Home Neonato Attrezzatura

Sistemi modulari nei passeggini: cosa sono

di Penelope Greco - 04.03.2021 - Scrivici

sistemi-modulari
Fonte: Shutterstock
I sistemi modulari sono i passeggini chiamati trio o duo, ossia che hanno due o tre pezzi insieme che si possono cambiare. Andiamo a scoprire le caratteristiche

Quando si è in dolce attesa, pochi mesi prima del grande evento si comincia a pensare allo shopping per il piccolo in arrivo. Una delle prime cose a cui pensare è il passeggino? Quale sarà quello giusto? I sistemi modulari o combinati, comunemente chiamati "Passeggini Trio o Duo", permettono di agganciare sullo stesso telaio tre o due componenti differenti, ovvero la navicella, il seggiolino auto (ovetto) e la seduta del passeggino

Scopriamo nel dettaglio.

In questo articolo

Sistemi modulari: come sono fatti

I sistemi modulari nei passeggini sono un modo per semplificare la vita dei neogenitori. Un "tre in uno" o "due in uno" che corrisponde quindi dalla nascita ai 3-4 anni nel bambino.

Il passeggino "3 in 1", il trio, include tutti i componenti, ossia la navicella (carrozzina), il seggiolino auto (ovetto) e il passeggino, che si agganciano su un unico telaio comune per tutti gli elementi del trio.

Il duo invece combina due elementi, sempre da agganciare ad un unico telaio: carrozzina + passeggino o ovetto + passeggino, a seconda delle vostre esigenze. Se optate per un duo senza ovetto, dovrete poi acqustare a parte il seggiolino auto. In questo caso potrete scegliere un seggiolino del Gruppo 0+/1, ossia dalla nascita fino a 18 Kg o per un i-Size (dalla nascita fino a 105 cm), che potrete utilizzare fino a 4 anni circa del bambino.

Le caratteristiche

In commercio ci sono tantissimi modelli di passeggini modulari trio o duo con budget molto diversi. Quello che è cambia è solo la scelta dei tre o due pezzi. Vediamo le caratteristiche che hanno quasi tutti i modelli:

  • il telaio è più pesante rispetto ai sistemi non modulari poiché il telaio deve poter sostenere vari tipi di componenti con pesi diversi come la carrozzina
  • seduta fronte mamma o fronte strada e schienale reclinabile
  • parapioggia, borsa cambio e copertina per navicella e/o passeggino
  • ci sono modelli adatti adatti più alla città, all'off-road o anche essere dei passeggini della categoria leggeri
  • hanno una grande maniglia tutta unita che si può regolare in altezza

I componenti

La carrozzina o navicella

Sarà il primo componente che userete fino ai 6 mesi circa del bambino. È molto comoda per le lunghe dormite che fa il neonato.

L'ovetto

Questo è il seggiolino auto fino ai 13Kg del bambino, quindi si può utilizzare sia agganciato al telaio del passeggino, sia in auto. Corrisponde al seggiolino auto Gruppo 0+ o i-Size che si può comprare a parte.

Il passeggino

La seduta del passeggino verrà utilizzata dai 6 mesi in avanti, ossia da quando il bambino riesce a stare seduto da solo. I primi mesi si utilizzera fronte mamma, poi fronte strada. Lo schienale si può reclinare fino quasi a diventare un letto, per far dormire comodamente il piccolo durante le lunghe passeggiate. 

Pro e contro

Il sistema modulare non è adatto a tutti. Vediamo perché.

Pregi:

  • tanti accessori
  • perfetti per la comodità del bambino
  • unica soluzione dalla nascita fino ai 3-4 anni

Difetti:

  • la struttura è più pesante e ingombrante rispetto ad un passeggino leggero
  • poco compatto quando si chiude
  • meno agile quando si spinge

È quindi perfetto se volete fare un acquisto per poi non pensarci più. Potrete scegliere le ruote se da città o più sportive, con tutto l'occorrente. Non è adatto invece se avete poco spazio in auto o a casa, se avete uno stile di vita più "scattante" e volete un passeggino più snello, maneggevole e dinamico. Sul mercato ci sono tanti passeggini modulari di diverso peso, ma proprio il peso e il fatto che sia poco compatto, rende la scelta di un passeggino trio o duo, dedicato ad un certo stile di vita.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli