Home Neonato Attrezzatura

Neonato: meglio l'ovetto o la navicella?

di Sara Sirtori - 22.09.2020 - Scrivici

ovetto-o-navicella
Fonte: Shutterstock
L'ovetto garantisce al neonato la massima stabilità, per questo è lo strumento più sicuro durante gli spostamenti in auto. Per le passeggiate, invece si consiglia la navicella, che salvaguarda la salute della schiena e dà al neonato libertà nei movimenti.

Ovetto o navicella?

Quando si diventa genitori o aspetta un figlio, una delle prime preoccupazioni riguarda l'acquisto del passeggino. Vediamo di fare chiarezza in particolare con due elementi importanti del passeggino, l'ovetto e la navicella, importanti per il trasporto del neonato in auto. Mettiamo le loro caratteristiche a confronto.

In questo articolo

Ovetto: caratteristiche principali

A differenza della navicella, l'ovetto è una vera e propria seduta ed è indicato per i neonati dalla nascita fino a circa 3 anni di vita, oppure entro i 15 chili di peso corporeo.

L'ovetto si può fissare sui passeggini, oppure può essere montato e sganciato a piacimento sull'auto a seconda dell'occorrenza. In genere, è possibile anche reclinare lo schienale dell'ovetto, adattando l'inclinazione dell'ovetto alle necessità del bimbo, ad esempio per lasciarlo dritto, leggermente sdraiato per un maggiore comodità, oppure completamente reclinato per farlo dormire in tranquillità.

Per il trasporto in auto, l'ovetto è la soluzione migliore rispetto alla navicella, in quanto la sua struttura e la sua forma ne garantiscono la massima sicurezza. Soprattutto in caso di impatto, l'ovetto permette al neonato di essere sballottato il meno possibile e gli garantisce la massima stabilità.

Navicella: caratteristiche principali

La navicella o navetta è la culla tipica delle carrozzine per i neonati, offre un altissimo comfort per il bimbo grazie alla struttura completamente orizzontale. È indicata per i neonati da 0 fino a 3-6 mesi di vita, a seconda delle esigenze e della rapidità di crescita del piccolo.

Può essere sia fissa, come avviene appunto nelle carrozzine oppure mobile, installabile ad esempio in alcuni modelli di passeggino duo o trio. Solitamente è dotata di maniglie per poterla trasportare senza difficoltà ed evitare che il bambino si svegli e di protezioni rafforzate nella struttura per attutire eventuali urti.

Per la schiena del neonato, è meglio l’ovetto o la navicella?

La navicella è sicuramente l'ideale per la schiena del bebè, poiché permette al neonato il massimo comfort. Grazie all'imbottitura e al maggiore spazio, il piccolo ha la libertà di muoversi in una struttura orizzontale, in posizione sdraiata, senza caricare in modo eccessivo alcune zone della schiena. L'ideale è utilizzare la navetta per i primi mesi di vita, per poi passare direttamente all'ovetto e al seggiolino auto. Per ottimizzare i costi legati all'acquisto di queste componenti è possibile optare per un modello trio, un passeggino modulare che offre seggiolino, ovetto e navicella con una struttura adattabile a qualsiasi seduta.

Trasporto in auto: navicella o ovetto?

Sia la navicella che gli ovetti consentono il trasporto in auto del bebè, purché siano omologate per tale scopo. In auto gli ovetti sono più sicuri rispetto alle navicelle, per le quali viene indicata come velocità massima 50 Km/h, altrimenti si consiglia l'uso del classico seggiolino per la macchina. 

Altre fonti per questo articolo:

Santagostino Bimbi - Neonati in auto e a passeggio, meglio usare l'ovetto o la navicella?

Domande e risposte

Che vantaggi offre l'ovetto?  

L'ovetto è ideale per il trasporto dei bambini neonati e offre anche un grande vantaggio ai genitori, che potranno staccarlo dall’auto e posizionarlo direttamente sulla struttura del passeggino.

Per la schiena del bebè meglio ovetto o navicella?

La navicella è l'ideale per la schiena del bebè, poiché permette al neonato il massimo comfort e libertà di movimento.

In auto meglio ovetti o navicelle?

In auto gli ovetti sono più sicuri rispetto alle navicelle perché vanno a preservare la sicurezza del bambino durante i tragitti in auto, che siano lunghi o brevi.

Come viaggiare con l'ovetto?  

Fino ai 15 kg i bambini devono viaggiare contro il senso di marcia. L'ovetto, quindi, dovrà essere posizionato in questo modo.

TI POTREBBE INTERESSARE

Leggi articoli su

articoli correlati

ultimi articoli