Home Neonato Attrezzatura

Mussola neonato: a cosa serve e come scegliere la migliore

di Elena Berti - 13.10.2021 - Scrivici

mussola-neonato
Fonte: Shutterstock
La mussola neonato è un articolo che tutti i neo-genitori dovrebbero avere: è versatile, delicata e costa poco. Ecco le migliori.

Mussola neonato: a cosa serve e come scegliere la migliore

Gli oggetti di puericultura utili ai neo-genitori per prendersi cura di un nuovo arrivato sono molti: body, pagliaccetti, swaddle… Tra questi, nella lista nascita si può aggiungere anche una mussola neonato. Vediamo insieme cos'è e a cosa serve.

In questo articolo

Cos’è la mussola per neonati

La mussola di fatto è una porzione di stoffa molto leggera che ha diversi usi. Ha le sembianze di una garza proprio per la sua leggerezza, ma ha anche ottime capacità assorbenti per questo può essere usata in diversi modi. È traspirante, adatta alle pelli più sensibili, perciò potete usarla senza timori su vostro figlio appena nato o anche sui bebè che soffrono di problemi dermatologici

A cosa serve la mussola?

La mussola ha diverse funzioni, proprio grazie alla sua particolare struttura. Ha una trama aperta come quella delle garze, per questo può essere usata come asciugamano sia per il bagnetto che per il cambio, risultando molto più delicata delle salviette che utilizza tutta la famiglia. Allo stesso tempo, potete portarla con voi per allattare, se per caso volete coprirvi, oppure per coprire il bambino se uscite, o ancora per fasciarlo con la tecnica dello swaddle. Insomma, i suoi usi sono molteplici ed è un prodotto imprescindibile per i neo-genitori!

Come scegliere la mussola migliore

Bisogna innanzitutto fare un distinguo: le mussole hanno dimensioni diverse e proprio in base a queste se ne decide l'uso. Se per esempio è piccola, sarà utile per il cambio pannolino o per asciugare il viso del neonato, o ancora potrà essere messa in borsa e usata in caso di necessità quando si è fuori, per togliere il sudore o coprire la testa del piccolo. Se invece è più grande, potete usarla come copertina, per coprirvi durante la poppata o ancora per fasciare il bambino

In che materiale scegliere la mussola

Tra i materiali più utilizzati per le mussole ci sono sicuramente cotone e bambù: naturali, traspiranti e leggeri, adatti in ogni stagione, meglio ancora se prodotti da agricoltura biologica. Se cercate qualcosa di più "pesante", esistono anche in lana e lino, ma attenzione, la prima va evitata se volete fasciare il neonato, perché potrebbe produrre troppo calore.

Swaddle, l’arte di fasciare il neonato

Tecnica usata da tempo in molte culture, lo swaddle è arrivato anche in Italia e sta prendendo sempre più piede. La mussola è perfetta per fasciare il neonato e farlo calmare, favorendo il sonno e riducendo il pianto, ma va scelta bene, cioè in tessuto certificato, traspirante, e della dimensione giusta, non meno di 80x80. Un neonato può essere fasciato fino a 3-4 mesi, in ogni caso mai quando impara a girarsi. 

La mussola è un prodotto conveniente che tutti i neo-genitori dovrebbero avere in casa: si può utilizzare fin dalla nascita, ha diversi usi, non costa molto ed è utilissima anche quando i bambini crescono perché delicata sulla pelle. Se state cercando un prodotto multi-funzione da usare con vostro figlio, la mussola neonato è quello che fa per voi!

***Contenuto sponsorizzato: Nostrofiglio.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Nostrofiglio.it potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati***

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli