molto tempo per andare in palestra. Ma se volete allenare i vostri bicipidi, potete sollevare su e giù il vostro bebè di 3 e più chili. Voi vi terrete in forma e lui si divertirà molto.

9 Divertitevi a fotografarlo

I bebè sono super fotogenici, divertitevi a scattargli tante foto e mandatele ad amici e parenti. E tutti vedranno che come papà ve la state davvero spassando.

10 Fategli sperimentare giochi fisici

Diversi studi hanno dimostrato che madri e padri tengono i bambini in modo diverso: le mamme sono più coccolone, i papà più fisici. Scuotere un bambino non va mai fatto perché pericoloso, ma certamente voi potrete stimolare i suoi muscoli. Quando è un po' più grandino potete gettarlo in aria, farlo rimbalzare sulle ginocchia, tenerlo sotto un braccio, cose che una mamma solitamente non fa, ma che il piccolino gradirà molto.

Leggi anche: Le regole per essere un buon padre

Guarda il video: Il ruolo del papà per le figlie femmine

E il video: Il ruolo del papà per i figli maschi

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli